Il caso

Giovanni, multa pagata con l'aiuto dei parmigiani

Giovanni, multa pagata con l'aiuto dei parmigiani
Ricevi gratis le news
17
 

Non è un «talent» da piccolo schermo, piuttosto un artista democratico, trasversale. «E soprattutto non vorrei ci fossero fraintendimenti: io rispetto lo Stato, i vigili urbani e non voglio avere debiti. Oggi (ieri per chi legge ndr) ho pagato la multa come chiunque altro» dice Giovanni, stemperando l’amarezza col sorriso. All’anagrafe Ion Nani, il fisarmonicista dei borghi che ha rimediato un verbale da cento euro giovedì scorso, mostra la ricevuta di pagamento. Ma nei giorni scorsi è scattata anche una vera e propria «maratona di strada», con una sfilza di parmigiani che hanno lasciato nel suo berretto molto più che pochi spiccioli. (...)

L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Monica

    22 Ottobre @ 21.03

    visto che abita dalle mie parti (zona via Venezia)e che oggi l'ho visto uscire dal supermercato con delle bottiglie di champagne(cioe piu di una) e scatola di pasticcini ....... ho chiesto ai moldavi che sostano da ieri sera (da anni dal venerdi sera fino alla domenica mattina) nel parcheggio di via Bologna davanti alla sede del comune in attesa delle badanti e dei bravi ragazzi che mandano i pacchi in Moldavia se lo conoscono e lo frequentano , EEEEEEEEEEEEEEEè lunga la storia .........casa di qui, case di la(in Moldavia).........insomma non tutto cio che lucica è oro. Complimenti a coloro che hanno un buon cuore ed aiutano il prossimo ma...........c'è chi ha veramente ed urgentemente bisogno e c'è chi se ne approfitta inventandosi delle storie lacrimogene per impietosire. Niente da dire sulle sue abilita nel suonare la fisarmonica, niente da dire sulla qualita della musica (i gusti sono gusti) ma tanto da compatire .

    Rispondi

  • Patrizio

    22 Ottobre @ 17.09

    Molto sensibile senz' altro al suo portafoglio considerato che scaccia giovani artisti di strada e si piazza in una zona di forte passaggio. Sfido chiunque poi a subire la sua musica assordante per 6 ore di fila al giorno con brani ripetuti e per otto anni. Un supplizio. Considerato il notevole disturbo i Vigili lo allontanano, lui si ripresenta dopo pochi minuti suonando ancora più baldanzosamente. Ciò è capitato almeno 180 volte ed alla fine gli è stata comminata la multa. Ormai viene santificato mentre la povera vigilessa massacrata. Assurdo!!!! Oltretutto è stato più volte diffidato dal suonare in Pilotta essendo un centro monumentale. Chi tanto si prodiga a difenderlo, farebbe bene invece ad aiutare i giovani artisti di strada ghettizzati.

    Rispondi

    • Valerio

      22 Ottobre @ 19.55

      raq.cantiere.hera@gmail.com

      senz'altro hai ragione, ma penso che prima di pensare al fisarmonicista, sarebbe meglio sistemare quello che realmente non va a Parma. Zone trasandate, vie trasformate in spacciovie o urinatoi, furti e scippi che neanche si contano. La sig.ra Vigilessa potrebbe prima di multare il SIg. Artista di Strada, multare chi realmente rende la nostra città uno schifo, poi c'è anche tempo per Giovanni, Giulio e Andrea...

      Rispondi

    • Vercingetorige

      22 Ottobre @ 19.29

      Giusto ! La musica deteriora i monumenti !

      Rispondi

  • Uccio

    22 Ottobre @ 16.11

    Condivido con qualche lettore, il fatto che sia meglio suonare che spacciare e solidarizzo col suonatore multato....però credo che non sia corretto attaccare a testa bassa...senza se e senza ma la polizia municipale. Quando un cittadino o più cittadini la chiamano per denunciare "qualcosa" che, a loro dire, crea disturbo della quiete pubblica o altro, la polizia municipale è obbligata ad intervenire...essendo la quiete pubblica un campo di sua stretta competenza, ed eventualmente a comminare una sanzione pecuniaria. Si fa presto a dire che non è giusto ma, se questo suono ripetitivo a qualsiasi ora del giorno....sia pur piacevole, crea disturbo a qualcuno (probabilmente si è lamentato qualche cliente di una struttura ricettiva nelle vicinanze che non poteva schiacciare il pisolino postprandiale), per la polizia municipale, intervenire è un atto dovuto. Penso anche che, prima di comminare la sanzione, sia intervenuta altre volte con un semplice avviso verbale.

    Rispondi

  • luca

    22 Ottobre @ 14.53

    non capisco che fastidio da, io spesso,quando lui suona con la sua fisarmonica,mi fermo e resto estasiato mi dimentico, per qualche minuto ,di tutto.Dovrebbero premiarlo altro che multarlo.si automultassero loro, i signori vigili ,quando sono al bar nelle ore di lavoro.

    Rispondi

  • jeffroy

    22 Ottobre @ 12.31

    che bella storia, degna di questi tempi in cui tutto va al contrario e di questo quotidiano. probabilmente i soldi per la multa li aveva anche lui, che guadagna più di quelli degli uffici attorno alla sua postazione, ma si sa che oggi pretendere un po' di legge e regolamenti è da tiranni. infatti siamo in una società allo sfascio

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS