parla ghiretti

"La differenziata? Funziona solo sulla carta. La realtà sono i topi..."

Emergenza ratti in città
Ricevi gratis le news
9

Lo spunto è una recente interrogazione rivolta da Roberto Ghiretti (Parma Unita) all'assessore Folli sul tema dell'emergenza ratti in città: "Per Folli - scrive oggi Ghiretti -non si può parlare di emergenza ratti in città poiché il numero di segnalazioni pervenute al numero verde del Comune di Parma è rimasto inalterato dal 2008 ad oggi. Io, francamente, un modo più empirico per valutare una questione così delicata non avrei saputo immaginarlo. Davvero tutto dipende da quanti cittadini telefonano al numero verde?
Ma non finisce qui. Sempre secondo Folli i rischi per la salute connessi alla raccolta differenziata sono minimi poiché le ore di esposizione dei rifiuti in strada sono poche. Nulla importa che vi siano decine e decine di articoli sulla stampa che dimostrano l'abbandono dei sacchetti in giro per la città, nessun riferimento al proliferare delle micro discariche abusive, le opinioni dell'Assessore sono basate sulla teoria di come dovrebbe funzionare il sistema e da lì non si muovono.
Non si capisce poi come sia possibile che in un mondo tanto perfetto si siano potuti raccogliere 20 metri cubi di rifiuti abbandonati nel tratto urbano della Parma ma evidentemente questo non importa. Importa che sulla carta i rifiuti non dovrebbero rimanere in strada che per qualche ora!"
"Purtroppo - continua Ghiretti - la realtà ci dice che la città non è mai stata tanto sporca, tanto poco curata, tanto abbandonata nel degrado. È dalla constatazione di ciò che dovrebbe partire l'azione del Comune, non il contrario. E i fatti ci dicono che i ratti vengono avvistati sempre più frequentemente, si fanno sempre più intraprendenti e le disinfestazioni dalle zanzare se sono state fatte non hanno avuto alcuna efficacia, visto che in alcune zone della città basta stare 5 minuti all'aperto per essere aggrediti da una nuvola di questi insetti.
Forse a fronte di fatti come questi l'assessore potrebbe, invece di parlare di “percezione”, investire qualche soldo per una qualche valutazione scientifica.
Magari utilizzando quegli stessi fondi che invece si è deciso di investire per una nuova campagna informativa sulla differenziata, 36mila euro spesi guarda caso a ridosso delle elezioni per un'iniziativa che non si capisce bene quali effetti dovrebbe avere. Il problema della differenziata non è la mancata informazione sui giorni di esposizione, è l'ingestibilità di un sistema che non ammette eccezioni: o esponi nel giorno o all'ora indicati o ti tieni i rifiuti in casa fino alla prossima volta.
Ma non preoccupiamoci, sulla carta tutto funziona a meraviglia!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    09 Settembre @ 19.13

    mandra_sala@libero.it

    La risposta si può trovare altrove. In 4 anni le azioni IREN sono aumentate Dell 800 %. Quindi per qualcuno le cose vanno molto bene. Ci sono i topi in città ? È solo un effetto di percezione collaterale.

    Rispondi

  • ab9pr

    09 Settembre @ 18.12

    alberto_bianco@alice.it

    Nessun commento da @Michele? Sarà mica andato in vacanza?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    09 Settembre @ 17.36

    INSOMMA , E' MAI POSSIBILE CHE NON SI RIESCA A SPIEGARE NEANCHE LE COSE PIU' SEMPLICI ? IL PROBLEMA NON E' LA "DIFFERENZIATA" ! IL PROBLEMA E' IL SISTEMA DI RACCOLTA ! BISOGNA CHE LA GENTE POSSA VUOTARE LA PROPRIA IMMONDIZIA IN QUALUNQUE MOMENTO NE ABBIA BISOGNO , altrimenti non se la tiene a putrefare nella cucina dove mangia , ma , oserei aggiungere "giustamente" , la butta in mezzo alla strada ! Il risultato si ottiene mettendo isole ecologiche nelle strade e nelle piazze . Certamente non ne bastano quattro per tutta Parma ! Oppure bidoni collettivi condominiali differenziati . Quelli per la carta e per l' umido ci sono già . Basta aggiungere quelli per plastica e residuo . Di tutti i sistemi possibili , quello del "porta a porta" coi sacchettini infami da aspettare ad esporre il giorno della Festa del Patrono , è il più indecente , e lo sapevamo già , perché lo abbiamo già provato con l' AMNU quarant' anni fa , e ne era venuta fuori una schifezza come oggi ! Ma è inutile cercare di far ragionare fanatici esaltati. I fanatici esaltati , per definizione , non ragionano .

    Rispondi

    • Filippo

      09 Settembre @ 20.16

      Sai qual è il problema? Gli idioti che non capiscono e che credono che visto che per loro è fattibile, automaticamente funziona per una città da 160.000 abitanti

      Rispondi

  • Daniela

    09 Settembre @ 15.52

    A mio modesto parere quello dell'assessore Folli è un chiaro caso di cecità selettiva. A lui danno fastidio i rifiuti? Per cui non li vede, per lui le strade e i fossi di Parma sono lindi e puliti come un lenzuolo dopo il candeggio!

    Rispondi

  • salamandra

    09 Settembre @ 15.49

    Eh sì.... quando c;era Ghiretti i treni arrivavano in orario...

    Rispondi

    • Vercingetorige

      09 Settembre @ 17.16

      E' incontestabile che, quando c'era Ghiretti, la gente poteva vuotare la propria pattumiera in qualunque momento ne avesse bisogno, e questa è la premessa necessaria per tutelare la pulizia e l'igiene della città e di chi la abita. Io non ho mai votato per Ghiretti.

      Rispondi

      • Luca

        09 Settembre @ 18.34

        però se guardate i cassonetti di allora: carta piena di plastica, plastica piena di carta, nel residuo ci trovavi pure televisori e biciclette. Se vi va di generare carburante per il forno che tanto odiamo rimettiamo i cassonetti. Ma non mi venite a dire che fare la differenziata è un problema perchè noi siamo in 5 in famiglia e non ho il benchè minimo problema. Ma voi lo sapete che esistono le isole ecologiche ma anche i centri di raccolta? Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...

        Rispondi

        • Filippo

          09 Settembre @ 20.13

          Come te, appunto: il problema non è che questo sistema non sia fattibile, ma che 1) in troppi non lo rispettano, 2) che la città è indecentemente sporca anche nei corretti giorni di esposizione. Punto: il sistema quindi non è efficace, oltre ad essere caro e senza controllo, e quindi va cambiato.

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

Aveva 41 anni

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260