-3°

Parma

Medici contro il Wcc: "Un cronicario"

Medici contro il Wcc: "Un cronicario"
Ricevi gratis le news
1

di Pierluigi Dallapina

La realizzazione del Welfare Community Center di via Budellungo continua a far discutere. Questa volta, a criticare il progetto avviato dal Comune sono 28 persone, per la maggior parte medici, professori e dirigenti in campo sanitario. «Il punto più critico  -  si legge nel documento presentato ieri da Rocco Caccavari (medico) indirizzato al sindaco - è la concentrazione di circa 300 anziani, presenti nelle attuali strutture assistenziali, che saranno portati in quel quartiere». Un quartiere giudicato isolato dal resto di Parma. «Questa scelta fa pensare subito - continua la nota - ed è naturale in una città attraversata per decenni dalle idee di libertà, dall’azione politica e sociale di Tommasini e di altri, ad un quartiere cronicario. Tale scelta sembra più animata da logiche economiche e organizzative che non da reali necessità degli anziani, degli operatori, dei familiari». La presa di posizione portata avanti da Caccavari  - non è però di totale chiusura, in quanto lo stesso promotore ringrazia «l'amministrazione comunale per aver sollevato il problema delle politiche a favore degli anziani». «E' possibile signor sindaco ragionare rispettosamente per una revisione virtuosa anche di questo progetto?», si legge inoltre nelle ultime righe del documento. Il mantenimento degli anziani nei luoghi dove hanno vissuto è una delle soluzioni alternative avanzate dagli estensori del documento, estremamente critici anche sull'opportunità di far convivere il mondo della terza età fianco a fianco con quello di giovani e adulti. «Difficile è l’integrazione - spiega la nota - che parte da una disintegrazione del preesistente, ed complicato ricostruire la convivenza». Un modo per non ghettizzare gli anziani sarebbe, continua il documento, quello di «infiltrare» nei luoghi di cura e di riposo centri diurni, attività artistiche, culturali e sportive, oltre ai centri sociali. «Se Villa Parma è isolata, è perché è circondata da un muro, quindi potremmo iniziare ad abbatterlo», propone Giovanni Braidi, psicologo, mentre Maria Grazia Loss (assistente sociale area anziani dell’Ausl) punta il dito contro la lontananza del futuro Wcc dal resto della città. «Il problema non è la realizzazione di strutture dedicate, ma la creazione di un quartiere solo per gli anziani», aggiunge infine Antonio Bonetti, associato di medicina dello sport all’Università. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ososita

    16 Luglio @ 09.44

    "Un quartiere giudicato isolato dal resto di Parma". Beh, allora è giudicato male. Se partiamo da premesse sbagliate non ha senso tutto il resto. Questa zona della città sta crescendo molto e da qui a quando il WCC sarà pronto sarà ancora migliore. "ed è naturale in una città attraversata per decenni dalle idee di libertà, dall’azione politica e sociale di Tommasini e di altri". Ah ecco spiegato tutto. Basta il nome di Tommasini e si capisce che testa hanno. Fatelo santo già che ci siete, ma non era il messia. Parlate di cronicario, quando il WCC comprenderà anche strutture per i giovani e i bambini (e le famiglie di conseguenza), eppure come sempre tutti che si riempiono la bocca coi vecchi. Eh certo, molti loro votano ancora! Ecco perchè è utile lisciargli il pelo vero? Certo poi dite che non è il caso di far stare vicini giovani e vecchi (quindi, mamme, tenete lontani i figlioli dai nonni eh!), ma non vi rendete conto che vi date la zappa sui piedi? Prima parlate di ghetti per gli anziani, poi viene fuori che (per chissà quale motivo) i giovani, gli adulti e i vecchi van tenuti separati... decidetevi una buona volta! Mi sembra che siate voi a volerli sti ghetti! "Tale scelta sembra più animata da logiche economiche e organizzative che non da reali necessità degli anziani, degli operatori, dei familiari": ah e perchè? Argomentate per favore, visto che vi ergete a professoroni e dottoroni! Certo, un quartiere facilmente raggiungibile è proprio una maledizione vero? Molto meglio una vecchia struttura nel centro città magari! Poi arriva tale Maria Grazia Loss che se ne esce con quel giudizio errato sul presunto isolamento del quartiere: io ci vivo in zona e ci sono numerosi autobus che vi passano. Ma sta gente gira la città o solo il centro? A me sembra che ci sia solo la voglia di dar contro al comune e la dimostrazione sta nel fatto che nessuna di queste menti superiori ha proposto qualcosa. Tutti a demolire, nessuno a proporre o ad argomentare le proprie banali uscite.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Itis Berenini

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

Il giovane aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

7commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento