23°

nostre iniziative

«Ho incontrato il mondo quando è passato da Parma»

Nel libro di Balestrazzi i fatti, i personaggi, le mille storie che dal 1975 ha raccontato alla città

Gabriele Balestrazzi
0

Accucciato sul pavimento, capofila d’entusiasmo. Sulla copertina di «Ho rubato mille vite» ci sono sette foto a riepilogare 40 anni: ma una più delle altre racchiude l’anima di chi quei 40 anni li ha vissuti, raccontando. È l’ultima, scattata poche settimane fa nella sala stampa del Comune. Ritrae un giornalista che riprende con lo smartphone, seduto a terra, fra una platea di taccuini e la scrivania del sindaco. Gabriele Balestrazzi, professione: reporter. La citazione lo imbarazzerà, perché non è lui il protagonista del suo libro (edito da Graphital, 183 pagine, in vendita da venerdì in allegato alla Gazzetta di Parma a 10 euro più il prezzo del quotidiano).

I protagonisti sono i fatti, le notizie, i personaggi che dal 1975 ad oggi ha avuto la fortuna di riferire alla città. «Ho rubato mille vite - Parma: 40 anni di fatti e personaggi dal taccuino alla tv, dal computer allo smartphone» arriva in edicola pochi giorni dopo la conclusione di un’avventura professionale che lo ha portato dai campi di calcio, sui quali ha timidamente debuttato come collaboratore del giornale cittadino, ai microfoni di Tv Parma, dalle rotative al web. «Nel riordinare cassetti e scatoloni, nei mesi precedenti la pensione, mi sono passate davanti tutte le emozioni di questi quarant’anni di lavoro – accenna Balestrazzi -: erano emozioni mie come dell’intera città e ho pensato che avrei potuto condividerle in un libro». Detto fatto. Parole e immagini racchiuse in un volume che racconta la storia recente di Parma, si trasformano in un’inevitabile riflessione sul «mestiere più bello», quello del giornalista. Quanto mondo è passato da Parma, dagli anni Settanta ad oggi? Quante cose sono cambiate e quali avvenimenti si sono scavati una tana nella nostra memoria? Sfogliare il libro di Balestrazzi aiuta a trovare le risposte. Lo dice lui stesso, nell’introduzione. «Ho incontrato il mondo solo quando il mondo è passato per Parma. Cosa che in realtà è avvenuta molto più spesso di quanto si potrebbe pensare, facendomi avvicinare anche un papa, una santa, due premi Nobel, presidenti della Repubblica e del Consiglio, attori, musicisti, sportivi…. e tanta straordinaria gente semplice. Ho incontrato mille e più vite diverse dalla mia, imparando e cercando ogni volta di rubare qualcosa a chi incontravo, così come ai colleghi, agli amici». Quattro meravigliose avventure che hanno garantito a Balestrazzi la «fortuna nella fortuna» di poter declinare il mestiere attraverso altrettanti mezzi: dal taccuino del collaboratore che ha iniziato la sua corsa a bordocampo, alla televisione (la «parentesi» più lunga è stata quella di Tv Parma, dal 1980 al 2004, per 10 anni al timone), fino al desk della cronaca in Gazzetta e all’ultima straordinaria sfida, quella del web, come responsabile del sito www.gazzettadiparma.it. Nel libro ritornano le prime interviste, ad esempio quella al presidente del Parma Ernesto Ceresini, e i grandi incontri: da papa Wojtyla a Berlusconi, da Madre Teresa di Calcutta a Vittorio Gassman. Episodi memorabili: le micche di pane scagliate dal Màt Sicuri come preambolo di qualsiasi legge sulla privacy, o l’insostenibile intervista al maratoneta, coraggiosamente pensata a tempo di jogging, in Cittadella. Naturalmente, anche tanti episodi tragici che hanno segnato la nostra città: dal crollo del padiglione Cattani all’omicidio del Federale, dalla scomparsa di Matteo Bagnaresi al momento più drammatico, «che mi ha fatto maledire il mestiere», la vicenda del piccolo Tommy. Uno dei ricordi più belli, Balestrazzi l’ha conservato in un cassetto come si fa con i sogni. «È la fotografia del bacio sulla guancia pieno d’affetto che Mia Martini mi regalò alla fine di un’intervista tv densa e stranamente completa (in pochi secondi, di solito, molto rimane fuori) al termine di un concerto incantevole in piazza Duomo» ricorda. Così continua a raccontare, Balestrazzi; oggi a ritmo di interviste realizzate in diretta Facebook, ma cadendo ancora vittima, di tanto in tanto, del fascino dell’inchiostro. Tuttora privilegiato narratore della città, capace di stupirsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsung, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

CANNES

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Uccide la moglie malata e si taglia la gola

A Felegara

Uccide la moglie malata e si taglia la gola

SAN LAZZARO

Medico aggredito e rapinato nel suo studio

TRAVERSETOLO

Il rock «di centrodestra» del Primo Maggio

Ozzano

Vandali al cimitero: auto danneggiate

VIA VERDI

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

Calcio

Parma, l'abbraccio dei tifosi

TERENZO

L'Asiletto, i bimbi a scuola dalla natura

TORNOLO

Don Massimo lascia le sue cinque parrocchie

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

Molinetto

Supermercato: mette in vendita salumi inserendo nel prezzo la tara. Denunciato

3commenti

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

4commenti

xxx

notizia 4

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

1commento

anteprima gazzetta

Omicidio-suicidio: Felegara sotto choc

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

convegno

Barilla, Chiesi e Dallara: la lezione in Università di tre "big"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Trump assume la figlia come dipendente federale

La testimonianza

Carminati: "Sono un fascista degli anni '70"

SOCIETA'

Chat

Dal velo islamico allo yoga: arrivano 69 nuove emoji

Musica

Stoccolma: finalmente Dylan ritirerà il Nobel

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon