-2°

Comune

Opposizione abbandona: "Pizzarotti indegno di governare"

Consiglio: si parla (anche) di alluvione
Ricevi gratis le news
2

Consiglio comunale brevissimo e dominato dalla polemica, più che mai rovente, sulla vicenda dell'avviso di garanzia al sindaco per le nomine del teatro Regio. A infiammare la seduta, la mozione d'odine (respinta) con cui l'opposizione chiedeva di impegnare Pizzarotti a rendere conto sul vicenda, e la successiva comunicazione del sindaco che non sarebbe intervenuto sul merito della questione, ma avrebbe solo risposto a un intervento che avrebbe fatto il capogruppo M5s Bosi. A questo punto tutta la minoranza ha abbandonato l'aula in segno di protesta, accusando il primo cittadino e la maggioranza di volersi sottrarre al confronto. "Ritengo questo sindaco indegno di governare questa città", ha detto subito dopo, in una conferenza stampa di tutte le opposizioni, il capogruppo del Pd Dall'Olio

La cronaca

Il sindaco Pizzarotti e la maggioranza 5 Stelle avrbebero voluto lasciare il caso Teatro Regio e avvisi garanzia fuori dalla sala del Consiglio comunale. Ma le minoranze hanno dato il via al braccio di ferro.

A Giuseppe Bizzi (Possibile) che chiedeva - anche a nome degli altri gruppi di minoranza - se il sindaco intendesse intervenire sul caso Regio, Pizzarotti ha detto no. A questo punto attraverso Maria Teresa Guarnieri (Ap), le minoranze hanno presentato una  mozione d'ordine, affermando che secondo il regolamento del Consiglio e per legge il sindaco ha il dovere di spiegare ai consiglieri cosa è successo nell'iter di nomina al Regio". Richiesta appoggiata anche dall'ex consigliere di maggioranza Mauro Nuzzo (M5s), che ha definito offensivo l'atteggiamento del sindaco: "Risponde ai media nazionali ma non al Consiglio comunale. Peccato che il primo cittadino non sia stato eletto dagli abbonati Sky ma dai cittadini di Parma".

La mozione d'ordine è stata bocciata grazie ai voti del gruppo di maggioranza M5s, e a questo punto le opposizioni hanno annunciato l'abbandono dell'aula.

All'ordine del giorno, tra le interrogazioni, quella di Pellacini (Udc) che ha chiesto alla Giunta chi pagherà i danni nel caso l'installazione di Pistoletto rovinasse il manto erboso di piazza della Pace. "Sarà il Comune a farsene carico come costo di manutenzione", ha risposto l'assessora alla Cultura  Ferraris.

L'intervento del consigliere 5 Stelle Sebastiano Pizzigalli. "Voglio ricordare una persona molto cara alla comunità di Parma: Maria Consigli scomparsa pochi giorni fa all'età di 59 anni. Era vicepresidente del Centro aiuto alla vita e da oltre 20 anni si era messa al servizio degli altri collaborando con questo centro. È stata promotrice di nuove attività volte ad accompagnare la vita delle neomamme e dei bambini bisognosi. Il Cav infatti ha come mission quella dell'accoglienza e del sostegno psicologico, medico e legale alle neomamme che si trovano in difficoltà. Inoltre il Cav si occupa di distribuzione di abbigliamento e attrezzature per la prima infanzia oltre che di distribuzione di alimenti ai più bisognosi. Maria e il suo gruppo, come ricordano gli altri volontari del Cav, si riunivano quattro volte a settimana. Questo sta a testimoniare il tenace impegno che metteva al servizio degli altri. Un altro importantissimo ruolo che svolgeva all'interno del centro riguardava la funzione di mediatrice per le neomamme immigrate che si trovavano disorientate in quanto provenienti da realtà lontane. Credo che Maria debba essere presa come esempio soprattutto per la costanza con cui si dedicava agli altri, soprattutto in un mondo come quello di oggi in cui si fatica perfino ad aiutarsi col proprio vicino di casa.
A Parma c'è una maggioranza di persone che come Maria si sacrifica e cerca di aggiustare le storture di un sistema che non funzionerebbe se non sostenuto dal volontariato. Poi però c'è una minoranza di persone che cerca di distruggere tutto ciò che rappresenta accoglienza e dono per i più deboli. L'esempio è appunto il vero e proprio attentato ai residenti degli appartamenti gestiti dalla ONLUS Svoltare, avvenuto pochi giorni fa. Per fortuna come ho detto poco fa i vigliacchi che agiscono così, a Parma, sono una ristretta minoranza che auspico venga individuata e resa inefficace al più presto ed esprimo piena solidarietà alla ONLUS Svoltare e ai residenti colpiti".

Infine è stato fatto un minuto di silenzio per ricordare Maria Consigli e Marco Pannella.

Gli Amici di Beppe Grillo

Con un comunicato, Daniele Ghirarduzzi, interviene a nome degli Amici di Beppe Grillo di Parma e provincia:

"Oggi, data importante per il sindaco Pizzarotti - sospeso dal MoVimento 5 Stelle - si è riunito il Consiglio Comunale. Una seduta molto importante, un punto di snodo politico, dove tutte le minoranze, compreso il MoVimento 5 Stelle Parma (quello vero) hanno presentato una mozione per chiedere al Sindaco che esponga i fatti che hanno fatto scaturire il noto avviso di garanzia, cioè si voleva sapere com'è avvenuta la nomina dei vertici del Teatro Regio. Va precisato che Il Sindaco è obbligato a dare, come prescritto dal Testo Unico degli Enti Locali, tutte le informazioni che qualunque Consigliere comunale chiede, e deve farlo per garantire ai Consiglieri la trasparenza dell'azione amministrativa del Comune, e di esercitare quel potere di vigilanza che è tipico di chi sta in minoranza. Un diritto sacrosanto, sancito dalla stessa Costituzione. Orbene, il Sindaco, in palese violazione di legge, si è attaccato, come un Azzeccagarbugli qualsiasi, ad un codicillo del regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale di Parma, per sottrarsi a quell'obbligo. Come Azzeccagarbugli, spalleggiato dal capo gruppo Bosi, ha sentenziato, in barba a tutti i presenti, compresi cittadini che stavano nel pubblico, che "quel matrimonio (fra i cittadini ed il loro portavoce sindaco) non s'ha da fare".
Noi Amici di Beppe Grillo di Parma e provincia eravamo presenti, a tenere alta la bandiera del MoVimento 5 Stelle, più volte beffeggiata, nei fatti e nelle parole, da un sindaco spocchioso pieno di sé che si fa beffe di chi lo ha votato, si burla di chi lo ha candidato, perché soffocato dal suo smisurato ego, gonfiato ad arte da media di regime che non vedevano l'ora di trovare la falla, la crepa nel MoVimento che mettesse in discussione lo staff, le regole, gli attivisti, tutto quanto, insomma. Civilmente e ossequiosamente, nel pieno rispetto della Istituzione, abbiamo indossato le magliette comprate nell'ultima convention di Imola, alquanto innocue, ed abbiamo alzato la bandiera del MoVimento 5 Stelle - Amici di Beppe Grillo. Ma veniamo al fatto. Un vigile urbano si è avvicinato a noi e ci ha vietato di esporre la bandiera del MoVimento 5 Stelle. Pur essendo silenti, immobili e non facendo alcuna rimostranza, ci è stato vigorosamente chiesto di nascondere la nostra bandiera. Di gettare al vento il motivo per cui eravamo presenti! vigile urbano che quando abbiamo chiesto di esplicitare l'articolo del Regolamento comunale che lui invocava ha risposto strappandoci la bandiera di mano. Solo dopo aver parlato coll'Ispettore, superiore del vigile urbano e dopo aver avuto conferma CHE NON ESISTE UN REGOLAMENTO CHE VIETA L'ESPOSIZIONE SILENZIOSA DELLE BANDIERE, siamo tornati dentro all'aula a sventolare alta la nostra bandiera. In alto, ancora più in alto. Ripetiamo la domanda: chi ha suggerito al Vigile di vietare e addirittura strappare in malo modo la bandiera???? Ci piacerebbe proprio saperlo! per intanto: Viva il MoVimento 5 Stelle! Viva la democrazia".

Consiglio comunale: la diretta streaming

Per vedere i video è necessario installare Adobe Flash Player e attivare Javascript

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    24 Maggio @ 18.34

    Pizzarotti è indegno....... Di governare ( perché Pizzarotti ha mai governato???)

    Rispondi

  • Michele

    24 Maggio @ 16.57

    mandra_sala@libero.it

    Ecco ancora una volta la dimostrazione della trasparenza e della democrazia partecipata del sindaco pizzarotti. Il suo comportamento si commenta da solo.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

9commenti

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

spagna

Igor era in Spagna da settembre. "Accetto l'estradizione in Italia"

15commenti

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5