-3°

Parma

Fognano: c'è stata un'altra lite fra genitori

Fognano: c'è stata un'altra lite fra genitori
Ricevi gratis le news
18

Per fortuna nessuno è finito al pronto soccorso, come invece era avvenuto appena il giorno prima, ma di sicuro di insulti ne sono volati parecchi e, a quanto pare, non è mancato nemmeno qualche spintone. è lo stesso co­municato ufficiale della Figc re­lativo a quell'incontro a parlare di una «piccola rissa» che ha coinvolto il pubblico sulle tribu­ne

Il fatto risale al 2 maggio scor­so.

La partita appena terminata ave­va visto sul terreno di gioco Ju­ventus club e Sporting Chiozza (una squadra reggiana), impe­gnate nella penultima di campio­nato della categoria allievi regio­nali fascia B (classe 1994). Già durante la partita le intemperan­ze in tribuna non erano mancate, con ripetuti insulti indirizzati da alcuni genitori sia all'arbitro che ad alcuni giocatori. Appena ter­minato l'incontro, gli animi sugli spalti si sono ulteriormente sur­riscaldati: fra alcuni genitori so­no volate parole grosse e qual­cuno ha cominciato a dare qual­che spintone.
 

Altri particolari sulla Gazzetta di Parma 17-5

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • michele

    18 Maggio @ 07.39

    se fannocosì i genitori che esempio prendono ifigli? on ci lamentiamo poi del bullismo!!!!

    Rispondi

  • Leonardo Bonini

    18 Maggio @ 06.05

    Alcuni genitori dovrebbero stare a casa o imparare stare zitti durante e dopo la partita specie se si perde e a questa età perchè un motivo esiste sempre, mentre va un caloroso ringraziamento a queste Società Sportive che impegnano e insegnano ai nostri ragazzi. Quando una Società ha i requisiti, non deve essere presa di mira con odio e invidia ma solo apprezzata per la qualità e serietà sportiva. ( un genitore )

    Rispondi

  • luca

    17 Maggio @ 22.29

    Pur prendendo atto della totale diseducatività dell'episodio (genitori recidivi tra l'altro) soprattutto nei confronti dei bambini che mentre i genitori si picchiano in tribuna sono sul campo per giocare e divertirsi (come deve sempre essere a 10 anni!!!) lo circoscriverei a un episodio occasionale. Il mondo del calcio non centra, lo sport in sè nemmeno. E per fortuna, di episodi del genere, se ne sentono pochi.

    Rispondi

  • luca

    17 Maggio @ 18.42

    personalmente spero che questi fatti contribuiscano a far perdere,in iermini di quantità,praticanti al calcio.... e che ne guadagnino altri sport.... ma ne dubito.... il richiamo della "pila" che un domani,un ragazzo qualunque diventato ormai uomo,potrebbe guadagnare,è molto forte.... sopratutto con i tempi che corrono.... se si puo' appena evitare di timbrare il cartellino.... (ragionamento fatto mettendomi nei panni dei diretti interessati) cosa che negli altri sport non succede... o almeno solo per gli atleti che vanno per la maggiore..... o di oltreoceano...

    Rispondi

  • stefano

    17 Maggio @ 16.18

    Ma cosa centra il calcio con tutto questo? il calcio è uno sport meraviglioso e non può essere infangato in questo modo. La colpa di questo episodio non è del calcio, ma di genitori che non sanno fare i genitori e sono un pessimo esempio per i figli che usano il calcio come strumento per sfogarsi. La domanda che ci facciamo è ora: perchè c'è più gente nel calcio che nel rugby? (sport scelto a caso... eh scelto caso). La risposta è: perchè nel calcio c'è la feccia della società, più uno sport è popolare più ne trovi. Vabbè, io sono molto critico (positivamente e negativamente) in ogni cosa che leggo su questo giornale, e voglio dire alla gente che legge che il calcio è uno sport non meno sano di altri. E' chiaro che magari con l'articolo di due settimane fa e quello di oggi alcuni genitori faranno fare al proprio figlio altri sport. E' chiaro che nella nostra città si fa di ogni per pompare il rugby (chissà perchè eh) e la visibilità che ha il rugby come sport per i giovanissimi è forse più elevata del calcio in questa città non libera. Scommetto che qualcuno gioirà di queste luce negativa del calcio. Per contro, anche se certi media locali pompano il rugby (chissà perchè..) il calcio ha sfornato tanti bambini che sono diventati degli uomini, ieri come oggi. Il calcio in italia è cultura popolare (cosa che non è per il rugby ed altri sport), il calcio è quello che portato ieri quasi ventimila persone a commuoversi per il gol di Hernan (e anche oggi mi scenda una lacrimuccia ), il calcio è quello che porta ogni domenica famiglie allo stadio . Piuttosto,voi della gazzetta fate un articolo sui bambini di ieri sugli spalti allo stadio tardini, fate vedere queste cose che insegnano molto di più di tante altre cose. Il calcio ha dei problemi, ma sono quelli di una società marcia, ma non infanghiamo questo sport che probabilmente è il più bello di tutti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Arresti carabinieri

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Evasione di tasse in Olanda: l'Unione europea apre un'indagine su Ikea

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento