Parma

Lettera alla Gazzetta: "Laureato con lode e disoccupato" - I commenti e i consigli dei lettori

Ricevi gratis le news
44

 Caro direttore,

nella lettera che segue vorrei parlare della mia situazione attuale, non tanto per descrivere la mia insignificante persona, ma per raccontarvi una storia di questo Paese che è anche la storia di tanti ragazzi della mia generazione. Se qualcuno volesse interessarsi al mondo giovanile, dato che se ne parla così tanto, si potrebbe partire da cose come quelle che vi sto per dire.
Come già molti di voi sanno mi sono laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Parma lo scorso 29 settembre, conseguendo con la lode il mio titolo di studi. 
Immediatamente dopo la laurea sono partito per un periodo di due mesi e mezzo a New York, da cui sono tornato poco prima di Natale, dove ho svolto uno stage in un Istituto italiano di cultura e un corso d'inglese intensivo per migliorare la mia conoscenza della lingua. Oggi mi ritrovo nella condizione del disoccupato infelice.
A dicembre avevo contatti per iniziare un praticantato per la professione forense a Milano, che non sono però andati a buon fine per disinteresse della controparte, ho fatto selezioni in tre uffici legali di aziende (due delle quali hanno preferito persone già inserite da alcuni anni nel mondo del lavoro, l'altro ufficio invece sta facendo attendere la risposta da circa due mesi nonostante le diverse sollecitazioni), ho fatto selezioni in tre banche (tutto bloccato), ho mandato curricula ad associazioni di imprese (una mi ha appena respinto per un contratto a progetto di 8 mesi dato che la mia laurea probabilmente era troppo per quel lavoro – beh certo, o si è troppo qualificati o lo si è troppo poco- , un'altra ha preferito fare col personale che già aveva senza alcuna nuova assunzione nonostante diversi cambi interni), ho cercato concorsi pubblici aperti, anche per i corpi di polizia, ma per ora non c'è nulla che possa essere in linea con le mie caratteristiche (ho mandato la domanda soltanto per un concorso indetto da un'azienda sanitaria locale, ma i tempi dello svolgimento non sono sicuri e siamo circa 200 per un solo posto di lavoro!).
Inutile poi elencare il numero di aziende, enti o singole persone a cui ho fatto pervenire il mio CV: ho spaziato anche in altre parti del territorio nazionale, non limitandomi solo alla zona della mia provincia, ma finora non è servito.
Per il resto ho partecipato ad una borsa di studio della Regione per la premiazione di alcune Tesi in tema di Diritti fondamentali e sviluppo umano, faccio un po' il cameriere in un bar-ristorante dell’Outlet nel fine settimana, dilettandomi durante le giornate come aiuto per la mia ragazza che studia Giurisprudenza e tra gli interessi che tutti conoscete.
Non amo lamentarmi, ma questo è il quadro desolante. L'alternativa a portata di mano sarebbe cominciare un praticantato nella mia provincia, da svolgere in maniera totalmente gratuita per due lunghi anni con annessi i tempi biblici dell'esame di stato (senza considerare la riforma Alfano in via di formazione che porta avanti una forte stretta sulle professioni legali e sull'ingresso dei giovani in un settore che, è inutile nasconderselo, appare iper-inflazionato). 
Che faccio? Aspetto che arrivi qualche concorso? Spero che giunga a buon fine qualcosa che ho in ballo? Beh sì.... è chiaro. Questo però non toglie nulla al quadro di penuria generale in cui, parallelamente alla mia, vi potrei raccontare almeno dieci tristi storie di amici - conoscenti giovani e volenterosi che si ritrovano immersi nella nebbia più totale. Nebbia in cui gli unici ed insostituibili ammortizzatori sociali si chiamano mamma e papà (la prima lavoratrice part-time, il secondo pensionato).
Oggi chiedo solo di poter lavorare onestamente e con dignità e di poter cominciare a quasi 26 anni la creazione del mio futuro. E' forse troppo tutto questo?
Riflettete un attimo su questo racconto e capirete che la nostra società e il nostro Paese hanno già cominciato a vivere da un po’ di tempo sul loro passato.
 
