10°

20°

Parma

Via Bixio, cantiere presidiato da polizia e carabinieri. Si scatenanto le polemiche

Via Bixio, cantiere presidiato da polizia e carabinieri. Si scatenanto le polemiche
Ricevi gratis le news
38

Un cantiere...sotto scorta. I lavori in via Bixio, infatti, hanno preso il via ieri mattina con tanto di carabinieri, poliziotti e agenti di Polizia Municipale. Presenti sul posto anche il capo della Digos e il responsabile della squadra volanti della Questura.
Il cantiere è il primo intervento deciso dal Comune nell’ ambito delle operazioni di riqualificazione dell'area, ma il progetto non piace a diversi, fra residenti e commercianti. Nei giorni scorsi c'erano state delle manifestazioni di protesta, ma tutto si era svolto pacificamente; ieri però, per evitare anche il più piccolo scontro, si è preferito schierare le forze dell’ordine a difesa degli operai.

"Tutte quelle divise in strada erano a dir poco esagerate", dice Gianluca Zoni , commerciante e voce del comitato "Il Muro". "Cosa credevano che facessimo? Noi siamo persone civili, lo sottolineo dieci volte, e non abbiamo nessuna intenzione di creare problemi di ordine pubblico".  Quello che invece pretendono alcuni negozianti della strada, sono informazioni precise sull'andamento del cantiere. "In difetto, il Comune sarà ritenuto responsabile di qualsivoglia danno eventualmente derivante ai miei assistiti da tale negligenza", si legge nella lettera firmata dall'avvocato Andrea Massimo Molè.

PAGLIARI: "QUALE INSURREZIONE SI TEMEVA?" - La presenza massiccia di divise ha scatenato anche le critiche del capogruppo del Pd Giorgio Pagliari: "C'è un limite a tutto. Parma e i suoi cittadini hanno diritto di essere rispettati e non offesi da iniziative senza senso alcuno. Per quale motivo doveva essere presente la forza pubblica? Chi ha chiesto l'intervento dei carabinieri, della Digos e della polizia di Stato? Quale insurrezione si temeva?".


IL MOVIMENTO 5 STELLE
: "LA GIUNTA NON VUOLE DIALOGARE" - "Mercoledì 23 Giugno 2010 alle ore 6.30 l'Oltretorrente è stato occupato. Si, occupato. Non ci riuscì Italo Balbo durante il fascismo, oggi c'è riuscito Vignali e la sua Giunta. E quest'onta, l'onta dell'occupazione armata per proteggere gli operai da una fantomatica rivoluzione civile, ci fa gridare: adesso basta! Basta prendere in giro i cittadini, offenderli e mancar loro di rispetto con iniziative tanto vistose quanto insensate!  - si legge in un comunicato stampa - Ecco quindi che qualcuno dovrà spiegare qualcosa alla città, qualcuno dovrà spiegare: chi ha richiesto l'intervento di polizia, carabinieri e digos? Perchè? Si temeva veramente un'insurrezione popolare talmente grave da dover richiedere l'intervento delle forze dell'ordine? Noi crediamo proprio di no anche perchè ieri in Consiglio comunale vi è stata la pacifica presenza di residenti e commercianti dell'Oltretorrente. Noi crediamo invece che questo sia l'esempio lampante del fatto che la Giunta Vignali non è in grado, anzi, non vuole proprio tenere un dialogo con i cittadini. Ecco allora che urgono risposte chiare e limpide alle nostre domande (che poi sono le domande di tutti) e se queste non arriveranno, bhè, allora sarebbe meglio che Vignali facesse le valige. Se questa è la Carta-Parma noi non vogliamo nemmeno pensare a cosa accadrà in futuro, siamo preparati al peggio. Il dispiego di polizia giudiziaria in ambiti amministrativi ordinari è certamente da un lato uno spreco di risorse economiche e da un altro un'inefficienza gestionale sulla sicurezza del territorio, con l'evidente sottrazione di risorse che sarebbero state più utili altrove."
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pietro

    25 Giugno @ 19.46

    Grazie Gigi per la risposta. Scusa del ritardo ma sono stato fuori per lavoro e ho riacceso il computer solo adesso. Come ho gia detto non conosco il progetto e non abito in via BIxio e non sono nemmeno a Parma. La mi è una critica (Non solo All'aministrazione di Parma) di come l'amministrazione pubblica si comporta nei confronti dei cittadini, questa è una critica che viene da mie particolari esperienze fatte in molti paesi esteri. Art. 17. "I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz'armi. Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso. Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica." A riguardo della costituzione Una cosa è un corteo davanti alla prefettura o al comune o una rissa allo stadio, un'altra è manifestare davanti davanti alla propia abitazione o lungo la via dove si vive. Per questo genere di lavori come ho gia detto non è necessario impiegare la polizia o i carabinieri basta il buon senso e il rispetto dell'amministrazione verso i cittadini. Art. 21. "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione." Si riferisce alla stampa ma è estendibile anche al disseso fatto davanti alla propia porta di casa, è anche chiaro che si deve dare l'opportunità a tutti di far conoscere le proprie opinioni. La Gazzetta con questo blog lo sta facendo l'Amministrazione a quanto mi pare di capire NO e non ha ascoltato nessuno. Art. 42. "La proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, che ne determina i modi di acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale e di renderla accessibile a tutti. La proprietà privata può essere, nei casi preveduti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata per motivi d'interesse generale" Applicando con una più ampia veduta la costituzione si potrebbe dire che non solo per esproprio ma anche chi temporaneamente o definitivamenrte a causa di lavori o cambiamenti subisca un disagio e un relativo danno economico dovrebbe essere risarcito, o almeno sentito per limitare i fastidi e i danni. Se vogliamo usare la polizia e l'esercito che si faccia pure, ma a mio parere non è da paese democratico, infatti Io stesso in altri paesi sui lavori vado scortato da polizia o militari ( Iran, Iraq , Colombia, Nigeria, Algeria) In Italia dipende a chi dai fastidio se il nome è altosonante ( E credimi che ne potrei far di nomi, ci sono varianti ai lavori che tra di noi vengono chiamate con lo stesso nome dei potenti interessati) il lavoro non lo fai o ti fanno sudare le 10000 camice. Se è il normale cittadino, allora ci passi sopra e se protesta entri a casa sua con i carabinieri.

    Rispondi

  • pier luigi

    24 Giugno @ 23.51

    vedi max mi riferivo al sondaggio della gazzetta, se anche continuate a scrivere il 61% di chi ha partecipato è favorevole al progetto del comune, siete sempre minoranza e sono sempre più convinto che è proprio questo che vi rode il fegato!

    Rispondi

  • Francesco

    24 Giugno @ 20.24

    @moderato: inciviltà la mia? eh no, dico espressamente che la rivoluzione non si può fare (rivoluzione normale non con armi, cerca di arrivarci. rivoluzione nel senso di cambio di sindaco). Pensavo non ci fosse bisogno di puntualizzare ed invece... Comunque convengo con te: sono persone come me che fanno si che a Parma ci sia bisogno di Polizia, Carabinieri, Digos e militari perchè sai io, avendo la fedina penale linda e pinta, creo casini. No va bhe, adesso, scherzi a parte, capisco che tu ti possa essere confuso e aver capito male, effettivamente m'ero dimenticato di scrivere che intendeo una rivoluzione non con armi ma semplicemente cambiare sindaco. Scusa moderato, la prossima volta puntualizzerò.

    Rispondi

  • Lorenza Dodi

    24 Giugno @ 15.22

    OLTRETORRENTE - LORENZA DODI RISPONDE A LASAGNA Il PD di Parma interviene sulla ripetitiva e stantia manfrina del "dite sempre no" di Parma Civica ed auspica, per i prossimi mesi, un confronto politico di ben altro tono che non sia la ripetizione sistematica e monotona di uno slogan sterile ed artificioso. Appare poi strumentale e non di sostanza l'uscita del portavoce di Parma Civica che non ha altre argomentazioni sulla questione Oltretorrente se non fare un elenco generico di persone, definendole anche in modo poco rispettoso, che a vario titolo erano presenti ieri in Consiglio comunale per esprimere un legittimo interesse e diritto di critica verso un progetto che li riguarda. Come ricorda la nostra Costituzione i cittadini hanno il diritto di associarsi ed organizzarsi in autonomia rispetto ai partiti (artt 18,21 della Costituzione Italiana). Così è accaduto per il comitato dell'Oltretorrente che, come forse il portavoce non sa, non è un partito e non è costituito da partiti. Ovviamente la politica ed i partiti (legittimati ad esistere dagli art 49 e 50 della Costituzione Italiana) si devono poter far carico delle conseguenze delle azioni amministrative e delle ricadute che queste hanno sulla vita dei cittadini. Per questo motivo anche le forze politiche di Parma sono interessate ad un intervento di riqualificazione in una zona simbolo per l'identità, la storia e la cultura della nostra città. Auspichiamo quindi che anche a Parma i partiti politici possano continuare ad esprimere liberamente il proprio diritto-dovere di dissentire qualora sia necessario tutelare i diritti e gli interessi dei concittadini. auspichiamo altresì che si rispettino i gruppi spontanei che democraticamente chiedono di confrontarsi sulle decisioni amministrative non condivise. Lorenza Dodi Segretario Unione Comunale Pd di Parma

    Rispondi

  • massimo

    24 Giugno @ 15.21

    Hei Gigi...farmi forza per andare a votare? Non e' la forza che manca per voare, ma e' avere la certezza su chi votare. Ormai sono stanco di aver votato per anni per gente che prometteva cose giuste per poi rimangiarsi tutto. Ora basta...sono stanco di sentirmi dei sensi di colpa per aver dato il voto a dei voltagabbana. Per ora (dopo aver passato dieci anni senza votare), sto valutando attentamente a chi dare il voto la prossima volta, ma se tutto continua in questo modo sono piu' disposto a fare una rivoluzione piuttosto che dare il voto a certa gente che poi invece di tutelare i cittadini pensa solo a guardare i suoi interessi! Questo fatto di via Bixio dimostra che tutti i politicanti che girano attorno ai cantieri di Parma siano pronti a riempirsi le tasche piuttosto che aiutare i commercianti che hanno gia' un mare di problemi per vivere degnamente......

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Foto d'archivio

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: