12°

23°

Parma

Caso Bonsu, il Comune si costituisce parte civile - Prime richieste: 3 anni e 4 mesi per Frattini, 2 anni per Villani

Ricevi gratis le news
12

E' stata accolta la richiesta di costituzione quale parte civile presentata dal Comune di Parma nel corso dell’udienza preliminare del processo ai dieci vigili coinvolti nel pestaggio di Emmanuel Bonsu, il ragazzo ghanese arrestato per errore dai vigili di Parma nel settembre del 2008.
La richiesta è stata presentata dal nuovo legale del Comune, l'avvocato Pier Luigi Collura che ha sostituito Antonino Tuccari. Tutti gli avvocati dei dieci vigili coinvolti e i legali di parte civile del ragazzo si sono opposti inutilmente alla costituzione dell’Amministrazione comunale di Parma come parte civile, sostenendo l’incompatibilità del ruolo (soggetto danneggiato) con quella di responsabile civile che il Comune già ricopriva nel giudizio. Il Gup Maria Cristina Sarli, con un’ordinanza che ha richiesto due ore in camera di consiglio, ha invece ritenuto compatibile il doppio ruolo in giudizio sulla scorta di una precedente decisione in tal senso assunta nell’ambito di un procedimento risalente a qualche mese fa.
In udienza ha presentato istanza di patteggiamento uno dei dieci agenti, Ferdinando Villani (che all’inizio dell’inchiesta era finito ai domiciliari). Il suo legale, Luigi De Giorgi, ha proposto una pena di due anni di reclusione. Ha chiesto invece l'abbreviato l’agente Marcello Frattini (anch’egli finito ai domiciliari in avvio di indagine). Per lui la pm Roberta Licci ha proposto una pena di tre anni e quattro mesi di reclusione. Domani è attesa la discussione sulla proposta di rito abbreviato, che comporta una riduzione della pena di un terzo, mentre giovedì il giudice quasi certamente deciderà. I due agenti si sono presentati in aula con una proposta di risarcimento di 5.000 euro a testa che è stata respinta dai legali di Emmanuel Bonsu perchè «totalmente inadeguata» e perchè «non accompagnata da una lettera di scuse». Per gli altri otto agenti accusati tra l’altro di sequestro di persona, percosse, falso, insulti razziali, la pm Licci ha chiesto il rinvio a giudizio.
«Non è incompatibile a mio modo di vedere la doppia veste che il Comune ricoprirà nel processo – ha spiegato al termine dell’udienza l’avvocato dell’Amministrazione – il Comune ha certamente subito un danno di immagine ingente. Nel giudizio sono stati prodotti circa 450 articoli di stampa che riportano il caso di Emmanuel Bonsu. Sono convinto che esista una frattura tra quanto contestato ai singoli che sono accusati di reati che esulano dalle responsabilità tipiche di un pubblico ufficiale.Ci sono tante cose che dovranno essere filtrate nel corso dell’attività dibattimentale. Parma è stata certamente danneggiata da questa vicenda e per Parma intendo tutti i cittadini, il Corpo dei vigili e tutti noi. Se ci sono comunque delle responsabilità della pubblica amministrazione – ha concluso Collura – questa siate sicuri che pagherà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pietro

    18 Maggio @ 18.46

    Questo accadeva il il 30/09/2008 "Sette ordinanze. In attesa dell'esito degli accertamenti, è la politica a occupare la scena. Da giorni s'interroga sulle sette ordinanze anti-degrado firmate dal sindaco Vignali sulla scia del decreto Maroni. Ordinanze che colpiscono prostitute, clienti, accattoni, gente che schiamazza e che butta i mozziconi di sigaretta per terra. La scorsa settimana è stato annunciato l'arrivo di un elicottero, unità cinofile, diciotto nuovi agenti e manganelli per i vigili urbani. Ma ci si interroga sull'opportunità di affidare a questi ultimi compiti di polizia, per i quali non sono adeguatamente preparati Il risultato è stato questo :caso Bonsu e qualcuno del comune vuole costituirsi parte civile??

    Rispondi

  • Geronimo

    18 Maggio @ 11.05

    Beh il Comune non poteva chiudere tutto all’epoca perchè i reati commessi sono gravi e la giustizia deve fare il suo corso. Anche sul risarcimento penso sia meglio aspettare perchè sappiamo tutti come sono andate le cose ma mettiamo il caso (improbabile) che le cose siano andate diversamente cosa si fa un altro processo per restituire i soldi? Un altro per danno di immagine? L’unica cosa è assurdo lo scarica barile perchè ad oggi non sappiamo chi sia il colpevole, ok le stronzate razziste che hanno fatto questi coglioni con le foto ma penso che i maltrattamenti siano stati ordinati da qualcuno e che quel qualcuno non si vuole individuare. All’epoca si dimise l’assessore Monteverdi, forse il meno coinvolto ma fu l’unico che si dimise

    Rispondi

  • Dario

    18 Maggio @ 10.10

    Eh si, signor Mario. Specialmente quelli che lavorano nei nostri campi e nelle nostre fabbriche SOTTOPAGATI, senza diritti, per produrre i NOSTRI beni materiali. Hanno davvero sempre ragione. Ma nessuno gliela da.

    Rispondi

  • PAOLO

    18 Maggio @ 10.02

    Manzoni scrive nei promessi sposi:" NON SI PUO CANTARE E PORTARE LA CROCE", o una cosa o l'altra, il comune che chiede di essere ammesso come parte civile è veramente la comica finale, I vigili si sono comportati molto probabilemnte secondo quello che è il clima che i loro superiori hanno creato ( carta di parma, vigili- sceriffo, tolleranza zero, etc. etc.) ma come sempre queste cose vanno a finire nello stesso modo, si è forti con i deboli e deboli con i forti, per non parlare della continua, ripetuta e ormai senza fine figuraccia che Parma sta facendo su tutti i TG nazionali. .

    Rispondi

  • maria

    18 Maggio @ 10.01

    Sono pienamente d'accordo con quanto espresso da BIBI. L'amministrazione comunale si è solo preoccupato della brutta immagine avuta alle tv nazionali. Meglio sarebbe stato chiudere la faccenda risarcendo Bonsu chiedendogli scusa e avviare una indagine disciplinare interna all'amministrazione per individuare eventuali errori compiuti sia da parte degli agenti che dei dirigenti/amministratori interessati.

    Rispondi

    • marco lisi

      18 Maggio @ 09.00

      bravo comune prima gli mandi a fare quegli interventi antidroga per vantarti sul giornale poi per una semplice colluttazione rovini dieci persone e gli chiedi anche i danni vergogna

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel