12°

22°

Parma

«No al Wcc: un progetto che va contro la storia»

«No al Wcc: un progetto che va contro la storia»
Ricevi gratis le news
0
Si parla molto del progetto dell’Amministrazione comunale per la creazione di un Wcc, di un grande spazio nella zona di via Budellungo, nel quale saranno ospitati, tra gli altri, molti anziani. Che cosa ne pensa  Bruno Rossi,  presidente  della Fondazione Mario Tommasini? 
La Fondazione  ha già espresso chiaramente il proprio pensiero.  Per esempio, nel convegno “Quali politiche per gli anziani a Parma?”.  Prima della relazione dell’assessore Lasagna, che illustrava questo Wcc, abbiamo ricordato le parole di Tommasini. Due posizioni opposte. E la Fondazione, ovviamente, non poteva stare e non sta che dalla parte di Mario. Ma qui desidero esprimere le mie personali opinioni. Non addossarne la responsabilità sulla Fondazione.
Qualcuno ha detto che il Welfare Community Center, il Wcc, sarebbe piaciuto a Tommasini.
 Un progetto che convoglia un grande numero di anziani, e li convoglia ai margini della città, sarebbe piaciuto Tommasini? Io credo che queste parole siano ai limiti del blasfemo.
Che cosa avrebbe fatto piacere a Tommasini?
Il contrario, appunto. Non creare altre isole dove confinare gli anziani. Non tenerli fuori dal contesto della città. Non allontanarli dalle strade, dai quartieri dove hanno sempre vissuto. Mario diceva: “Si chiudono gli zoo e si aprono sempre nuove case di riposo”. E questa non sarebbe nemmeno una casa, ma un insieme di edifici dove andrebbero più di quattrocento anziani.
E' sicuro che sarebbero più di quattrocento?
Non sono sicuro: potrebbero essere anche di più. Prima di quel convegno, l’assessore, con molta cortesia, accettò di illustrare alla Fondazione e al Borgo, questo Wcc. E disse che gli anziani sarebbero stati, appunto, oltre quattrocento. Non ricordo la cifra esatta. Non era un dibattito. Era soltanto una presentazione. Avevamo, comunque, fatto alcune domande. E un assistente (credo) dell’assessore aveva aggiunto che gli ospiti avrebbero potuto essere anche di più, magari cinquecento e oltre. Non aveva capito il tono delle nostre domande. 
Un tono polemico?
Certo. Ma, guardi, non è la polemica che mi interessa. Vorrei che l’Amministrazione capisse che, con questo progetto, sta andando contro la storia, e, soprattutto, contro l’interesse di vita dei suoi concittadini. So di rischiare il ridicolo, ma lo dico egualmente: io supplico l’Amministrazione di ripensarci. Anche se non ho speranze.
Ma crede che gli anziani stiano meglio nelle strutture dove sono adesso?
No, non lo credo affatto. In quelle strutture vi sono persone (a cominciare dagli infermieri) che meritano molto rispetto. Ma sono prive di mezzi. E gli anziani, anche da lì, come diceva Mario, andrebbero liberati. 
E' quel che fa l’Amministrazione. Abbatte le vecchie strutture.
 Sì, ma per concentrare gli anziani, di nuovo, in altre grandi strutture, ai margini della città. Più belle, si dice, e vicine a centri per giovani. E non ho motivo per dubitarne. Ma sempre grandi strutture. Invece di incoraggiare le famiglie, con aiuti concreti, a non abbandonare i loro vecchi. O costruire (o rammodernare) appartamenti all’interno dei quartieri. Per garantire a tutti, qualsiasi sia la loro età, di avere una casa, non un letto in un ospizio. Una casa in un mondo in cui risuoni la loro vita. Una casa dove si sentano padroni. Assistiti, sì, anche ventiquattr'ore al giorno. Ma dove non siano loro a chiedere il permesso di uscire. Dove siano gli altri a chiedere il permesso di entrare.
 Ma non costerebbe di più?
Tommasini aveva dimostrato che si spenderebbe di meno. In ogni modo, diceva, le persone, a qualsiasi età, hanno un valore, non un prezzo. Lo diceva dopo aver combattuto tutta la vita per far riconoscere a tutti il loro valore. Abbattendo le sbarre dei manicomi, chiudendo le carceri minorili, chiudendo il brefotrofoio, facendo abolire le classi differenziali, aprendo le scuole e le fabbriche ai disabili. Liberando tutte le persone che avevano bisogno, e diritto, di essere liberate. Se la “parmigianità”  non fosse un modo di dire, ma un carattere autentico, la città non permetterebbe che i suoi vecchi siano messi ancora una volta in un ghetto.  
 
 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: si vota per la finale

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Garani è presidente del gruppo fotografico Obbiettivo Natura

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: