10°

22°

Parma

Sos dal pianeta terra: le emergenze da affrontare

Sos dal pianeta terra: le emergenze da affrontare
Ricevi gratis le news
0
Roberto Longoni
Già oggi avremmo bisogno di 1,3 pianeti per i nostri consumi e per quanti rifiuti produciamo. Nel 2050 ce ne serviranno 2,5. E di pianeti a disposizione - forse è il caso di ricordarlo - ne abbiamo uno. Uno solo, dall'equilibrio sconvolto, malato di una febbre provocata da noi stessi. Il tema è fondamentale, più strategico di quello del petrolio, ma poco se ne parla, poco se ne sa. L'argomento, invece, interessa davvero a chi da oltre un secolo si occupa di alimentazione.
 «Negli ultimi dieci anni – ha detto Guido Barilla -  abbiamo assistito a significativi cambiamenti a livello globale. E le filiere alimentari ne sono state ampiamente toccate. Abbiamo valutato l'impatto del clima sui raccolti e il folle innalzamento del costo delle materie prime tra il 2006 e il 2008. Per questo abbiamo sentito il bisogno di approfondire questi temi, fondando un centro di studi contornato di studiosi di livello eccellente».
Su scarsità delle risorse agricole, cambiamento climatico e  priorità di intervento, il Barilla Center for food & Nutrition ha organizzato ieri un convegno  a Milano, nella sala Buzzati, in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera. «Più entriamo negli argomenti - ha proseguito il presidente del colosso di Pedrignano - e più le domande aumentano e si complicano. I problemi alimentari saranno sempre più importanti». Anche perché si intrecciano con quelli della gestione delle risorse idriche, con quelli legati alla produzione di biocarburanti e alla «stanchezza» della Terra, che per ettaro non riesce a produrre più di quanto già faccia. 
La lista dei fattori negativi è lunga. «Si va dalla crescita demografica a quella economica dei Paesi emergenti – ha sottolineato Valerio De Molli, dell’European House-Ambrosetti – passando per la sempre maggiore urbanizzazione, agli stili di vita alimentari, ai biofuel, ai cambiamenti climatici, al consumo delle risorse idriche, al consumo del pianeta e al rallentamento della crescita». Siamo nell’Antropocene, nell’era in cui il pianeta è sempre più plasmato dall’uomo, e ha un che di amaro il «benvenuti» pronunciato da Riccardo Valentini, docente di Scienze ambientali dell’Università della Tuscia. «Stiamo facendo un importante esperimento nel quale anche l’agricoltura dà un grande contributo, con un’enorme diffusione di gas dall’effetto serra. Ogni anno in Italia ne produce 47,1 milioni di tonnellate, contro i 19,8 dei trasporti ad esempio. Bisogna puntare sulla riduzione degli sprechi. Ed è folle dedicare la terra ai biofuel, semmai si possono usare proprio gli scarti».
L’economista Andrea Boltho è possibilista sull’uso degli ogm, almeno per i biofuel. Il docente si è detto preoccupato più dal surriscaldamento globale che dalle speculazioni sulle materie prime alimentari («si trova sempre un equilibrio»). 
Un motivo di ottimismo lo ha trovato nell’uso dei «cellulari in Africa, che permettono al contadino di aver maggiore accesso alle informazioni. Anche un minor protezionismo americano ed europeo potrebbe risollevare le sorti dell’Africa che vive un vero disastro». Ma l’ottimismo si è fatto flebile di fronte all’aumento del 30 per cento della popolazione mondiale e al previsto calo della produzione agricola dal 5 al 25 per cento da qui al 2050. Il peso dei fattori economici nelle possibili guerre del futuro è stato minimizzato dall’ambasciatore Sergio Romano. «Di solito i conflitti scoppiano per ragioni politiche, per le quali si fa leva sull’uso delle risorse naturali. Le guerre spesso non hanno motivazioni, ma ripercussioni economiche. Il petrolio? Ha un mercato ed è interesse di chi lo possiede vendere come di chi ne ha bisogno comprare. Un discorso a sé vale per l’acqua, bene sempre più raro e conteso. Per quella non c’è mercato». E dove manca l’acqua manca tutto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

2commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

5commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Como, 49enne dà fuoco alla casa e si uccide con tre dei suoi figli Foto

novellara

Si fingeva "sexy girl" su Facebook per raggirare gli uomini: denunciato

SPORT

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

SOCIETA'

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto