-1°

parma

Truffa da 3 miliardi a imprenditori in difficoltà: in cella anche Aldo Ferrari

Sei arresti e 14 indagati per una truffa che ha avuto come vittime almeno 70 aziende

Aldo Ferrari

Aldo Ferrari

4

La Guardia di Finanza sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Parma nei confronti di sei persone accusate di aver realizzato una maxitruffa finanziaria da 3 miliardi. Le vittime, secondo le indagini dei pm e dei finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Parma, sarebbero decine di imprenditori italiani ed esteri.
Per due dei sei presunti responsabili della truffa - tra cui il tizzanese Aldo Ferrari, il "Re Mida" da cui l'operazione prende il nome - è stato disposto il carcere, mentre altri quattro sono stati posti agli arresti domiciliari: il reato ipotizzato è associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e continuata. Sequestrata anche la sede italiana della 'International world investiment loans' Iwil, la società che sarebbe stata utilizzata per realizzare la truffa. In corso anche una serie di perquisizioni a Forlì, Cesena, Bolzano, La Spezia, Lodi, Frosinone, Siracusa e Palermo.

Al vertice dell’organizzazione c'era Aldo Pietro Ferrari, il 71enne "Re Mida di Madurera", originario di La Spezia ma residente a Parma.

Ecco le foto dell'arresto e delle perquisizioni di questa mattina.

Già finito in carcere sempre per truffa, bancarotta fraudolenta e associazione a delinquere, l’uomo aveva allestito, assieme agli altri membri dell’organizzazione, un lussuoso ufficio nella ex sede Conbipel sull'Asolana, a poca distanza dal casello dell’autostrada. Questa era ufficialmente la sede italiana dell’azienda neozelandese che vantava anche filiali negli Stati Uniti, in Israele, in Giappone, a Singapore e in Grecia con contatti con tutti i maggiori istituti finanziari del mondo.
A Parma l’organizzazione riceveva gli imprenditori italiani in cerca di finanziamenti offrendo mutui che andavano da un minimo di 5 milioni sino anche a 100 milioni ed oltre. A chi chiedeva un prestito veniva offerta, per rendere il tutto più credibile, anche la consulenza di un operatore economico che valutava o realizzava il business plan dell’azienda ed un certificato di deposito della durata di venti anni che permetteva di abbattere i costi dell’operazione e i tassi di interesse.
Al momento della sottoscrizione del contratto di finanziamento, l’organizzazione però richiedeva la riscossione immediata di una parcella compresa fra il 5 e l’8% del mutuo concesso quali 'spese istruzione praticà. Uno stratagemma che ha permesso ad Aldo Pietro Ferrari e ai suoi complici di incassare in circa due anni oltre due milioni di euro a fronte di tre miliardi di euro di fantomatici finanziamenti. Dei prestiti alla fine ovviamente non è mai arrivato nulla. L'organizzazione, esibendo documenti falsi delle maggiori organizzazioni finanziarie mondiali, si giustificava con i clienti truffati parlando di «pratiche incomplete, sportelli chiusi per diverso fuso orario o ritardi nelle operazioni bancarie».
In manette, oltre ad Aldo Pietro Ferrari, sono finiti su ordine del Gip di Parma Alessandro Conti un 63enne originario della provincia di Reggio Calabria ma residente nello spezzino, un 54enne nato in provincia di Siracusa e residente a Palermo, Nicola Bufo, un 69enne della provincia di Bari ma residente a Fidenza (Parma), un 43enne della provincia di Parma e un 57enne della provincia di Lodi.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    12 Ottobre @ 08.53

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Negli Stati Uniti sarebbe stato condannato a 99 anni di carcere. Ma qui, nel paese delle banane, no.

    Rispondi

  • Giorgio

    11 Ottobre @ 19.33

    Bella copia,lui e Corona! Li lasciano liberi di delinquere, poi fingono di arrestarli!

    Rispondi

  • PAOLO

    11 Ottobre @ 16.37

    sembra molto preoccupato

    Rispondi

  • Goldwords

    11 Ottobre @ 13.43

    Ma ancora gira questa persona? Non so quante truffe abbia fatto in vita sua, dalle promissory notes Sud Americane a vari schema Ponzi! Adesso con questa cosa che gira da anni sul mercato!! Lo strano, non è solo lui che possa ancora fare di queste cose, ma sono anche chi ci cade! Non esistono soldi facili, ma solo lavoro e sudore, chi sente cose del genere, in qualunque settore, deve sapere che sta sentendo una truffa!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Noceto, tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

2commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

5commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

26commenti

anteprima

Come saranno utilizzati i vostri aiuti per i terremotati Video

Parma

Palazzo Pallavicino sarà donato alla Fondazione Cariparma

4commenti

Piovani

"Cura D'Aversa efficace. E da confermare a Venezia" Video

Questa sera Bar Sport (Tv Parma 20.30): mercato, big match, Evacuo e tanto altro

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

sponsor tecnico

Nazionali di volley, un quadriennio olimpico con l'Erreà

L'azienda di Parma firmerà le nuove divise da gara e la linea di abbigliamento fino al 31 gennaio 2021

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

5commenti

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

Gran Sasso

Ecco i cuccioli sopravvissuti fra le macerie dell'albergo di Rigopiano Foto

1commento

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

uefa

25 anni di Champions: il Parma è 85°. 7° in Italia

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto