20°

36°

il caso

Legionella, opposizione contro Pizzarotti: "Perché tace?"

La replica del sindaco. Incontro di coordinamento all'Ausl

Legionella: l'infezione avviene attraverso l'inalazione di acqua
Ricevi gratis le news
3

"Alle 16.30 mi recherò presso l’azienda Ausl, dove si terrà un incontro di coordinamento per affrontare il tema relativo alla Legionella, manifestatosi nei giorni scorsi. Le istituzioni preposte pongono massima attenzione alla tematica, e stanno affrontando la situazione con la determinazione che il caso richiede. Le prime precauzioni sono già state messe in atto e si sta facendo il possibile per individuare l’origine della problematica. D’intesa con le altre istituzioni sarà nostra cura tenere informati i cittadini sull’evoluzione della situazione. Spero che tutte le forze politiche abbiano la responsabilità di mantenere lo stesso tono". E' quello che scrive il sindaco Federico Pizzarotti, tirato in ballo dai gruppi di opposizione, che lo accusano di restare in silenzio sui contagi da legionella nel quartiere Montebello e di non ottemperare, quindi, al suo dovere di tenere informati i cittadini nelle vesti di principale autorità sanitaria della città.

Il primo a richiedere un "segnale" da Pizzarotti era stato questa mattina il capogruppo Nicola Dall'Olio: "La questione legionella, per quanto appaia ad oggi limitata nei numeri e nel focolaio di infezione, non può non destare preoccupazione perché tocca la salute dei cittadini e l’utilizzo di un bene indispensabile come l’acqua. AuSL e ARPA, insieme ad IREN, si sono attivate fin da subito per individuare l’origine dell’infezione e confinare e risolvere il problema. Nutriamo piena fiducia nel loro operato. Ci lascia però perplessi il silenzio del Sindaco che rappresenta la massima autorità sanitaria locale. Era doveroso un suo intervento per chiarire l’entità del fenomeno e illustrare le contromisure intraprese a tutela della salute dei cittadini. Attendiamo quindi una sua presa di posizione, per quanto tardiva, che possa rassicurare la popolazione del quartiere colpito e la città tutta, dimostrando che il nostro Comune ha sotto controllo la situazione".

Anche Roberto Ghiretti, di Parma Unita, è intervenuto: "La vicenda relativa all'infestazione da Legionella dice qualcosa di come questo Comune interpreti il proprio ruolo di garante della sanità pubblica. Pur essendo infatti il Sindaco la massima autorità cittadina non una sola comunicazione ufficiale è giunta a tutti noi rispetto a quanto sta avvenendo nel quartiere Montebello. Che rischi ci sono per gli abitanti? Cosa si è fatto per contrastare un'eventuale diffusione in altre zone della città? Non ci è dato saperlo se non da fonti interne all'Ausl e a Iren; fonti autorevolissime per carità, ma credo che per rispetto del proprio ruolo dovrebbe essere il Sindaco ad intervenire autorevolmente sulla materia.
Non sorprende dunque che si tratti dello stesso Comune che lascia crescere su un proprio terreno in zona Moletolo una discarica abusiva di 60mila metri quadrati, o che da mesi ignora il moltiplicarsi delle segnalazioni di ratti in giro per la città, l'ultima delle quali proprio oggi in un asilo nido cittadino, per non parlare infine di un sistema di raccolta differenziata che si fonda sull'idea di lasciare per ore il rudo in strada.
Mi si dirà che sono questioni diverse e certamente lo sono, l'una non è direttamente connessa all'altra, ma tutte insieme formano un quadro piuttosto desolante della sensibilità che questa amministrazione mostra concretamente verso i temi della sanità pubblica.
Del resto se il buon giorno si vede dal mattino basti ricordare che questo Sindaco è stato eletto proprio cavalcando i temi della salute pubblica connessa all'avvio dell'inceneritore di Ugozzolo, quello stesso impianto che nelle promesse doveva essere smontato e venduto alla Cina!"

E anche la Lega, con Fabio Rainieri, è andata all'attacco del primo cittadino: 
“Nel sito internet del Comune di Parma non c’è un cenno di informazione per evitare il rischio del contagio da legionella e pare che nemmeno nella zona dove si è diffusa l’infezione il Comune abbia informato a dovere. E dire che con 14 casi di infezione anche gravi siamo in una vera emergenza che dovrebbe coinvolgere tutte le istituzioni pubbliche compreso e soprattutto il Sindaco che è la principale autorità sanitaria sul territorio comunale. Ma ormai pare evidente che Pizzarotti sia concentrato solo sulle sue beghe politiche e non sull’amministrazione della città”. Queste le parole con le quali il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega Nord, Fabio Rainieri, ha illustrato i motivi dell’interrogazione che ha presentato in Regione sull’infezione da legionella esplosa tra via Traversetolo e via Montebello a Parma. Nell’atto ispettivo il Consigliere regionale leghista ha considerato che quella dove si è verificato il contagio è una zona molto popolosa della città nella quale peraltro sono ubicate diverse strutture sanitarie, scuole, asili e strutture socio sanitarie per anziani e disabili anche di proprietà pubblica. Ha inoltre osservato che l’attività principale per evitare il più possibile il rischio di infezione è quella di comunicare alla cittadinanza con tutti gli strumenti a disposizione le buone prassi utili per impedire il contagio della malattia. Rainieri ha quindi chiesto alla Giunta regionale di sapere: se risponde al vero che il Comune di Parma è rimasto praticamente inerte nell’attività informativa necessaria per evitare il diffondersi del rischio contagio da legionella in quella città; se e come intende sopperire alle eventuali mancanze dell’amministrazione municipale e si vuole rivalere su di essa per gli eventuali ulteriori costi affrontati rispetto alle proprie competenze; se e quali iniziative intende prendere per evitare il nuovo diffondersi di tale pericolosa infezione in futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mickele

    30 Settembre @ 17.48

    Ogni occasione è buona per attaccare colui che ha avuto il coraggio di prendersi la responsabilitá di guarire una cittá con oltre 600 m.lni di euro di debiti, solo contro tutti

    Rispondi

    • Giancarlo

      01 Ottobre @ 08.17

      si debiti eliminati dal tribunale..non da lui

      Rispondi

  • Michele

    30 Settembre @ 17.23

    mandra_sala@libero.it

    Lho già chiesto anch'io. ... perché la prima carica sanitaria tace ? Forse perché sta facendo il tour mondiale per il turismo ed il commercio a Parma. Tra 5 mesi verrà annientato alle elezioni. ... nessuna utilità ciò sta facendo.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti