20°

34°

Parma

Telefoni lontani dalla testa con il «distanziofono»

Telefoni lontani dalla testa con il «distanziofono»
Ricevi gratis le news
2

C’è una cosa che ognuno di noi ha sempre in testa. Farne a meno è diventato impossibile e prenderne le giuste distanze, secondo alcuni, è l’unica soluzione. Stiamo parlando del telefonino e del pressoché morboso rapporto che ad esso ci lega. È targata Parma un’invenzione del tutto curiosa e potenzialmente rivoluzionaria che punta a trasformare il nostro approccio all’uso del dispositivo mobile per eccellenza. Si tratta del distanziofono: uno strumento che, posizionato sul telefono cellulare, amplifica la voce dell’interlocutore consentendo all’utilizzatore di ascoltarlo tenendo l’apparecchio lontano dalla testa e riducendo così sensibilmente gli effetti delle onde elettromagnetiche. Tralasciando quindi la «dipendenza» da dispositivi mobili che affligge buona parte delle persone, rimane comunque un dato di fatto: tutti noi telefoniamo (tanto) e in buona parte lo facciamo nel più classico dei modi, «incollando» il cellulare all’orecchio. Di tanto in tanto, poi, ci interroghiamo sul danno delle onde elettromagnetiche al nostro cervello, passiamo in rassegna le nostre abitudini, malediciamo lo stile di vita a cui la frenesia di questo mondo ci costringe e poi passiamo oltre, probabilmente distratti dall’ennesimo trillo.
«Il distanziofono è uno stimolatore al corretto utilizzo del telefono cellulare che aiuta chi lo usa ad allontanare il cellulare dalla testa quando telefona - commenta Giovanni Casillo, medico del lavoro che da 15 anni vive a Parma e che qui ha fondato Cemep, il Centro di medicina preventiva attraverso il quale ha realizzato lo strumento -. Molte persone hanno gli auricolari, ma non li utilizzano. Circa 4 anni fa, quando l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro classificò le onde elettromagnetiche come potenzialmente cancerogene e quasi contemporaneamente l’Inail di Brescia riconobbe un’indennità professionale a un impiegato che per ragioni di lavoro utilizzava per diverse ore al giorno il cellulare e che aveva sviluppato un neurinoma dell’acustico, mi venne l’idea di creare un dispositivo che si frapponesse, come un ostacolo, fra il telefono e la testa; lo pensai con una forma troncoconica per permettere al suono di arrivare all’orecchio nonostante la distanza». L’oggetto, il cui brevetto è in corso di registrazione, è di plastica ed è lungo 3 centimetri (una distanza che corrisponde a una riduzione del Sar, tasso di assorbimento delle radiazioni elettromagnetiche da parte del tessuto biologico, dell’80%); la distanza tra telefono e tempia, tuttavia, può raggiungere anche i 10 centimetri, semplicemente tenendo il distanziofono staccato dall’orecchio.
«Credo sia sbagliato dire che le onde elettromagnetiche fanno male: sono un tipo di energia, come lo è il fuoco - continua Casillo -. Il fuoco fa male? No di certo, ma fa male il suo scorretto utilizzo: se metti una mano sulla fiamma ti ustioni. Così le onde elettromagnetiche: non è il telefono cellulare ad essere dannoso, ma l’uso che ne facciamo. L’importante è calcolare la giusta distanza, esattamente come per il fuoco».
«Abbiamo chiesto all’Università di Parma di effettuare uno studio sul distanziofono ed è stato certificato come riduca dell’80% il Sar» aggiunge il medico. Il dispositivo, inoltre, limita il rischio di dermatiti da contatto telefono-testa e rende più igienico l’uso del telefono. Un nuovo strumento, una nuova parola. «Il dottor Casillo è venuto da me tre anni fa con quest’idea e un prototipo 3D - sottolinea Leonardo Cagnolati, titolare di uno studio creativo di Parma con il quale Casillo ha poi sviluppato l’idea -. Abbiamo pensato a un nome che raccogliesse in sé i significati di distanza e amplificazione, e il neologismo che ne è uscito è sicuramente identificativo. Il riscontro di chi ha iniziato a utilizzare il prodotto è positivo; ora i distanziofoni sono disponibili in diversi colori, ma l’idea è quella di personalizzarli, come avviene con le cover». Il prodotto è acquistabile al prezzo di 14.90 euro unicamente online, sul sito www.distanziofono.it, e a Parma, nello studio di prototipazione di strada XXII Luglio 52.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nikimp3

    01 Aprile @ 19.40

    Mai sentito parlare di Vivavoce?

    Rispondi

  • Francesco

    29 Marzo @ 22.47

    Lo spirito dell'iniziativa è lodevole. L'idea del Distanziofono è già stata percorsa da Cell Spacer (USA) e, di recente, dal Cuoretto (Italia). Ho già commentato criticamente questi congegni su www.occhioalleonde.it nel giugno del 2015 (spazio interattivo). Gli auricolari del tipo "airtube" sono, a mio avviso, la soluzione più efficace.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

«Non siamo riusciti a salvarlo»

Tragedia

«Non siamo riusciti a salvarlo»

DELITTO DI NATALE

Suicidio di Turco, si indaga per omicidio colposo

Solidarietà

L'«altro» Ferragosto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Traversetolo

Croce azzurra, volontari cercansi

VISITE

Collecchio, il Ferragosto si passa nei Parchi

SALSO

In nove giorni due visite dei ladri

Appello

«Parma aiuti la Sierra Leone»

Lutto

Addio a Giovanni Mori, il medico filosofo

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

ANTEPRIMA GAZZETTA

Il suicidio di Samuele Turco: aperto un fascicolo per omicidio colposo Video

La Gazzetta di Parma di domani: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

PARMENSE

Incendio vicino ai binari: disagi sulla ferrovia tra Parma e Fornovo Foto

Le foto dei nostri lettori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e messa all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti