12°

libreria

Ubik, chiude il piccolo covo di lettori, scrittori e progetti

Alla Ubik lo scrittore veste i panni del commesso
3

Una libreria che chiude ci rende tutti più poveri: di parole, di ascolto, di incontri, di opportunità, di viaggi senza viaggiare e di altre storie e storie altre. Ad abbassare le serrande è la Ubik di via Oberdan: un prezioso covo di lettori e scrittori come lo sono tante librerie, ma con il merito grande di essersi fatta luogo di incontri continui tra autori e lettori, portabandiera per temi fondamentali come la lotta alle mafie, alla violenza contro le donne, all'omofobia. E motore di progetti per portare la lettura e gli scrittori nelle scuole. Già oltre un anno fa tanti lettori e tanti scrittori si erano uniti al grido di "Dajè Ubik", coniato dall'autore e vignettista parmigiano Gianluca Foglia "Fogliazza" quando era arrivato l'appello dei librai Giovanni Musumeci, Salvo Taranto e Carmen Saraceno. Si erano mobilitanti Massimo Carlotto e Carlo Gabardini, Marilù Oliva e Piergiorgio Pulixi, e tanti altri.

"Abbiamo cercato fino all'ultimo di impedire la chiusura di questo luogo che era anche un presidio culturale di questa città, ma non è stato possibile perché altre ragioni hanno avuto la meglio su quelle del cuore - scrivo oggi i librai -. Dopo una lunga resistenza abbiamo deciso di mettere fine ad una battaglia che avevamo condotto armati soltanto di professionalità, amore per i libri e passione. Non è bastato, purtroppo, ma non abbiamo nulla da rimproverarci: siamo orgogliosi di quanto abbiamo fatto e provato a fare perché questa, nonostante tutto, non è affatto una sconfitta. L'amarezza è tanta, la rabbia continuerà a bruciare a lungo, eppure cercheremo di non disperdere quanto di buono siamo stati in grado di realizzare.

Ringraziamo le persone che ci sono state sempre vicine, quelle che ci hanno supportato rispondendo ai nostri appelli, gli autori che abbiamo ospitato contribuendo a rendere questa libreria qualcosa per cui valeva la pena combattere.

Addio o arrivederci: whatever will be, will be."

E qualunque cosa sarà, siamo pronti a raccontarlo. Arrivederci. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Radames

    17 Settembre @ 14.24

    Mi spiace molto: avevo raccolto l'invito di acquistare almeno un libro ogni tanto da loro per aiutarli.... Comunque è ubikata in Via Oberdan, non Via Doberdò...

    Rispondi

  • Paolo

    17 Settembre @ 12.28

    paolo.regg@email.it

    Quando si spegne un angolo di cultura, anche piccolo, si spegne una speranza. La speranza di crescere, di maturare, di diventare migliori e più consapevoli. La cultura e la conoscenza non sono innate, vanno costruite giorno per giorno ed i loro mattoni sono i libri, che ci insegnano a ragionare e riflettere. C’è gente che afferma di non leggere mai un libro (ma fanno le parole crociate, in cambio): che tristezza vedere come un albero di vita appassisce e non da più frutti. Beh, meno male che il Parma 1913 è arrivato alla serie C e riempie delle glorie di quattro pedate ad una palla le teste di tanta gente. Non c’è nulla di male nel gioco del pallone, ma lo si sta facendo diventare una cosa essenziale della vita, da riempire di stupore da occupare pagine di cronaca e dibattiti, analizzando ogni singolo calcio a quella palla, invece di trattarlo per quello che è: un gioco, un divertimento un bel momento della vita (a chi piace); ma poi lasciarlo come tale, senza fracassi e strombazzamenti. E poi una libreria muore, perché c’è poca gente, scelta, caparbia di cultura, che la segue con amore e passione: una nicchia che viene sopraffatta dalle cieche ed ottuse leggi del libero mercato. Calcio e cultura sono cose diverse, ma nel complesso della vita di tutti sono due facce della stessa medaglia, ma di dimensioni ben diverse l’una dall’altra: basta guardare la Gazzetta (al pari di tutti i giornali) quanto spazio dedica allo sport e quanto alla cultura: e la Gazzetta è da lodare per lo spazio che vi dedica nel corso della settimana, oltre la pagina quasi quotidiana. Grazie Gazzetta, ma come stiamo vedendo la battaglia è dura e sta vincendo la palla.

    Rispondi

    • Giuseppe

      17 Settembre @ 15.09

      Intervento bellissimo da condividere pienamente.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borgotaro, carnevale insanguinato

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

4commenti

Parma

Bidoni dei rifiuti a fuoco in viale Mentana

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

3commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Jackpot

Superenalotto, c'è il 6: vinti 93 milioni di euro a Padova

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia