-3°

Parma

«Giustiziere» in auto investe i rapinatori

«Giustiziere» in auto investe i rapinatori
Ricevi gratis le news
5

Laura Frugoni

Chiudere cinque minuti prima: il lusso che la tabaccaia Monica Braglia e suo fratello Romano si erano concessi ieri sera, dopo una giornata di lavoro dietro il bancone.
Mancavano cinque minuti alle otto quando in piazzale Barbieri è esploso qualcosa che - per fortuna - Parma non vede tutti i giorni. Una rapina scriteriata, cruenta. Un agguato vigliacco, scattato davanti alla tabaccheria, che sta all'incrocio con via Volturno, attaccata al bar gelateria d'angolo su via Spezia. Hanno osato parecchio, i due giovinastri dai fisici palestrati, perché quel bar era ancora aperto, c'era gente dentro e anche fuori, seduta ai tavolini nel piccolo bersò.
Impegnato a tirar giù la saracinesca, Romano dava le spalle alla strada e non poteva vedere quello che stava per succedere. Monica invece li ha visti bene quei due tizi, appostati dall'altra parte dell'incrocio con via Volturno. Una frazione di secondo e ha capito, ma ormai era troppo tardi. Quei due si sono messi a correre come forsennati verso i tabaccai, uno ha preso lei e l'altro si è accanito contro il fratello.
Monica aveva, oltre alla borsetta, anche una sporta di carta con dentro l'incasso di due-tre giorni. Per fargliela mollare quello l'ha afferrata per il collo e l'ha buttata per terra, lei s'è messa a urlare con tutto il fiato che aveva in gola.
L'altro s'è lanciato sul tabaccaio: per impedirgli di reagire l'ha spinto con tutta la forza contro lo spigolo del muro, gli ha sferrato un paio di pugni. Roba di pochi secondi: i due rapinatori sono schizzati come due saette, girato l'angolo si sono buttati in via Spezia, mentre Romano si rialzava e cercava pure lui di inseguirli.
E qui arriva il colpo di scena: tra il capannello degli inseguitori non erano tutti a piedi. C'era un uomo al volante di un fuoristrada grigio che arrivava dalla rotonda, dall' auto ha visto tutto il film della rapina e istintivamente s'è messo a tallonare i due fuggitivi nel primo tratto di via Spezia.
Il rapinatore con le borse appena rubate a Monica era rimasto più indietro rispetto al complice: l'automobilista - tra l'agenzia Tecnocasa e la filiale della banca Unicredit - è riuscito a «placcarlo». Con una brusca sterzata a sinistra l'ha centrato con il muso della jeep, facendo ruzzolare per terra lui e il suo bottino. Bottino dato per perso a quel punto: il malvivente s'è rialzato e ha continuato la fuga zoppicando, non c'era certo il tempo per chinarsi a raccattare i soldi.
Dopo la banca c'è uno stradello stretto (una macchina non passa), che sbuca in viale Villetta: i due malviventi ci si sono infilati, sempre con il codazzo degli inseguitori. In fondo, cioé sul viale, c'era una Punto bianca che li aspettava, probabilmente con un terzo complice. L'auto s'è volatilizzata sgommando, anche se uno dei testimoni è riuscito a segnarsi buona parte del numero di targa (mancherebbero soltanto le due lettere iniziali).
Pochi istanti e piazzale Barbieri si riempiva di lampeggianti. Un'ambulanza ha accompagnato il tabaccaio al pronto soccorso nel Maggiore, mentre la sorella - appena il tempo di riprendersi un po' dallo choc e dalla paura - raccontava ai poliziotti dell'agguato appena subìto. Agenti municipali, poliziotti delle volanti, della squadra mobile, carabinieri: sono arrivati in tanti - a cercare indizi, mettere insieme voci di chi aveva visto - perché una rapina così è davvero brutta e cattiva, peggio di uno scippo, a voler azzardare classifiche dei micro e macro gesti criminali.
Di testimoni ce n'era un bel mucchio, anche se il tizio della jeep nessuno sa chi fosse, nessuno l'ha più visto. Ha proseguito lungo via Spezia, senza smontare dalla macchina. «Avrà voluto evitare grane», mormorava qualcuno. L'approvazione era unanime: «E' stato un grande, però».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Barbara

    25 Luglio @ 09.18

    Dalla jeep per i reati minori, allo schiacciasassi per i delinquenti incalliti, un nuovo piano stradale per la tutela del paese, chi acciacca un delinquente guadagna 10 punti sulla patente,la riparazione della macchina ivi compresa la ripulitura dal sangue!!! RACCOLGO FIRME PER REFERENDUM

    Rispondi

  • francesco

    24 Luglio @ 23.45

    Vedrai che alla fine a finire nei guai saraà il "giustiziere" per tentato omicidio ! e i due rapinatori verranno insigniti di medaglia per meriti sul campo !

    Rispondi

  • jreed

    24 Luglio @ 21.24

    Potrebbero andare in cassa continua e svuotare l'incasso poco alla volta. Oppure mettere un servizio di guardie private. Altrimenti diventa il far west, dotiamoci tutti di pistole nel cruscotto e iniziamo a fare i giustizieri.

    Rispondi

  • giuseppe

    24 Luglio @ 12.11

    Perchè lo chiamate " il giustiziere" ? Purtroppo, in assenza di "GIUSTIZIA CERTA" è bene che i cittadini imparino il "fai da te"................ Aggiungo che, se fossi stato sul posto, avrei fatto la stessa cosa !

    Rispondi

  • francesco brundo

    24 Luglio @ 10.35

    Spero ci siano riusciti a fermarli, magari mettondoli sotto in auto ! stirandoli come camicie ! se li prendono tanto vengono fuori subito, ma se fossero due persone disperate che fanno una rapina per bisogno, si prendono 15 anni di galera ! in Italia finziona cosi.!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La festa di Natale del Bar Gianni

DADAUMPA

La festa di Natale del Bar Gianni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

4commenti

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

tg parma

Via Spezia: rapina con coltello al centro scommesse

Un bottino di circa 1.500 euro

PARMENSE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: arrivano 55 milioni di euro

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

AGROINDUSTRIA

Accordo "salva granai" tra 100 pastifici, 85 molini e oltre 1 milione di imprese agricole

Resta fuori in polemica Coldiretti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

genova

Aggredisce una donna per rapinarla, "arrestato" dai boyscout

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Voci di dimissioni per Gattuso, il Milan smentisce

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento