22°

Parma

La Regione Emilia-Romagna compie 40 anni: con Parma un rapporto di alti e bassi

La Regione Emilia-Romagna compie 40 anni: con Parma un rapporto di alti e bassi
Ricevi gratis le news
14

La Gazzetta di Parma le dedicò un articolo di apertura, ma senza foto. Quasi un simbolo del rapporto fra Parma e la Regione Emilia Romagna, che domani compie 40 anni e li celebra con una seduta solenne a Palazzo Malvezzi.

Una Regione che ha sempre avuto un ruolo importante nel panorama politico nazionale (proprio il presidente emiliano Errani è tuttora il presidente della Conferenza Stato-Regioni, protagonista di un serratissimo confronto sui tagli della Finanziaria), ma che da Parma è stata spesso guardata con sospetto. Una Regione "matrigna", si è detto spesso: troppo "Bologna-centrica" per soddisfare le ambizioni della vecchia capitale, che semmai ha sempre guardato ad un territorio multiregionale con propaggini in Toscana e Liguria (al punto che ancora oggi ci sono i sostenitori di una nuova e diversa regione: Lunezia).

Differenze che si sono ovviamente acuiti nei peiodi in cui (prima con il Pentapartito, poi con le esperienze di derivazione civica di Ubaldi ed ora Vignali), il voto di Parma ha sottratto la città - ma non la Provincia - alla coralità decennale della "Regione rossa".

Anche nel rapporto con i vari presidenti (Fanti, Cavina, Turci, Guerzoni, Boselli, Bersani, La Forgia e dal 1999 Errani) ci sono stati numerosi alti e bassi: momenti di forte collaborazione, ma anche scontri vivaci, anche negli ultimissimi giorni.

Parma, obiettivamente, non è mai stata rappresentata in quantità pari a quella di altre città. Nelle ultime giunte, c'è la presenza come assessore di Alfredo Peri, mentre l'opposizione di Luigi Giuseppe Villani ha avuto nella passata legislatura il riconoscimento di vice presidente dell'Assemblea. 

Insomma, 40 anni fra luci ed ombre: domani a Bologna sarà il giorno delle celebrazioni. Per poi, è facile prevederlo, ricominciare a discutere...

E i parmigiani come vedono la Regione, tanto più in questo periodo in cui le Regioni sono al centro del dibattito sulla manovra economica? Dite la vostra nello spazio commenti di questo articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ippotommaso

    13 Luglio @ 13.46

    Per ripassare un po' di italiano e di storia-geografia. Capitale: Città sede del capo dello stato e degli organi supremi di governo - DIVERSO da - capoluogo: località sede delle autorità preposte a una circoscrizione amministrativa (regione, provincia, comune; in Francia, dipartimento, ecc.). Bologna non è capitale di niente è capoluogo della Regione ER. Parma non sarebbe capitale della ipotetica regione di Luni che tra l'altro prenderebbe nome da un'altra città ma capoluogo. E' ora di iniziare a chiamare le cose col loro nome non con i termini propagandistici che fanno tanto comodo ai populisti. Emilia: Piacenza, Parma, Reggio, Modena, Bologna, Ferrara. Romagna: Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini.

    Rispondi

  • emilo

    13 Luglio @ 08.11

    Siamo sempre stati gli ultimi in Regione a Bologna quindi ne deduco che ai romagnoli l' owest a loro non interessi. Da sempre i maggiori investimenti sulle vie di comunicazione sono andati in romagna prove ne è che i nostri corridoi turistici e commerciali più importanti (vedi la via Emilia da Piacenza a Reggio e la statale della Cisa dal brennero al mare mediterraneo) sono completamente dimenticati come è dimenticato o ostacolato il progetto Tibre. Sono inimmaginabili i vantaggi che tutto il territorio della Lunezia ne trarrebbe a livello turistico e commerciale se questi corridoi stradali e ferroviari fossero nelle migliori condizioni di transibilità. Quindi tutti noi abitanti di questo territoio ricco di industrie e prodotti tipici dobbiamo essere a favore del grande progetto LUNEZIA Emilio Cocconcelli

    Rispondi

  • Rodolfo

    12 Luglio @ 22.11

    Brava Gazzetta! I parmigiani non si sentono rappresentati da questa regione. Quelli che lo sostengono lo fanno per pure ragioni ideologiche. Certamente il valore di Bologna capitale esercita un suo fascino. Ci mancherebbe che non fosse così, dopo quarant'anni di ruolo capitale. Però le contestazioni alla bolognocentricità (bruttissimo termine, ma con una "t" sola) sono sempre più diffuse e crescenti sono le sollecitazioni per una Nuova Regione Europea: Lunezia, una regione padano-lunense dal Po al mare Tirreno sulla direttrice Tirreno-Brennero. E' la regione del futuro per Parma e per le altre città periferiche alle loro rispettive regioni: Reggio e Piacenza, ma anche Cremona e Mantova, La Spezia e Massa e Carrara.

    Rispondi

  • Renato

    12 Luglio @ 21.22

    Ma perchè qualcuno difende gli interessi di Bologna? Se tengono tanto a quella città possono trasferirsi lì così siamo tutti più contenti. I veri parmigiani devono sostenere Parma e la creazione di una nuova regione (con capoluogo Parma) sarebbe la soluzione migliore.

    Rispondi

  • antonio

    12 Luglio @ 20.07

    non è ora di chiudere con il mito dell'ex capitale? a chi serve? e ache serve ? quello è passato, pensiamo al presente in modo prospettico senza nostalgie!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elio e le Storie Tese, dopo 37 anni il valzer d'addio

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

1commento

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

19commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastifici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»