-2°

10°

parma

Truffa da 3 miliardi a imprenditori in difficoltà: in cella anche Aldo Ferrari

Sei arresti e 14 indagati per una truffa che ha avuto come vittime almeno 70 aziende

Aldo Ferrari

Aldo Ferrari

Ricevi gratis le news
4

La Guardia di Finanza sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Parma nei confronti di sei persone accusate di aver realizzato una maxitruffa finanziaria da 3 miliardi. Le vittime, secondo le indagini dei pm e dei finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Parma, sarebbero decine di imprenditori italiani ed esteri.
Per due dei sei presunti responsabili della truffa - tra cui il tizzanese Aldo Ferrari, il "Re Mida" da cui l'operazione prende il nome - è stato disposto il carcere, mentre altri quattro sono stati posti agli arresti domiciliari: il reato ipotizzato è associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e continuata. Sequestrata anche la sede italiana della 'International world investiment loans' Iwil, la società che sarebbe stata utilizzata per realizzare la truffa. In corso anche una serie di perquisizioni a Forlì, Cesena, Bolzano, La Spezia, Lodi, Frosinone, Siracusa e Palermo.

Al vertice dell’organizzazione c'era Aldo Pietro Ferrari, il 71enne "Re Mida di Madurera", originario di La Spezia ma residente a Parma.

Ecco le foto dell'arresto e delle perquisizioni di questa mattina.

Già finito in carcere sempre per truffa, bancarotta fraudolenta e associazione a delinquere, l’uomo aveva allestito, assieme agli altri membri dell’organizzazione, un lussuoso ufficio nella ex sede Conbipel sull'Asolana, a poca distanza dal casello dell’autostrada. Questa era ufficialmente la sede italiana dell’azienda neozelandese che vantava anche filiali negli Stati Uniti, in Israele, in Giappone, a Singapore e in Grecia con contatti con tutti i maggiori istituti finanziari del mondo.
A Parma l’organizzazione riceveva gli imprenditori italiani in cerca di finanziamenti offrendo mutui che andavano da un minimo di 5 milioni sino anche a 100 milioni ed oltre. A chi chiedeva un prestito veniva offerta, per rendere il tutto più credibile, anche la consulenza di un operatore economico che valutava o realizzava il business plan dell’azienda ed un certificato di deposito della durata di venti anni che permetteva di abbattere i costi dell’operazione e i tassi di interesse.
Al momento della sottoscrizione del contratto di finanziamento, l’organizzazione però richiedeva la riscossione immediata di una parcella compresa fra il 5 e l’8% del mutuo concesso quali 'spese istruzione praticà. Uno stratagemma che ha permesso ad Aldo Pietro Ferrari e ai suoi complici di incassare in circa due anni oltre due milioni di euro a fronte di tre miliardi di euro di fantomatici finanziamenti. Dei prestiti alla fine ovviamente non è mai arrivato nulla. L'organizzazione, esibendo documenti falsi delle maggiori organizzazioni finanziarie mondiali, si giustificava con i clienti truffati parlando di «pratiche incomplete, sportelli chiusi per diverso fuso orario o ritardi nelle operazioni bancarie».
In manette, oltre ad Aldo Pietro Ferrari, sono finiti su ordine del Gip di Parma Alessandro Conti un 63enne originario della provincia di Reggio Calabria ma residente nello spezzino, un 54enne nato in provincia di Siracusa e residente a Palermo, Nicola Bufo, un 69enne della provincia di Bari ma residente a Fidenza (Parma), un 43enne della provincia di Parma e un 57enne della provincia di Lodi.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    12 Ottobre @ 08.53

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Negli Stati Uniti sarebbe stato condannato a 99 anni di carcere. Ma qui, nel paese delle banane, no.

    Rispondi

  • Giorgio

    11 Ottobre @ 19.33

    Bella copia,lui e Corona! Li lasciano liberi di delinquere, poi fingono di arrestarli!

    Rispondi

  • PAOLO

    11 Ottobre @ 16.37

    sembra molto preoccupato

    Rispondi

  • Goldwords

    11 Ottobre @ 13.43

    Ma ancora gira questa persona? Non so quante truffe abbia fatto in vita sua, dalle promissory notes Sud Americane a vari schema Ponzi! Adesso con questa cosa che gira da anni sul mercato!! Lo strano, non è solo lui che possa ancora fare di queste cose, ma sono anche chi ci cade! Non esistono soldi facili, ma solo lavoro e sudore, chi sente cose del genere, in qualunque settore, deve sapere che sta sentendo una truffa!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

Torrini del Battistero danneggiati: la zona è transennata

PARMA

Torrini del Battistero danneggiati: la zona è transennata Foto

Controlli dopo il terremoto

vigili del fuoco

Fiamme in un capannone industriale a Monticelli Foto

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

PARMA

Nominato il nuovo cda del Teatro Regio: entrano Ilaria Dallatana, Vittorio Gallese, Antonio Giovati e Alberto Nodolini

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

2commenti

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

MOSTRA

"Cielo e Terra": a Lesignano le foto di Luca Radici

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

6commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

calcio

Buffon: "Sogno la Champions League. A fine stagione smetto"

SPORT

Morta a 49 anni la tennista Jana Novotna: vinse a Wimbledon nel 1998

SOCIETA'

PARMA

"Io non chiudo gli occhi": un video per dire no alla violenza sulle donne Video

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq