LUTTO

Morto Fabio Fabbri, l'ambasciatore con Parma nel cuore

Fabio Fabbri

Fabio Fabbri

Ricevi gratis le news
0

E' scomparso l’ambasciatore Fabio Fabbri, un parmigiano che la vita professionale ha portato in giro per il mondo e che si è distinto per la sua grande professionalità, cultura e calda umanità nel corso di quarant’anni di carriera diplomatica. I funerali si svolgeranno sabato al cimitero della Villetta le esequie
Allievo del liceo «Romagnosi», dove con un gruppo di compagni di scuola si stabilirono rapporti di amicizia così profondi da reggere al tempo e alla distanza, Fabio Fabbri si laureò in giurisprudenza nel 1966 nella nostra università, per poi proseguire gli studi al Bologna Center della Johns Hopkins University, concludendoli a Washington nel 1968 con un Master in Relazioni internazionali presso la Scuola di alti studi internazionali della stessa università. Il primo passo verso una carriera internazionale lo aveva compiuto come studente liceale, quando aveva trascorso un anno negli Stati Uniti ospite di una famiglia californiana frequentando l’ultimo anno della High School.
Superato brillantemente nel 1970 il concorso di ammissione alla carriera diplomatica, si aprì una lunga serie di incarichi svolti in sedi come New Delhi, Mosca, Washington, per concludersi con l’incarico di ambasciatore in Ucraina. Un percorso di grandi stimoli e soddisfazioni, ma certo non facile per gli adattamenti che impone soprattutto per la famiglia, impresa in cui Fabio Fabbri ha sempre potuto contare sull’essenziale appoggio di Lizette Nielsen, moglie paziente e dedicata e madre di Beatrice e Christian, che – giunti dai luoghi lontani dove vivono - saranno sabato al suo fianco a Parma.

La figura di Fabio Fabbri è stata quella di un grande diplomatico, con una profonda cultura internazionale e una sensibilità capace di fornirgli gli strumenti per portare avanti l’incarico di tutelare gli interessi nazionali nei più diversi contesti. Ma la più profonda e raffinata competenza di Fabio Fabbri si riferiva alla causa europea cui, con incarichi sia a Bruxelles e che a Roma, ha dato per anni uno straordinario contributo di professionalità, intelletto e passione. Pur vivendo lontano da Parma dal 1966, l’ambasciatore Fabbri non aveva mai interrotto i legami affettivi con una città cui lo legavano i ricordi di una gioventù di famiglia, studio e amicizie. Legami che ebbero in una certa fase l’occasione di tradursi in un impegno personale per la realizzazione di un progetto di grande rilievo per la nostra città: quello della designazione come sede dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare - Efsa. Chi conosce i complessi e contrastati retroscena della vicenda sa che se oggi l’ Efsaè a Parma, che ha così ha acquistato una prestigiosa dimensione europea e internazionale, è in buona parte grazie all’impegno di Fabio Fabbri – un impegno che Fabbri, con la generosità e l’assoluta mancanza di vanità che lo hanno sempre contraddistinto, non ha mai voluto rivendicare né sottolineare. Sono state sempre, infatti, anche le sue doti umane - soprattutto una franchezza e genuinità che di solito non vengono associate con quello che si ritiene sia il profilo di un diplomatico - che spiegano l’apprezzamento e la stima di tutti quelli che hanno avuto occasione di incontrarlo nelle sedi in cui ha vissuto e operato.
Concluso il suo itinerario professionale e umano, Fabio Fabbri torna alla sua città. Amici e colleghi non lo dimenticheranno di certo, ma anche la sua città, in cui è nato e si è formato negli studi e negli affetti, dovrebbe ricordarlo non solo come eminente concittadino, ma per la sua esemplare figura di intellettuale e servitore dello Stato, nonché per i valori etici che ha sempre difeso e applicato senza compromessi.r.t.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande