12°

DIBATTITO

La bellezza contro il degrado urbano

La bellezza contro il degrado urbano

Da sinistra, Stefano D'Ambruoso, Andrea Di Nicola e Luigi Alfieri

Ricevi gratis le news
0
 

Oltre il “j’accuse” che dilaga da mesi su Facebook. Oltre le camminate culturali. Non ci sono solo gli affezionati di «Parma non ha paura», il movimento plasmato da Luigi Alfieri, e del sodalizio «Parma chi», c’è una sala gremita per il convegno «Sicurezza, bellezza, immigrazione, terrorismo» al Wopa.

Dalla teoria del «vetro-rotto» (quella del «degrado chiama degrado» in parole spicciole) a un sistema avveniristico di polizia predittiva, stile «Minority report». E ancora la selezione «doverosa» dell’immigrazione perché «l’Italia è lasciata sola». Sono questi gli argomenti caldi, roventi, sviscerati nella due ore di colloquio col criminologo Andrea Di Nicola, fondatore di eCrime, e Stefano Dambruoso, il magistrato «prestato» alla politica, deputato e questore della Camera. A moderare il dibattito Alfieri, giornalista e scrittore.

La sicurezza che cresce attraverso la bellezza e la filosofia dei poliziotti che «leggono il futuro» grazie a precisi algoritmi. Ecco i passaggi salienti dell’intervento di Di Nicola che parte dal principio: «La riqualificazione del disegno urbano, l’illuminazione, la cura dei quartieri sono un inizio promettente per combattere il degrado nelle città».

Poi svela quanto l’analisi statistica possa giocare un ruolo fondamentale nella caccia ai cattivi: «Sostanzialmente si tratta di controllo sociale spinto. Non è vero che una volta che i ladri hanno razziato un’abitazione non tornano più, è un dato ormai assodato che per le successive due, tre settimane si appalesano nuovamente. Se non nella stessa casa, dal vicino, o nella medesima via».

«La criminalità si concentra nello spazio e nel tempo - chiosa ancora l’esperto -. Ecco perché partendo dai dati del passato è possibile prevedere dove si andrà a concentrare la criminalità. E dove andrà a colpire».

Ecco a cosa mira il superprogetto di Trento (eSicurity). Ma il criminologo viene subissato di applausi anche quando definisce il carcere una polveriera. «Credo nella fondamentale certezza della pena, ma il penitenziario va usato con estrema ratio. Rappresenta una spesa altissima e il potere rieducativo, specialmente per gli stranieri che non capiscono l’italiano, è quasi nulla. Piuttosto abbassiamo le pene, ma per i reati gravi mettiamoli in carcere».

Sui paradossi dell’immigrazione prende la parola Dambruoso, ed è Alfieri ad incalzarlo. «A Parma abbiamo 30mila immigrati – afferma il fondatore di Parma non ha paura – e un numero di irregolari che nessuno conosce fino in fondo. Come una città nella città». «Purtroppo stiamo pagando la misura della nostra debolezza sul piano internazionale-– fa il quadro il magistrato-politico -. A decidere le mosse sono Germania, Francia, e quel che resta della Gran Bretagna post-Brexit. Questi Paesi hanno di fatto monetizzato i disagi vissuti da Italia, Spagna e Grecia lasciando che l’accoglienza rimanga un fardello solo del Mediterraneo».

E qui arriva la stoccata per i sindaci: «E’ inutile attendere i ricollocamenti per una più equa accoglienza promessi da Bruxelles. La solidarietà deve andare a spasso con la sicurezza e i primi cittadini non possono ignorare le aspettative degli elettori. Occorre che i sindaci rivedano le politiche comunali in materia di selettività».

Perché secondo Dambruoso - e qui scatta l’altro applauso - «non occorre identificare solo quelli che sono realmente in fuga dalla guerra, ma anche coloro che vogliono davvero far parte del territorio. Che sono disposti a imparare l’italiano e ad accettare qualsiasi luogo a cui sono destinati. E l’amministrazione ha il dovere di esprimere e imporre i valori della propria città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morta a 46 anni Dolores O'Riordan, cantante dei The Cranberries

MUSICA

Morta a 46 anni Dolores O'Riordan, cantante dei The Cranberries

Elizabeth Hurley

social

Allegramente sexy 52enne, il balletto di Liz Hurley è virale Video

Caos "Amici", fuori in 4, gli altri a pulire strade Roma

TELEVISIONE

Caos "Amici", fuori in 4 per le scorribande notturne, gli altri a pulire strade Video

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria Ardenga

CHICHIBIO

Osteria Ardenga, tutta la Bassa nel piatto

Lealtrenotizie

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

A MEDESANO

Pioggia di lettere anonime a luci rosse

Il caso

«Io, musulmano, sono contro la chiusura del "Porta»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

FIDENZA

Auto in fiamme nella notte: incendio doloso?

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

HA SCIPPATO DUE ANZIANE

Rapinatore incastrato da una foto

Gioco

Busseto, vinti 64mila euro al lotto

LUTTO

E' morta Ines: a Borghetto di Noceto era per tutti Santa Lucia

2020

Capitale della cultura: Parma tra le dieci finaliste. Ci sono anche Piacenza e Reggio

4commenti

tg parma

Scuole Luigine, a salvarle potrebbe intervenire Proges

ANTEPRIMA GAZZETTA

Inchiesta Pasimafi, cresce il numero degli indagati. Ci sono altri 8 medici

tg parma

Coin ha chiuso i battenti: al suo posto arriva Ovs. E non solo Video

8commenti

INCHIESTA

Edifici e aree abbandonate in città: la mappa

6commenti

tg parma

Rigoletto: domani recita con Leo Nucci al Regio e mostra a San Polo di Torrile

SCONTRO

Cesari a Fecci: «Dare rispetto per riceverne»

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La paura ci ha tolto perfino il Carnevale

di Francesco Bandini

3commenti

AUTOVELOX

Velox, speedcheck e autodetector: dove sono questa settimana

ITALIA/MONDO

Livorno

Alluvione, il sindaco Nogarin (M5S) indagato per omicidio colposo

OLANDA

Il figlio illegittimo del principe Carlo di Borbone di Parma vuole il titolo

SPORT

SERIE B

Parma, in arrivo Gazzola. E Mora ha detto sì ai Crociati. Nocciolini saluta Video

1commento

Calciomercato

Nainggolan, la Roma frena. Tifosi in rivolta sul web

SOCIETA'

cinefilo

Spielberg, Streep e Hanks: tre stelle a Milano Video

usa

Auto vola fino al secondo piano e si infila nello studio del dentista Video

MOTORI

DETROIT

Sfida tra pick-up. Fca svela Ram 1500 Fotogallery

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti