11°

17°

Parma

Garbi e Ferrari: perché rifiutare 3 milioni per Parma?

Ricevi gratis le news
1

Fiere di Parma e Regione, ancora scintille. I consiglieri regionali del Partito Democratico Gabriele Ferrari e Roberto Garbi replicano, qui di seguito,  alle accuse lanciate da  Luigi Villani alla Regione.«Non è chiaro a che cosa puntano gli attacchi di Villani sul tema della Fiera. Quel che è certo è che non possono essere presi alla lettera, tanto sono pretestuosi i contenuti che prova a mettere in fila pur di attaccare la Regione. Sostenere, infatti, che la Regione voglia “controllare” le Fiere di Parma va semplicemente contro la logica. Visto che il capitale dell’Ente viaggia attorno ai 40 milioni di euro, con i 3 milioni che la Regione è pronta ad investire – acquisendo quote altrui o attraverso un aumento di capitale – arriverà attorno al 7-8%: forse anche Villani converrà che si tratta di una quota un po’ bassa per controllare una società.
Perché allora rifiutare risorse destinate a Parma e agitare spauracchi? Forse per nascondere il fallimento totale della strategia del centrodestra sul tema. Che fine ha fatto, infatti, l’accordo forte millantato da Vignali con la Moratti sulle fiere? L’unica novità cui abbiamo assistito è stato il tentativo messo in atto da Milano per scippare – con Food – il nostro ruolo sull’agroalimentare. Subito dopo è stato firmato un accordo di pace, è vero. Peccato che Milano non l’abbia ancora sottoscritto».
«Verrebbe quasi da pensare che se qualcuno non vuole una partecipazione di minoranza della Regione nelle Fiere di Parma è solo perché lavora per farci fagocitare da Milano. In ogni caso, l’unica cosa chiara nel discorso di Villani è la fobia contro Bologna, un ritornello ormai trito e ritrito. Come si può pensare, oggi, di far crescere Parma contro la Regione? È una visione vecchia, adeguata ai tempi di Peppone e don Camillo, ma da allora le cose sono cambiate. Viviamo in un’altra fase storica, in cui la competizione è diventata globale e non è possibile perdere tempo ed energie in una lotta di cortile che, a parte Villani, non interessa nessuno. Non interessa di sicuro alle imprese, che nei mesi più duri della crisi hanno avuto nella Regione un interlocutore importante, per gli ammortizzatori in deroga, così come per i tavoli di crisi, o per i fondi aperti per sostenere la liquidità e l’accesso al credito. Come non piacerà alle imprese e a chiunque abbia a cuore il futuro di Parma che si continuino a rispedire indietro risorse e finanziamenti, prima con la metropolitana oggi con le Fiere, indispensabili invece per il nostro futuro». «Infine, nell’universo parallelo di Villani – dove con il 7% si controlla una società – succede anche che il presidente Bernazzoli venga dipinto come una persona che antepone gli interessi di parte a quelli del territorio. Chi lo sostiene si scredita da sé, perché chiunque vive a Parma sa che affidabilità e senso di responsabilità sono la cifra di un’amministrazione provinciale che in questi anni ha sempre lavorato e oggi continua a lavorare a fianco dei cittadini, delle imprese e dei territori, a prescindere dal colore politico di chi li amministra».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • paola c.

    24 Luglio @ 20.27

    Ha ragione Bigliardi quando afferma che "Ci trattano come la Cina fa con il Tibet". Stessa tecnica comunicativa, stesso sprezzante sentimento di superiorità. Hanno la faccia tosta di minimizzare quando sanno benissimo che i 3milioni sono solo il cavallo di Troia per entrare nel consiglio di amministrazione ed iniziare l'opera di centralizzazione a favore di Bologna. Minimizzano su tutto ma nascondono le malefatte che Parma subisce da decenni (EFSA e TAV tanto per citarne altre due) dalla politica del silenzio/boicotto effettuata dai loro capibastone bolognesi. Altro che Don Camillo e Peppone, questi sono come il Gatto e la Volpe, sanno benissimo che si parla di miliardi, di potere economico e strategico e sanno benissimo che privilegiando il centro del loro feudo elettorale e buttando soldi in Romagna per calmare i loro ardori secessionisti, si garantiscono i voti e le poltrone a perpetuità. Parmigiani svegliatevi, con la loro ironica e supponente logica buonista stanno smontando pezzo per pezzo ogni cosa che questa città voglia intraprendere o progettare. Per fortuna che la TI/BRE verrà costruita con i soldi PRIVATI della società Autocamionale Cisa, altrimenti oltre alla fregatura della Pontremolese, della TAV e di tutte le altre malefatte, ci proverebbero anche con quella. Ormai la cosa è chiara, loro minimizzano, dicono che va tutto bene madama la marchesa e nel frattempo cercano di (censura). Speriamo che altri politici sappiano proporre alternative a protezione del futuro della nostra città. Gazzetta tienici sempre informati su questi fatti e fai in modo che i parmigiani siano sempre protagonisti delle loro scelte con la dovuta informazione e scelta analitica.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va