22°

Emilia-Romagna

Oltre 8mila profughi in regione: 1.049 nel Parmense

Dati e riflessioni nella Giornata mondiale del rifugiato

Oltre 8mila profughi in regione: 1.049 nel Parmense
11

Oltre 8mila profughi, richiedenti o titolari di protezione internazionale o umanitaria, sono stati accolti quest’anno in Emilia-Romagna. Di questi, il Parmense ne ha accolti 1.049 quest'anno. 
Il bilancio è stato fatto dalla Regione nella Giornata mondiale del rifugiato. Ci sono anche i dati nazionali: sono il 6,62% dei 122mila presenti nel nostro Paese. 833 I minori (782 maschi e 51 femmine) sul totale di 11.434 accolti in Italia. Sono invece 47.873 i migranti che, per il ministero dell’Interno, sono sbarcati sulle coste italiane nei primi sei mesi 2016. 
L’Emilia-Romagna, ha spiegato l'assessore al Welfare Elisabetta Gualmini «è la terra dell’accoglienza responsabile e della solidarietà. Siamo convinti che solo lo scambio e l’unione tra i diversi popoli possano proiettarci verso un futuro migliore e una società più aperta e plurale». 

«In questa giornata, l’attenzione della Regione Emilia-Romagna è dedicata anche al tema della presenza di minori stranieri non accompagnati, per i quali sono necessarie misure di accoglienza più specializzate, sistemi di accertamento dell’età anagrafica più efficienti, maggiore coordinamento tra le strutture di prima e seconda accoglienza, azioni di contrasto all’accattonaggio e alla prostituzione minorile».
Per questo, ha spiegato, nel sistema regionale di accoglienza dei minori saranno potenziati gli interventi mirati alla loro autonomia, anche attraverso l’insegnamento della lingua italiana, l’inserimento nelle strutture di mediatori linguistico-culturali, la realizzazione di progetti educativi personalizzati. Oltre all’accoglienza dei migranti nelle diverse strutture ad essa destinate, l’Emilia-Romagna, attraverso l’ Accordo sottoscritto nel giugno scorso con la Prefettura di Bologna e il Terzo settore, è impegnata a sostenere la realizzazione di attività di volontariato per l’integrazione sociale dei migrati inseriti nelle strutture di accoglienza governative per richiedenti protezione internazionale.
Ad oggi sono stati attivati 271 percorsi individuali di volontariato, ma ne sono previsti ulteriori entro settembre 2016, distribuiti in 21 dei 38 distretti del territorio. 
I settori maggiormente interessati sono la cura del verde pubblico, la manutenzione di spazi pubblici, la partecipazione ad eventi socio-culturali. A breve, saranno liquidati dalla Regione i primi contribuiti ai Comuni che hanno avviato queste attività di volontariato.
Sul versante dell’accoglienza e del coinvolgimento dei cittadini, la Regione intende promuovere alcuni progetti che prevedono l’accoglienza in famiglia di richiedenti e/o titolari di protezione internazionale; queste attività, gestite dalle locali sezioni di Caritas italiana o previste nell’ambito del Sistema nazionale di accoglienza Sprar, sono già attive nei territori di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Rimini, Cattolica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    22 Giugno @ 12.53

    robe dell'altro mondo!!!! assurdo!

    Rispondi

  • Annalisa

    21 Giugno @ 09.07

    1000 profughi nel parmense....se contiamo gli spacciatori che pattugliano la città arriviamo a più di 500!!! quindi chiamiamoli col loro nome: non facciamo arrivare profughi, ma SPACCIATORI DI DROGA!!!!!...che le istituzioni proteggono!!!!!!

    Rispondi

  • corra

    21 Giugno @ 08.27

    certamente in questo stato di cose molti ci lucrano sotto però questi sconsiderati che incentivano questa invasione sono i responsabili di gran parte del male che sta colpendo la nostra società da tutto ciò nascono una miriade di problemi che ci stanno portando alla rovina quali aumento della criminalità,sanità al collasso,ritorno di malattie che erano ormai scomparse pericolo per le pensioni future,posti di lavoro sempre più carenti perchè questi disperati vengono sfruttati e sottopagati dalla criminalità organizzata,non occorre essere dei luminari per capire quante risorse si devono mettere in campo per sostenere queste persone che hanno bisogno di tutto e in cambio non danno niente e per favore smettiamola con quella demagogia ipocrita da due soldi.

    Rispondi

  • Gio

    20 Giugno @ 22.39

    Giorgio R.

    Le tasse stanno aumentando sia quelle dirette che quelle indirette. Le scuole costano tanto i servizi pure. Questa gente arriva e ha necessità di cure CHE PAGHIAMO NOI. Se non ci fossero dietro interessi incredibili per alcuni italiani che prendono soldi dal Viminale (Roma)o da Bruxelles che elargisce per l'accoglienza (la metà dell'iva va a Bruxelles e se ne vanno ceninaia di milioni di euro all'anno). Stiamo andando sempre più in basso e non andrà bene per nessuno a parte certe onlus e coop che più ne arrivano più ci guadagnano.

    Rispondi

  • gigiprimo

    20 Giugno @ 20.47

    vignolipierluigi@alice.it

    L'onu ci sta rovinando. Chi comanda ? Fra paesi africani e asiatici sono più del 60% dei componenti dell'assemblea. Sono loro che creano il surplus di abitanti e hanno trovato il modo di disfarsi della zavorra. Lehho in altro articolo di una hiovane che scrive poesie sull'Europa libera, sarebbe meglio le scrivesse Sudafrica libera!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

I corpi senza vita ritrovati dai figli in camera da letto

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

5commenti

elezioni 2017

Salvini torna a Parma: "Per sostenere la candidatura della Cavandoli"

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

2commenti

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

8commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

roma

Omofobia, Shalpy: "Sputi e insulti per strada: un trauma"

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon