14°

28°

TRASPORTI

L'aeroporto presenta il piano strategico di sviluppo

Aeroporto, la presentazione del piano strategico di sviluppo
Ricevi gratis le news
20
 

Si chiama «Piano strategico di sviluppo dell'aeroporto». Ma si potrebbe tradurre con «istruzioni per il decollo».

E' previsto per lunedì mattina nella stanze del «Verdi» l'incontro con il quale verranno chiarite le prossime mosse e le strategie che riguardano lo scalo parmigiano. E la lista dei relatori fa già comprendere che non dovrebbe trattarsi di un ennesimo incontro interlocutorio. Ma di un vero momento di svolta. Quello cioè in cui si dovrà definitivamente fissare la nuova vocazione dell'aeroporto che si concentra sulla logistica diventando punto di riferimento per il mondo produttivo regionale ma non solo.

A rivelare i dettagli del nuovo piano ci saranno, ovviamente, il presidente della società di gestione Guido Dalla Rosa Prati, il presidente della Unione Parmense degli Industriali, Alberto Figna ma anche i rappresentanti delle istituzioni politiche di Parma, con il sindaco Pizzarotti, della Provincia, con il presidente Filippo Fritelli e della Regione con l'assessore ai Trasporti Donini e il presidente Stefano Bonacini. Proprio la presenza del presidente regionale riveste un particolare valore visto che di recente è stato da Bologna che è arrivata la notizia dello stanziamento di dodici milioni per il «Verdi», finalizzati alla realizzazione delle opere necessarie alla fase operativa di quella che si potrà chiamare «operazione cargo». Un intervento che punta a dare al nostro scalo un ruolo rilevante nell'area vasta che oltre all'Emilia interessa la Lombardia e anche i vicini porti della Liguria e arriva dopo anni di difficoltà economiche ma anche, per fortuna, di segnali rassicuranti. Come, ad esempio, l'arrivo della lungamente attesa concessione e l'inserimento dello scalo di Parma nel Piano nazionale aeroporti.

Insomma, dopo anni di volo a vista adesso con il nuovo piano che verrà illustrato nei dettagli lunedì, si dovrebbe passare ad una fase operativa e di programmazione strategica che prosegua quanto fatto finora. Come l'accordo con la compagnia degli Emirati Ethiad. Ma, come spesso accade, una idea che riscuote interesse, come quella della logistica e dei cargo ha risvegliato l'interesse di altri operatori del settore. Che, come sottolinea qualcuno, dopo avere compreso le potenzialità del piano, pensa di copiarlo. La notizia infatti è stata riportata dalla stampa piacentina: nella provincia vicina si sta pensando di destinare alla logistica, proprio secondo quanto previsto per Parma, l'aeroporto militare di San Damiano. Quello da dove fino a poco tempo fa decollavano i Tornado. «Non credo sia il caso di entrare nel merito di questa idea - spiega il direttore generale del «Verdi» Federico Wendler. - Ma ci sono alcune circostanze piuttosto evidenti: Parma fa parte degli aeroporti di interesse nazionale ed è inserito in una rete di collegamenti dedicati che lo pongono a soli tre km dal casello e a pochissima distanza dalla rete ferroviaria. L'aeroporto di San Damiano è un aeroporto militare: e come è logico è in una zona defilata, difficile da raggiungere per scopi difensivi. Inoltre lo scalo non è solo la pista ma anche tutta una serie di infrastrutture per il funzionamento che al “Verdi” ci sono e per la cui realizzazione sono stati spesi molti milioni». Insomma, il fatto che qualcuno abbia capito che il progetto in corso di realizzazione a Parma sia una buona idea e se ne voglia appropriare forse non è un male. Piuttosto è la conferma che stavolta si sta lavorando sulla rotta giusta. E che puntare in alto e lontano non è più utopia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mario

    09 Ottobre @ 23.41

    Avete mai fatto un giro intorno a Linate lato est? Enormi magazzini, enormi parcheggi di ditte spedizioni, centinaia di camion. Vogliamo far diventare così una zona a pochi km dal centro? I voli cargo lasciamoli alle grandi città, per favore. Abbiamo fin troppi problemi di inquinamento.

    Rispondi

  • lucaparma

    09 Ottobre @ 15.33

    Piano di sviluppo????? un piano di sviluppo per un aeroporto appiccicato alla città e stretto tra la ferrovia e l'autostrada? un piano di sviluppo per un aeroporto che si trova ad 1 ora da Linate, a 1 ora da Bologna e a 1,5 ore da Verona, Malpensa e Bergamo? Ma per cortesia....a mi l'am pera n'a barzleta! Capisco che avere l'aeroporto a 5 minuti da casa sia comodo ma mi sembra veramente ridicolo tenere in vita quel buco mangiasoldi.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      09 Ottobre @ 18.00

      Discorso che vale per quelli che prendono l' aereo solo per il viaggio di nozze ! I tempi indicati per raggiungere i vari aeroporti sono ottimistici . Per Bologna , circa un' ora e un quarto. Per Linate circa un' ora mezza. Per Verona circa un' ora e tre quarti . Per Malpensa circa due ore . Per Bergamo più di due ore , sempre a condizione di trovare autostrade e tangenziali libere. Ma , questo poi vale se si va in aeroporto in automobile ma ha provato ad andarci in treno ? Sulla localizzazione un po' infelice del "Verdi" sono d' accordo con lei , ma l' alternativa sarebbe stata farne uno nuovo da un' altra parte. Sarebbe stato pronto , forse , col Ponte di Messina.......... Il "buco" mangia i soldi dell' Unione Parmense degli Industriali , a differenza di tanti "buchi" del Sud che mangiano soldi dello Stato.

      Rispondi

  • Oberto

    09 Ottobre @ 13.05

    basta !!!! chiudete quella carraia. Non si regge da solo quindi speriamo non ci si voglia mettere anche soldi pubblici.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      09 Ottobre @ 16.00

      Ed , invece , è proprio uno dei pochi aeroporti italiani che "si regge da solo" . E' finanziato da Privati , come l' Unione Parmense degli Industriali , invece sono gli Aeroporti del Sud che stanno aperti mangiando soldi pubblici a quattro ganasce !

      Rispondi

      • the mari

        09 Ottobre @ 19.00

        scusa io non nulla dei loro bilanci ma mi pare che qua si parli di 12 milioni di euro che arrivano dalla regione.. mi pare che in passato la società austriaca socia di maggioranza ci abbia seppellito milioni in ricapitalizzazioni...

        Rispondi

  • bastiano

    09 Ottobre @ 10.48

    sono d accordo con quanto scritto. mi sembra una triste constatazione che per non chiudere e perdere altri posti di lavoro e denaro ci si butta a far girare dei camion. nel frattempo continua a mancare un vero polo centro padano ma il verdi non potrà mai diventarlo per i limiti dati dal suo posizionamentoe per l'assenza di espandibilità. Manca soprattutto un collegamento con l'aeroporto demenziale fatto a malpensa che è l'unico al nord per andare oltre oceano ( e solo in poche destinazioni) e per collegarsi con Fiumicino . Parma ha infatti perso definitivamente dopo la perdita del volo di air alps su Roma uscendo dal giro dei voli collegati. certamente la alta velocità ha cambiato la dinamica dei voli a medio raggio ma rimane la grossa lacuna del fatto che quel treno a fiumicino non ci va. l'unico futuro di questo realmente piccolo scalo (chi ha esperienza di aeroporti capisce cosa intendo) è vivere su queste navette e puntare d estate ai voli diretti alle isole.

    Rispondi

  • Funghetto

    09 Ottobre @ 10.22

    Ma scherziamo? Voli cargo a 2 Km dal centro di Parma? Non si capisce perché questa idea balzana non è combattuta in tutti i modi dalla popolazione e dagli organi di stampa. lo "sviluppo del territorio" è forse diventato dare lavoro a 20 facchini extracomunitari? Tranquilli parmigiani, tanto i voli passeggeri non li faranno, ormai la serie storica di compagnie che ci provano e falliscono è enorme, e qualcosa vuole dire. O forse l'aeroporto deve rimanere aperto per permettere a qualche nome noto l'uso dei suoi giocattoli? Nonché a piazzare qualche amico in confortevoli poltrone, a spese nostre.

    Rispondi

    • Remigrante

      09 Ottobre @ 18.51

      E ti pareva che qualche commentatore non tirava in ballo gli extra pure riguardo l'aeroporto... Sono come il prezzemolo, nei commenti...

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti