12°

23°

Parma

La famiglia di Michele Cacciali: "L'indagine, un supplizio infinito"

La famiglia di Michele Cacciali: "L'indagine, un supplizio infinito"
Ricevi gratis le news
0

di Mara Varoli

«Non sappiamo niente e non abbiamo nessun referente in Tunisia. L'indagine è un supplizio ulteriore».
E' una doppia ferita per la famiglia di Michele Cacciali. Una ferita aperta, anche per il cognato, l'avvocato Luigi Bellazzi: «Abbiamo la salma - dice - e noi vorremmo, se fosse possibile, ricordarlo con serenità e tranquillità».
La scomparsa di Cacciali, medico odontoiatra a Parma e titolare di un'azienda agricola a Tunisi, è un dolore profondo. Che a un certo punto ha bisogno di silenzio. Soprattutto per una famiglia che in un primo momento ha saputo di un decesso dovuto a «un infarto» e poi, in un secondo, in conseguenza a un'aggressione, nella notte tra sabato 10 e domenica 11 luglio. Un'aggressione brutale, proprio in quella Tunisi che lui aveva scelto come seconda casa. Là dove da alcuni anni aveva messo in piedi un'azienda per la produzione di pomodori essiccati con trecento dipendenti. E anche a Tunisi, Cacciali si era fatto conoscere e stimare.
Vi andava spesso e alloggiava in quel residence a venti minuti dalla sede dell'azienda. Un residence in un quartiere importante, non di periferia, dove è stato trovato troppo tardi: la mattina di quella domenica 11 luglio.
«L'ipotesi di omicidio è stata confermata dall'avvio dell'inchiesta dell'autorità giudiziaria di Tunisi - fanno sapere dall'Ambasciata italiana -. Per cui stiamo attendendo gli esiti delle indagini in corso e il verbale dell'autopsia. E non sarà a breve termine. Rimarremo comunque accanto alla famiglia».
«Quello che sappiamo - aveva detto Bellazzi lunedì - è che Michele ha subito una rapina e un'aggressione, confermata poi dall'autopsia che è stata fatta a Tunisi: crediamo che sia stato colpito nella parte posteriore del collo con qualcosa di appuntito. E la morte è stata istantanea. Oltre al fatto che gli hanno rubato soldi e automobile».
Un'auto, certo, grazie alla quale, le forze dell'ordine tunisine, il giorno successivo al ritrovamento del corpo, hanno individuato e incastrato il malvivente: un cittadino tunisino ammanettato e portato in carcere.
Tutto questo, niente di più. Anche perchè in questi casi l'inchiesta è in mano alle autorità locali. E non è semplice fare luce a distanza, su un caso che per le circostanze è per certi versi ancora un mistero. Che fa male soprattutto per chi Cacciali lo teneva vicino.
 Sta di fatto che per quei 20 mila dinari, circa 10 mila euro, almeno questo pare che avesse prelevato in banca prima di morire, e per una macchina Michele Cacciali non è più tornato a Parma e nella sua amata Roccabianca: in famiglia e tra i conoscenti di sempre.
 «Smarrimento», una parola. L'unica che a bruciapelo esce dalla voce di un grande amico di Cacciali: Alessandro Treccani, medico odontoiatra di Brescia. Poi, prende forza: «Sono senza parole, perchè non sapevo nulla - continua Alessandro Treccani -. Anni fa lo avevo accompagnato a Tunisi e in effetti tutti avevano stima di Michele. Per cui ora sono ammutolito». Un altro sospiro e prosegue: «Era una persona ricca, che amava vivere con pienezza. Ma ora è difficile. Perchè è una persona che ho nel cuore. Sono attonito: rimangono i bei ricordi».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel