Parma

Via D'Azeglio, alcol e insulti: sfiorata la rissa. Residenti esasperati

Via D'Azeglio, alcol e insulti: sfiorata la rissa. Residenti esasperati
Ricevi gratis le news
55

 Un gruppetto di giovani, l'altra sera, l’ha combinata grossa in via D’Azeglio, sfiorando la rissa con alcuni residenti di via Antelami, fino all’arrivo delle volanti della polizia.

Erano passate da poco le 23,30, e quasi tutti i bar della zona avevano già chiuso i bat­tenti, visto che il martedì sera la chiusura è prevista per le 23. Non paghi, però, i giovani hanno deciso di proseguire la loro se­rata, dato che a pochi metri, in piazzale Picelli, si stava ancora svolgendo una sfilata di moda: si sono seduti sul marciapiede e hanno iniziato a bere delle bot­tiglie di birra che si erano portati da casa, chiacchierando a voce alta. Dopo qualche minuto, però, una donna residente nel piaz­zale, si è affacciata alla finestra intimando loro di andarsene. «Andate via, i locali hanno chiu­so », avrebbe gridato più volte la signora, che poi, completamente ignorata dai giovani, avrebbe usato parole più pesanti per farli spostare.

Immediata la replica dei gio­vani che a loro volta hanno ini­ziato a offendere, creando una grande confusione: dalla finestra, infatti, sono piovute secchiate d’acqua. E i giovani hanno risposto ancora più inci­vilmente, lanciando contro la finestra della signora parmigiana le stesse bottiglie di birra che stavano bevendo...
 

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

Un'altra lettrice ha telefonato alla redazione del nostro sito parlando di situazione invivibile: scrivete la vostra testimonianza nello spazio commenti di questo articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    11 Giugno @ 01.12

    Salentino il commento era ironico, io sono del sud. Per gli altri sappiate che ci sono universitari a parma anche del nord ma i giovani legano molto e quindi direi che a far caino ci sono tutti. Però non capisco perchè i locali degli stranieri li si vorrebbero chiusi mentre al dulcamara, all'acquolina in via d'azeglio, in via farini e all'altro bar sempre in via d'azeglio non si chiede mai di chiudere, visto che sono questi i nuclei principali del casino notturno in centro..... Massimo io ho vistosignori avvocati della parma bene (di nascita, magari che guadagnano 200 euro al mese e hanno suv e attico in centro) vomitare in centro e pisciare. Per me non esiste razzismo, divisione nord sud, per me sono tutti imbecilli quelli perchè disturbano il sonno di tutti, però mi danno più fastidio quelli che "io non sono stato", è stato uno del sud, è stato uno extracomunitario. Che poi bella faccia tosta che avete, vi lamentate con i meridionali però cazzo quando ne mettete 5 in una stanza a 250 o anche 400 euro l'uno al mese in nero vi fa comodo vero?

    Rispondi

  • E. Piovani

    10 Giugno @ 19.44

    Allora, facciamo una sorta di riepilogo. Abito in via d'Azeglio, e dunque...purtroppo so bene chi urla alle 2 di notte, chi passa con la macchina con lo stereo a tutto volume, e chi per richiamare l'attenzione di amici a 100 metri di distanza fa di tutto... E' assolutamente vero che anche alcuni parmigiani sono casinisti, è assolutamente vero che molti meridionali non lo sono, ma vi posso garantire che è altrettanto assolutamente vero che in genere coloro che urlano sotto le mie finestre sono ragazzi del sud, o ancora meglio, universitari del sud. Mi spiace ma è così. La cosa è ovviamente comprensibile. Sono lontani da casa, sono totalmente liberi da orari e famigliari che li controllano, il che vuol dire che possono andare a letto all'ora che vogliono senza nessun tipo di conseguenza negativa. Non devono alzarsi ad orari fissi il giorno dopo...e diciamocela tutta, una buona parte sono venuti a Parma anche per divertirsi più che per studiare. Io non so come vadano le cose in meridione. Non so se nelle rispettive città farebbero altrettanto. So solo che in genere chi urla e fa casino a tutte le ore fregandosene completamente degli abitanti sono loro, forse anche perchè sono decisamente la maggioranza dei giovani di Parma. Capita di sentire anche parmigiani, ma sarà una volta su 20 se va bene... C'è chi dice di guardare all'Europa. Ebbene, conosco diverse realtà europee, e in generale vige ovunque un grande rispetto per il silenzio e per la pace altrui. In francia non se lo sognano neanche di richiamare l'attenzione di un amico che passa a piu' di 5 metri di distanza....per non parlare dei paesi dell'est, dove il silenzio è veramente qualcosa di sacro. E si divertono di meno dei meridionali? .....Assolutamente no... Solo che lo fanno civilmente, nei luoghi fatti apposta....non in mezzo alle case della gente che il giorno dopo va a lavorare e che come me per dormire le 8 ore canoniche, le 23.30 è già oltre l'orario consentito.... Quindi ok il divertimento, ok l'allegria e il casino.....ma non per strada. Quando siete per strada ricordatevi che non appartiene solo a voi, e che dormire è fondamentale, e non si puo' sostituire con nient'altro neanche volendo. Quindi, prima di fare casino, pensateci.

    Rispondi

  • Stefano

    10 Giugno @ 19.05

    IO NON HO PAURA dell immigrazione, dei senzatetto, delle birre in vendita presso gli alimentari dopo le 21. Mi spaventano però le politiche restrittive, le ordinanze razziste, le speculazioni edilizie nei luoghi pubblici e mi lasciano sgomento gli automezzi militari che pattugliano la città quasi vivessimo in uno stato...... d'assedio, per tutto questo ringrazio il sindaco! riflessione non mia, ma di una ragazza che gode di tutta la mia stima.

    Rispondi

  • RidoAiCommenti!!!

    10 Giugno @ 18.07

    \"sono del SALENTO come dice quel tipo tra i primi commenti...cosa significa che dopo i marocchini ci siamo noi a fare casino??? io l\'altra sera ero a casa a studiare perché il giorno dopo sostenevo un\'esame alle 9 di mattina...quindi non è vero ke siamo tutti nulla facenti...tu dirai \" ci sono anke quelli bravi che non danno fastidio\"...non devi colpevolizzare tutti...ricorda ke anche voi combinate lo stesso davanti al barino o in altri posti (parcheggiate in doppia fila, fate casino fuori i locali (in via farini succedono le stesse cose e siete voi parmigiani)) ma nessuno vi dice nulla...ps un pò di tempo fa ero a casa tranquillo (abito vicino il neroblanco) e sentivo ragazzi parmigiani ke cantanavano ALLE 4 DI NOTTE!!!

    Rispondi

  • mattia

    10 Giugno @ 17.40

    Caro Maurizio, se ti riferisci all'epiteto "terrona" ti prego di sfogliare le risposte precedenti dove potrai trovare una signorina che si firma così... per il resto ti posso solo dire che gli unici che si vantano di essere considerata "Città Europea" sono i nostri amministratori, ti garantisco che i veri parmigiani, come me, rinuncerebbero volentiere a questa falsa grandeur per poter riavere la Parma di trent'anni fa, fatta di gente civile, di immigrati integrati e di solidarietà. In via farini ci apsso spesso, come in via d'azeglio e in via bixio e i parmigiani si contano sulle dita di due mani, fidati. Se poi, come spesso amano fare i giornalisti, vengono considerati parmigiani coloro che hanno la residenza stampata sulla patente, allora beh... siamo tutti parmigiani!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi: foto

PARMA

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS