20°

34°

rassegna sfortunata

«Parma and Stars», organizzatori banditi per 5 anni

«Parma and Stars», Iko al bando
Ricevi gratis le news
5
 

Bandita dal Comune di Parma per i prossimi cinque anni. L’associazione Iko Italia Konzert Opera, organizzatrice l’estate scorsa della sfortunata rassegna «Parma and Stars», non ha inviato all’ente la rendicontazione relativa all’iniziativa in piazza Duomo e pertanto, in ossequio al regolamento municipale che disciplina patrocini e contributi economici, l’amministrazione ha deciso non avere più nulla a che fare col sodalizio con sede a Firenze fino al 2021.

Per il mese di luglio 2015 il cartellone di «Parma and Stars» prevedeva ben dodici date di musica e concerti nel cuore del centro cittadino, ma come tutti ricorderanno le cose non sempre sono andate per il verso giusto: dal concerto di Renzo Arbore saltato all’ultimo istante all’annullamento di quelli di Marco Masini e Gianluca Grignani, senza dimenticare le polemiche sollevate da forze politiche di opposizione, associazioni e persino dalla curia. Tutti i particolari della "ultima puntata" della vicenda sulla Gazzetta di Parma in edicola.

Le reazioni. Ghiretti: "Le avvisaglie del disastro c'erano. Ma come sempre non ci hanno ascoltati"

Sulla vicenda interviene con una nota il capogruppo di Parma Unita Roberto Ghiretti: "Cala così il sipario su quella che è stata una vera e propria odissea amministrativa, non priva però di avvisaglie che avrebbero potuto mettere sull'attenti l'assessore e i suoi dirigenti, non a caso su questo tema avevo presentato due interrogazioni.
Che qualcosa non fosse proprio chiaro lo avevo intuito leggendo la determina con le quale si concedevano patrocinio e benefici economici allorquando si descriveva IKO Italia Konzert Opera come un’associazione con finalità culturali ed artistiche, senza scopo di lucro.
Come e in che senso un'organizzatore che si presenta leader in Europa nella promozione di grandi eventi e che organizza una rassegna interamente a biglietto d'ingresso possa definirsi “non a scopo di lucro” è per me ancora oggi un mistero.
Mi si dirà che le due questioni sono distinte e slegate tra loro e probabilmente sarà così, però una cosa oggi mi pare si possa dire: viste le premesse forse ci si poteva fermare e valutare meglio la situazione anche e in considerazione del fatto che pochi mesi prima un'altra manifestazione voluta con forza da questa amministrazione, la mostra Mater, si avviava ad avere analoghi problemi di rapporto con gli organizzatori. La verità è che in questa come in altre vicende abbiamo pagato l'arroganza e la supponenza dei nostri amministratori i quali, come spesso accade, di fronte alle nostre richieste di spiegazioni o all'esternazione dei nostri dubbi si sono limitati a chiudersi a riccio e tirare ostinatamente dritto per la loro strada".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    10 Giugno @ 23.10

    Come direbbe il buon Emilio Fede... Che figura di MERDA

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    10 Giugno @ 21.09

    Questi amministratori non solo si dimostrano incompetenti, ma anche sprovveduti, per usare un eufemismo. Saranno anche onesti, forse, ma dovrebbero rifondere di tasca loro i danni che la città ha subito a causa della loro incapacità ed arroganza.

    Rispondi

  • frugivoro

    10 Giugno @ 20.34

    Andrebbero banditi a vita. Un'amministrazione pubblica ha il dovere di includere delle penali in un contratto. Avrebbero lavorato con più attenzione. Anzi, visto come vanno le cose in Italia, tempi biblici dell'ingiustizia ecc., se si vuole lavorare per il comune si lascia una cauzione o una fideiussione bancaria. Apro apro a proposito, sono stati pagati per il loro disservizio?

    Rispondi

  • Michele

    10 Giugno @ 18.21

    mandra_sala@libero.it

    @supremo ha ragione. ... io aggiungerei che non si tratta di una "rassegna sfortunata" come scritto, ma di una rassegna gestita da incompetenti. Non lo dico io,lo dicono i risultati !!!! Una figura da ciccolatini che durerà per decenni.

    Rispondi

  • SUPREMO

    10 Giugno @ 15.12

    Come diceva Ghiretti... si sapeva già come sarebbe andata a finire. Ma andrebbero BANDITI anche gli assessori del comune di Parma che hanno scelto sia le società con cui lavorare sia il posto ... fuori luogo. Gli organizzatori del comune... quelli non li punisce nessuno ???

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Conferenza stampa per l’uscita di “Gracias a la vida” il singolo di Gessica Notaro

MUSICA

Esce il 23 agosto "Gracias a la vida", il singolo di Gessica Notaro

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Amici e centro d'accoglienza di Cianica sotto shock per la morte di Diawara

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Parlamento

OpenPolis, Pagliari guida la top ten della produttività

Il senatore il più presente, al voto il 97,41% delle volte

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Tg Parma

Ferragosto a Parma, qualche turista e città chiusa per ferie. San Paolo compreso Video

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

Carabinieri

Parma malata di sballo, parla chi lotta contro la droga

3commenti

gazzareporter

Ferragosto: "picco" di materassi abbandonati vicino ai cassonetti Foto

Segnalazioni e foto su via Nello Brambilla (zona Montebello) ma anche viale Duca Alessandro e strada Sant'Eurosia

acqua

Guasti alle tubature: Fontevivo e Berceto senz'acqua

Lucchi: "Chi innaffia è un criminale. Farò piombare i contatori ai trasgressori"

2commenti

gazzareporter

"C'è chi ha dimenticato le valigie in città..." Foto

2commenti

berceto

Lucchi: "Tolleranza zero per i ladri d'acqua"

Stazione

Pusher in guerra per la gestione dello spaccio

8commenti

incendio

Sterpaglie a fuoco a Noceto vicino alle case

Incidente in montagna

Precipitata per 50 metri sul Cusna: resta in Rianimazione la 42enne ferita

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

GAZZETTA

Oggi il quotidiano non sarà in edicola. Tutte le notizie sul nostro sito

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, cercasi punta: Caputo in pole, idee Antenucci e Ceravolo Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente