22°

Parma

Termovalorizzatore: 800 no dalle mamme del comitato

Termovalorizzatore: 800 no dalle mamme del comitato
Ricevi gratis le news
16

di Davide Montanari

Madri, bambini e nonne. Tutti uniti, ieri mattina, nello scende­re in piazza davanti al municipio e consegnare all’Amministrazio­ne comunale un messaggio chia­ro e inequivocabile: per fermare l’inceneritore non è ancora trop­po tardi. L’appello, titolato «Dal cuore delle donne di Parma», è stato supportato da circa 800 fir­me di madri e nonne aderenti al «Comitato per la gestione cor­retta dei rifiuti» le quali, da un lato, si battono per impedire la costruzione del termovalorizza­tore in città e, dall’altro, si preoc­cupano - assieme al pool di tec­nici arruolato dal Comitato - di suggerire una soluzione alterna­tiva allo smaltimento dei rifiuti. L’appello di ieri era però di carattere più «politico» e fina­lizzato a toccare le corde dei sen­timenti di chi ha potere decisio­nale.

«Questo è un grido d’al­larme che lanciamo per tutelare il futuro dei nostri figli - ha spie­gato una delle due portavoce del­la “sezione mamme” del comi­tato, Emanuela Baistrocchi -. La pianura padana è il territorio più inquinato al mondo e, solo nella nostra regione, sono già attivi ot­to inceneritori. Noi siamo stan­che di curare asmi, bronchiti e le altre malattie, ben più dramma­tiche, si possono prendere i no­stri figli. Loro - ha aggiunto an­cora la Baistrocchi - sono i sog­getti più esposti ai rischi sanitari qualora fosse costruito un im­pianto per bruciare rifiuti che causerebbe l’aumento delle diossine o delle nanoparticelle nell’aria». E ha concluso con un appello direttamente al sindaco di Parma Pietro Vignali: «Chie­diamo al primo cittadino, che in più occasioni si è dimostrato sensibile ai temi ambientali, di intervenire per dare alle nostre famiglie un presente e un futuro sereno».
 

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mariapia

    07 Giugno @ 11.55

    Caro concittadino/a, lo sa che a Parma, nella nostra Città vogliono costruire un nuovo inceneritore? Chi ci vuole vendere l'inceneritore dice che è il minore dei mali! Invece non ci dicono che l’inceneritore non è assolutamente il minore dei mali, perchè invece di mettere i rifiuti sotto terra o riciclarli ti obbliga a RESPIRARLI!! E respirare rifiuti sotto forma di diossine, furani e nanoparticelle che non possono essere trattenute dai filtri provoca un sensibile aumento del rischio tumori, come già dimostrato da studi Italiani ed Internazionali. I CASI GIA' ACCERTATI IN ITALIA: INCENERITORE PISTOIA=DIOSSINA NEL LATTE MATERNO DELLE MAMME DELLA ZONA! INCENERITORE FORLI’= TUMORE ALLA PROSTATA DA METALLI PESANTI DELL’ INCENERITORE IN UN BAMBINO DI 8 ANNI. (RECENTEMENTE MORTO)! INCENERITORE BRESCIA= DIOSSINA TROVATA NEL LATTE DELLE PECORE CHE HANNO PASCOLATO NEI PRESSI DELL’ INCENERITORE! INCENERITORE PARMA = COSTA 180 MILIONI DI €, INQUINA CON DIOSSINA E NANOPARTICELLE DI PM INFERIORE A 2,5, OFFRE LAVORO A POCHE PERSONE, PORTA LA TARIFFA RIFIUTI AI VALORI DEL 2008 CON UN MISERO RISPARMIO DEL -2% (forse sarà pronto tra due anni se non lo fermiamo prima). L’ALTERNATIVA ESISTE!!!! TRATTAMENTO MECCANICO BIOLOGICO= COSTA MENO DI 10 MILIONI DI €, NON INQUINA IN ALCUN MODO, RICICLA MATERIE PRIME CHE POSSONO ESSERE RIVENDUTE ALLE INDUSTRIE, OFFRE LAVORO A TANTE PERSONE, ABBASSA LA TARIFFA RIFIUTI FINO AL 40% IN MENO!!!!!!!! (potrebbe essere pronto in 6 MESI se solo qualche amministratore illuminato decidesse per percorrere l’alternativa).

    Rispondi

  • andrea

    07 Giugno @ 09.31

    Questo inceneritore o "termovalorizzatore" come vogliamo chiamarlo....non lo vuole nessuno!!!! ...e anche quelli che fino ad oggi hano taciuto o non se ne sono interessati è solo perchè magari pensano che abitanto dall'altra parte della città sia un problema che non li riguarda....MA NON E' COSI'!!!! Purtroppo pare che nonostante tutte le proteste e le manifestazioni "questi" andranno avanti comunque...l'unica speranza secondo me è che gente del Calibro di Barilla faccia veramente la voce grossa!!! Visto il peso politico che ha potrebbe essere il vero ago della bilancia!!!

    Rispondi

  • PAOLO

    07 Giugno @ 09.16

    MENO RIFIUTI, PIU' DIFFERENZIAZIONE, PIU' RICICLO, E NO AL TERMOVALORIZZATORE. Temo purtroppo che ormai la cosa sia decisa, anche se nessuno lo vuole ( nessuno dei poveri cristi come me!) Almeno cerchiamo di punire una giunta che appoggia una tal risoluzione mandandola a casa alle porssime elezioni amministrative.

    Rispondi

  • callcenter

    07 Giugno @ 08.53

    Quando ad Acerra,nel napoletano,i comitati presidiavano la zona per fermare la costruzione dell'ecomostro e protestavano(ed ancora protestano) per avviare una bonifica del territorio coinvolto nell'emergenza creata ad arte ed in quella ancora più drammatica dei rifiuti tossici che ha aumentato le patologie tumorali in ogni fascia di età,il "pulito" NORD additava i napoletani che "dicevano NO a tutto".........."che sono sporchi"............"che non sanno dove abita la civiltà"............"che hanno munnezza ovunque".Questo articolo è un bel segno dei tempi in una città del nord dove il problema "munnezza"e relativo smaltimento sembrava appartenere "ai napoletani sporchi incivili e camorristi"..............credo ci sia molto da meditare e lo smaltimento dei rifiuti "accomuna"............"stamm' tutti quanti int' a' munnezza".

    Rispondi

  • max

    06 Giugno @ 20.06

    Ma chi lo vuole questo termovalorizzatore, i cittadini, che poi saranno le vittime, no, credo solo politici e industriali che sicuramente hanno di che guadagnarci, sicuramente non in salute, ma non è un loro problema, loro si vede non hanno figli e non pensano più in la del proprio naso e intanto si specula! Complimenti questa è l'italia!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elio e le Storie Tese, dopo 37 anni il valzer d'addio

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

1commento

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

19commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastifici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»