  
Filippo Fritelli
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    25 Ottobre @ 18.11

    Enti, aziende, singole persone? Ma di cosa stiamo parlando? Sei laureato in legge con lode, conosci l'inglese, sei stato a New York..iscriviti a una scuola di specializzazione per le professioni legali o fatti un praticantato rimborsato in qualche studio legale internazionale (law firm) Ce ne sono parecchi in Italia, soprattutto Milano-Torino-Roma

    Rispondi

  • ale

    16 Maggio @ 19.09

    Solidarieta' a Filippo. L'ignoranza di chi dice che la gente sa solo lamentarsi e che "bisogna rimboccarsi le maniche" mi spaventa seriamente. Non siamo servi, siamo al mondo per godere della vita. I sacrifici bisogna farli non lo metto in discussione, ma allo stesso tempo devono esserci delle opportunita' e insieme a queste deve esserci il rispetto per le persone che nel cosi' detto "mondo del lavoro", che voi che lavorate da tanti anni pensate vi appartenga, sembra proprio sia venuto a mancare. Tieni duro, siamo in tanti nella stessa situazione. Teniamo alta la nostra dignita' e facciamo valere i nostri diritti e il mondo cambiera'.

    Rispondi

  • enrica

    02 Maggio @ 00.44

    Non riesco a capire quasi nessuno dei commenti inseriti Eppure avete studiato e vi siete laureati in molti di voi !!!Dunque a maggior ragione dovreste capire Filippo Solo chi studia con passione e impegno riesce a laurearsi con lode . Non vi ricordate le notti innsonni prima di un esame? E adesso trovate strano che un giovane possa desiderare di lavorare utilizzando la laurea voluta e ottenuta con tanto sacrificio? Vi meravigliate che possa scrivere una lettera al giornale e molti di voi si permettono di definire il gesto un atto autoreferenziale!!!! Vi permettete di dare giudizi senza capire minimamente in quale stato d'animo possa trovarsi E bel coraggio gli date! Ma in che paese viviamo?Questa è la vera domanda! E come vi siete trasformatii? Forse non ricordate come vi sentivate voi? e quali erano le vostre speranze i vostri sogni? . Allora io dico a Filippo di non mollare, di continuare a lottare e di non ascoltare le persone che in questo sito , salvo rare eccezioni non hanno saputo infondergli un briciolo di coraggio. Credici Filippo , con fatica ma ce la farai Certo il figlio di Bossi senza faticare l'emerito nulla ora guadagna 20.000 euro al mese e c'è davvero da arrabbiarsi per questo !!Ma tu hai una dignità lui no e la differenza non è di poco conto anche se con la sola dignità non si mangia !Un abbraccio forte

    Rispondi

  • daniela carnemolla

    01 Maggio @ 16.47

    Caro Filippo, quando la tua mamma, esultava di felicita' al tuo primo vagito, sara' stato circa il 1984-85, noi tutti, oggi perlopiu cinquantenni, all'epoca, e parlo di tutto il territorio nazionale, chi piu' chi meno, avevamo circa la tua eta'... Molti sognavano, altri si sposavano, altri ancora speravano, tutti , sempre chi piu' chi meno, entravano nel mondo del lavoro.... molti sono diventati professionisti, altri lo sono stati per poco, altri ancora hanno sfondato , molti sono stati avvinghiati ai fanali di coda, altri sono oggi coloro che dirigono le fila di questo amato paese. certa e' una cosa, tutti noi avevamo immaginato 'un futuro scintillante per i figli di noi tutti... pensando, sbagliando di non essere affatto i diretti, soli responsabili della felicita' dei nostri figli.... imvece, lo eravamo, trascorrevano gli anni, e pochi di noi hanno costruito affinche' questo paese potesse dare un ritorno ai ventenni di oggi... ci eravamo sbagliati, abbiamo sbagliato, ed il risultato dei cinquantenni italiani di oggi, spesso sono i ventenni geniali, volenterosi capaci, che trovano il vuoto guardando il futuro... abbiamo sbagliato, perdonaci. daniela

    Rispondi

  • manuel

    01 Maggio @ 12.19

    Ho letto tutti i commenti: ma possibile che ci si debba sempre LAMENTARE di qualcosa o di qualcuno?!? Concordo in pieno con gli interventi di Anna e Polly... aggiungo che forse servirebbe a tutti noi un esame di coscienza: non credete che una delle cose che riesce meglio agli italiani sia lamentarsi? Cosa ne dite di passare all'azione e guardare avanti con un po' di ottimismo? ("Il segreto è, fare tutto come se, ci fosse sempre il Sole... e non qualcosa che non c'è" - Elisa).

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

allarme maltempo

L'Enza e il Taro fanno paura: vertice notturno. Sorbolo, ponte chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

anteprima Gazzetta

Un altro grave incidente sulla Massese

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

Ladri, rifiuti, droga: non c'è pace. Ma qualcuno "resiste". Parlano i commercianti

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

28commenti

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

3commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

3commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

COREA DEL NORD

Pyongyang prepara la guerra batteriologica?

manhattan

Esplosione a New York: "Bombardano il mio Paese (Bangladesh) volevo vendetta" Mappa - Foto - Il momento dell'esplosione

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS