Parma

Bonsu: il risarcimento è a rischio. E Tuccari rimette il mandato

Bonsu: il risarcimento è a rischio. E Tuccari rimette il mandato
Ricevi gratis le news
21

 

Georgia Azzali

■ Ore decisive per il risarcimen­to a Emmanuel Bonsu, il ragazzo ghanese che sarebbe stato se­questrato e pestato da un gruppo di vigili urbani il 29 settembre 2008 dopo essere stato scambia­to per il «palo» di uno spaccia­tore. Servirà una delibera di giunta per dare il via libera al risarcimento, ma la maggior parte degli amministratori sa­rebbe orientata a dire no, aspet­tando le decisioni della giusti­zia.

Nelle scorse settimane Bonsu era stato sottoposto a visita me­dico- legale da parte di Cesare Pic­cinini e Nicola Cucurachi, i con­sulenti nominati dall'ammini­strazione e da Marcello Frattini, uno degli agenti sotto accusa. E da alcuni giorni, dopo la valu­tazione del danno da parte dei due medici, era stata messa nero su bianco l'offerta da presentare alla parte civile: 130mila euro in totale, una cifra comprensiva delle spese sostenute da Bonsu e della sua assistenza legale.

Ma quella proposta potrebbe rimanere nel cassetto. Senza do­ver attendere un sì o un no da parte dei difensori del ragazzo ghanese. Il Comune avrebbe in­fatti il timore di incorrere in fu­ture censure da parte della Cor­te dei Conti risarcendo prima della sentenza. Problemi che ov­viamente non insorgerebbero se il risarcimento fosse imposto da un'eventuale condanna: co­me responsabile civile, infatti, l'amministrazione sarebbe co­stretta a pagare in solido con gli imputati.
 

Tutti i particolari nell'articolo completo sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

Ed  è notizia di questa mattina che Antonino Tuccari, legale del Comune di Parma, ha rimesso il mandato.

Il Comune, da parte sua, è intervenuto in serata con una breve nota dell'Ufficio stampa:  "La posizione dell’Amministrazione comunale in merito al “caso Bonsu” è la stessa assunta dall’inizio della vicenda: come il sindaco ha ribadito in ogni sede, chi sarà riconosciuto colpevole dovrà risponderne. L’Amministrazione, fiduciosa dell’operato della magistratura, attende gli esiti del processo in corso per la definizione delle responsabilità. Esito al quale, ovviamente, si conformerà".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    28 Aprile @ 19.14

    Marco la giustizia in Italia funziona secondo le leggi in vigore, è sbagliato colpevolizzare i magistrati o le forze dell'ordine perchè loro non fanno altro che applicarew la legge esistente. Per il resto sono d'accordo con te ma argomenti di chi accusa il sindaco non mi trovano d'accordo. Non penso il colpevole siano sindaco o assessori (ricordiamoci però, cosa più unica che rara, di un assessore che si è dimesso e attualmente non ci sono prove di colpevolezza a suo carico ne risulta indagato) perchè non credo al fatto che loro fossero gli autori degli ordini. Se così fosse sarebbero indagati ma attualmente non lo sono quindi chi sa parli o, più probabilmente, loro non sono colpevoli. Si possono chiedere al limite le dimissioni per l'affare della metro ma non per questa vicenda. Se poi i colpevoli saranno condannati se ne riparlerà perchè saranno loro a dover risarcire i danni, non noi cittadini. Ultima cosa per chi parla di selezione prima dell'assunzione: sicuramente sarà stata fatta ed esiste anche un concorso ma credete davvero che comportamenti del genere potessero essere scoperti in fase di colloquio?

    Rispondi

    • alceo

      29 Aprile @ 20.18

      marco, sicuramente certi comportamenti non sarebbero emersi in fase di selezione ma come ricordato da diversi articoli di repubbblica, diversi tra i personaggi indagati svolgevano prima professioni altrettanto nobili quali manovale e autisti e neppure sapevano come si compila un verbale..insomma oltre alla prestanza fisica magari un pò di atternzione a altre caratteristiche..noin guasterebbe... purtroppo anche se raramente qualcuno con un pò di passamaneria sulla divisa crede di potersi sentire sceriffo o rambo acchiapparatti e guasta l'immagine di tutti i suoi colleghi che svolgono il loro lavoro con la massima serietà e legalità..

      Rispondi

  • Marco

    28 Aprile @ 08.37

    Al vecchio signore dai capelli bianchi vorrei dire che la giustizia che funziona in Italia la vede lui e pochi altri e che non si tratta di odio viscerale verso i vigili ma indignazione per come si sono comportati e per come hanno mostrato Parma al resto d'Italia.

    Rispondi

  • mariele

    28 Aprile @ 06.16

    "volevo solo chiedere al saggio signore dei capelli bianchi: le note giuridiche da lei citate sono giustissime..ma se un'amministrazione pubblica non può fare quanto da lei segnalato e i vigili sono magari solo "imperiti", perchè il Comune ha avanzato una sua precisa proposta risarcitoria?...doveva già prima attendere l'esito del giudizio no?.. o forse non ritiene che in sede di selezione dei vigili era meglio non scegliere qualche rambo da ladri di galline?"

    Rispondi

  • un vecchio signore dai capelli bianchi

    27 Aprile @ 20.19

    Complimenti allla Gazzetta di Parma in risposta ad alcuni commenti sulla vicenda dei vigili urbani e al risarciento del danno sul presunto pestaggio subito da Bonsu. Io mi domando ma in quale Paese vivono questi signori lo sanno che siamo in Italia dove esiste ancora una giustizia che funziona, che ogni cittadino italiano ha diritto a tre gradi di giudizio prima di essere condannato, che una amministrazione pubblica non può decidere un pagamento senza un verdetto di condanna se lo fanno sono gli amministratori che rischiano in solido personalmete chiamati da un qualsiasi cittadino nelle sedi opportune o dalla Corte dei Conti. In passato i vecchi Co.Re:Co avrebbero respinto qualsiasi ipotesi di pagamento. Una cosa ho notato e lasciatemelo dire, in alcuni commenti si percepisce l'odio viscerale verso questi dieci vigili urbani condannati molto prima di un processo che stabilirà le varie responsabilità se vi sono state violenze, imperizia o altro. E' facile fare una analogismo per questo caso, durante l'ultima guerra per ogni soldato tedesco ucciso ,dieci italiani venivano fucilati. Vogliamo tornare indietro ragazzi ,non conviene..

    Rispondi

  • alceo

    27 Aprile @ 18.42

    "spero solo due cose nell'interesse della città, delal polizia municipale e dei cittadini: che i vigli sotto processi vengano immediatamente licenziati e paghino con soldoni propri (avranno pure mobili o immobili magari in comunuione dei beni).. come cittadini ci sentiremmo più sicuri se questi signori tornassero a fare lavori (dopo aver scontato la pena naturalmente) più consoni

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

TARDINI

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

Due grandi occasioni gialloblù nel primo tempo. Poi lagunari in vantaggio con Pinato raggiunti su rigore da Calaiò, appena entrato. Lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

11commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

CONSIGLIO

Via Pontasso: il cavalcavia resterà chiuso ancora a lungo

Si discute il bilancio preventivo 2018: oggi la prima delle tre sedute previste fino alla votazione finale

4commenti

Il fatto del giorno

"Infiltrazioni mafiose a Parma: tenere le antenne dritte" Video

social

Derapate (follie?) con il quad in piazza Garibaldi Video

1commento

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

2commenti

GAZZAREPORTER

Neve: le foto dei lettori da Panocchia all'Appennino

APPENNINO

Varsi, frana nella notte sulla provinciale 28. Strada ghiacciata al Passo del Bratello Video

Le strade provinciali sono tutte percorribili

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

1commento

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

13commenti

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

1commento

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

Varese

L'infermiera killer condannata a 30 anni. Rinvio a giudizio per il medico-amante

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

6 NAZIONI

Italia, 15° ko consecutivo: vince la Francia 34-17

CALCIO

Dilettanti e Giovanili, attività sospesa nel weekend

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day