19°

Parma

Quei 43 parmigiani «camicie rosse» insieme ai Mille

Quei 43 parmigiani «camicie rosse» insieme ai Mille
Ricevi gratis le news
0
Laura Ugolotti
«La camicia rossa ci è stretta nelle carni». Così scriveva Antonio Giulio Barrilli, scrittore e patriota. E forse la sua è l’espressione migliore per sintetizzare quello che, anche nel Parmense, fu l’entusiasmo e la partecipazione alle imprese garibaldine e al Risorgimento.
Si è scritto spesso del contributo che la terra ducale diede alla spedizione dei Mille, e quindi all’Unità d’Italia, e in particolare di quei 17 garibaldini che con «l'Eroe dei due mondi» sbarcarono a Marsala; ma pochi sanno che in realtà la partecipazione parmigiana fu molto più numerosa e precedente alla spedizione dei Mille.
Oltre ai 17 che sbarcarono a Marsala, infatti, 26 parmensi, provenienti dalla città ma anche, in gran numero, dalla provincia (Sala Baganza, Berceto, Neviano degli Arduini) sbarcarono prima a Talamone, con il compito di fare da «specchietto per le allodole» attirando l’attenzione dell’esercito borbonico e agevolare i Mille. «Dai documenti risulta che furono 60 tra parmigiani e piacentini, a partecipare alla spedizione dei Mille - dice Roberto Spocci, direttore dell’Archivio storico comunale -. Non solo: furono migliaia i garibaldini parmensi che parteciparono al Risorgimento, anche prima e dopo la spedizione dei Mille. Molti erano volontari, quindi non risultavano dagli elenchi ufficiali».
In città, ma soprattutto nelle campagne, Giuseppe Garibaldi incarnava l’idea del riscatto, nazionale, personale e anche sociale. «All’epoca - continua Spocci - specie nella Bassa,  c'era il mito del ‘Cristo socialista’, del ‘nazareno dalla rosse chiome’, cioè la trasfigurazione laica del Cristo. Alle spedizioni garibaldine parteciparono molti intellettuali, ma il Risorgimento fu soprattutto una rivoluzione popolare, voluta e fatta dal popolo».
Anche dal popolo di Parma, che all’epoca era un territorio strategico. Proprio qui, infatti, viveva Gaspare Trecchi, agente di collegamento tra Garibaldi e il Re. Di Parma era Eugenio Ravà, tra i più giovani garibaldini a partire da Quarto; di Langhirano era Faustino Tanara, che prese parte a tutte le campagne di Garibaldi; a Parma si stabilì, dopo il Risorgimento, il piacentino Pietro Pecchioni, che concluse la sua vita come «barcaiolo» del Parco Ducale.
Parma, insomma, è stata tra le città che hanno sacrificato il maggior numero di giovani alla causa del Risorgimento e ai suoi valori, che ancora oggi sopravvivono nella memoria collettiva della città e nei suoi monumenti. «La statua  di  Giuseppe Garibaldi in piazza - fa notare Roberto Spocci -  ha una grande valore simbolico.  La maggior parte dei cortei   partono da piazzale Santa Croce, attraversano il Ponte di Mezzo e arrivano  in piazza Garibaldi. Non è un caso: era lo stesso percorso che nell’800 facevano i garibaldini parmensi che si riunivano nell’Oltretorrente, diretti prima verso il Teatro Regio, dove era posta la targa di Garibaldi, e poi verso la piazza, quando, nel 1893 la statua venne posta». «Non solo - continua il direttore dell’Archivio storico comunale - La statua di Garibaldi è stata posizionata nella piazza maggiore, verso cui confluiscono via Cavour, via Mazzini, via Farini e via della Repubblica. Più al centro del Risorgimento di così!».   

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma - Entella 3 - 1: fai le tue pagelle

10' GIORNATA

Parma-Entella 3-1: fai le tue pagelle

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

8commenti

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

32commenti

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

Foto del lettore Andrea

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro