ateneo

L'Udu: "All'Unipr gli studenti non sono al centro"

"Esclusi dalla celebrazione del Rettore. Ecco quali sono i veri problemi"

 Unipr : C’è poco da celebrare UdU
Ricevi gratis le news
0

Lunedì all'Auditorium Paganini la prima edizione della “Celebrazione dell’anno accademico” dell’Università di Parma, con il rettore Borghi che ha raccontato il suo Ateneo riformato e a tracciare il futuro. Oggi sono gli studenti dell'Udu a intervenire.

“Come studenti, e rappresentanti degli studenti, siamo a dir poco sorpresi dalle dichiarazioni del Magnifico Rettore – afferma Enrico Gulluni, Coordinatore UdU Parma – il quale dà una descrizione dell’Università di Parma che francamente noi non conosciamo. Si parla di un Ateneo riformato, di un’Università che ha l’ambizione di essere tra le migliori d’Italia ma anche d’Europa! Ma stiamo parlando della stessa Università che di anno in anno continua a perdere iscritti? Perché sì, è vero che quest’anno gli immatricolati sono aumentati (peraltro grazie al metodo del “chi prima arriva meglio alloggia”, cioè iscrizione ai corsi di laurea secondo un criterio cronologico, cosa che noi continuiamo a non accettare e contro la quale non smettiamo di batterci), ma se si guarda oltre il proprio naso si scopre che gli iscritti continuano a diminuire al netto di tutte le belle parole dette dal nostro Rettore. Non volendo andare troppo indietro (altrimenti è tutta colpa di chi c’era prima), negli ultimi tre anni il nostro Ateneo è passato da 25.050 studenti ai 22.504 attuali (dati MIUR), un calo di quasi 2500 ragazzi, che per un Università di medie dimensioni come quella di Parma sono numeri che dovrebbero destare più di una preoccupazione. “

Continua Gulluni: “Il Magnifico Rettore dice di aver messo al centro lo studente in questi suoi anni di mandato. Ne ha dato dimostrazione in primis non invitando alcuna componente studentesca alla sua “celebrazione”. Ne dà dimostrazione anche quando bisogna prendere una decisione e non tiene conto minimamente del parere degli studenti, come è successo quando è stato inserito il tanto decantato “criterio cronologico” per le immatricolazioni. Bisogna capire che senza la reale inclusione degli studenti nella vita universitaria e nei processi decisionali non si può andare da nessuna parte, perché sono gli studenti che vivono l’Università quotidianamente e che sanno realmente quali sono le mancanze dell’Ateneo, e se non si capisce al più presto questo si andrà di male in peggio.
Se si pensa che includere gli studenti significhi organizzare una festa autocelebrativa dedicata a loro, allora si ha una visione un po’ distorta di quello che gli studenti vogliono. Si pensi a rendere lo studente più partecipe alla vita quotidiana dell’Università. Magari provando a fare una qualche convenzione che riguarda i trasporti pubblici, problema da esistente da sempre ma mai preso realmente in considerazione da nessuno. Si faccia della neonata “Student Card”, non un semplice documento di riconoscimento o carta prepagata ma uno strumento realmente utile che favorisca l’inserimento dello studente nel contesto cittadino, stipulando agevolazioni con i servizi commerciali maggiormente frequentati, oppure incentivando la visita ai luoghi della cultura (che di certo non mancano a Parma), offrendo degli sconti per studenti universitari, anche sull'acquisto dei libri di testo. Abbiamo cercato di apportare il nostro contributo a quella che sembrava una piacevole novità per gli studenti della nostra università, ma non c’è stata una corrispondenza tra l’enorme pubblicità, riservata alla student card, e la reale utilità di quest’ultima. Qualche mese fa, infatti, abbiamo presentato un documento di diverse pagine con proposte di convenzioni da legare alla suddetta carta, ma non abbiamo ancora ricevuto alcuna risposta. Queste sono solo alcune delle tante cose che si dovrebbero fare per mettere davvero al centro lo studente.”

“L’Università dovrebbe essere un luogo di conoscenza, di formazione culturale e sociale, ma ci dispiace constatare come più avanti si vada e più l’Università perda questo ruolo, somigliando più ad un azienda che si ricorda degli studenti solo quando devono pagare le tasse e non perde tempo a sporcarsi le mani con i problemi e i bisogni quotidiani della componente studentesca, che come giustamente affermava il Rettore (parole che non si traducono in fatti purtroppo) dovrebbe stare al centro della vita universitaria.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande