16°

30°

protesta

Via Filippo di Borbone pericolosa? Folli: "E' competente la Provincia"

 Il tratto di via Filippo di Borbone è di proprietà della Provincia
Ricevi gratis le news
14

"In merito al tema della pericolosità di via Filippo di Borbone, presso la località di San Ruffino, si fa presente che la competenza in quel tratto di strada è della Provincia che è già stata sollecitata in merito".

Lo dice una nota del Comune, rispondendo alle richieste dei residenti ad intervenire con urgenza su un tratto di strada teatro di diversi incidenti, alcuni dei quali dalle conseguenze drammatiche.

L'assessore alla viabilità del Comune, Gabriele Folli, spiega di aver inviato le rimostranze dei residenti al delegato alla viabilità della Provincia, Serpagli, "affinché prenda in considerazione le richieste dei cittadini di San Ruffino. Ho anche risposto, nei giorni scorsi, ad una residente, via mail, per spiegare la situazione. La Strada Provinciale sp56 Montanara, in direzione Casale di Felino, è di competenza della Provincia di Parma ed in confine comunale di Parma. In quella zona, infatti, non ci si trova in centro abitato, trattandosi di singole abitazioni sparse, quindi il Comune di Parma non ha competenza in merito. L’Ente proprietario e competente, nonché responsabile della strada è, quindi, la Provincia di Parma e il Comune non ha titolo per agire su un tratto di strada che non è di sua proprietà". "Lo stesso assessore Folli - continua la nota del Comune - si è premurato di inviare le rimostranze della cittadina al Consigliere provinciale con delega alla Viabilità, Gianpaolo Serpagli, per anticipargli la tematica."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enzo

    27 Ottobre @ 01.30

    È competente la provincia... quindi è incompetente folli. Non fa una piega.

    Rispondi

    • ab9pr

      27 Ottobre @ 11.49

      alberto_bianco@alice.it

      Se è competente la provincia Folli cosa c'entra? Non capisco la logica

      Rispondi

  • Paolo

    26 Ottobre @ 12.17

    paolo.regg@email.it

    Ah, ah, ah, incominciano a farsi sentire i problemi della stolta eliminazione delle provincie e questo mentre sono ancora esistenti per quanto ridotte al lumicino. Il Signor Folli (e suo successore) se ne accorgerà della differenza quando non ci saranno più per davvero! Si prepari a sganciare tanti e tanti euro per supplire a quella scellerata abrogazione fatta ragionando con i piedi. C'è ancora qualche dubbio a votare NO al referendum?

    Rispondi

  • amnesys

    26 Ottobre @ 11.42

    Questo è uno dei motivi per vedere finalmente cancellate le provincie ed il rimpallo di responsabilità. AL referendum si vota SI

    Rispondi

    • Paolo

      27 Ottobre @ 10.34

      paolo.regg@email.it

      L'abrogazione delle provincie è soltanto uno dei danni di quella raffazzonata riforma: creerà un mucchio di guai e non farò risparmiare. Il NO non è un'opinione ma una necessità, un'autodifesa dei cittadini italiani.

      Rispondi

    • salamandra

      26 Ottobre @ 16.40

      E in tal caso tale strada entrerà in un limbo per anni e anni. Meglio andare sul sicuro NO

      Rispondi

  • r.t.

    26 Ottobre @ 10.03

    ma a mettere l'autovelox mobile a san ruffino sono i vigili di parma

    Rispondi

    • ab9pr

      26 Ottobre @ 11.35

      alberto_bianco@alice.it

      E cosa c'entra con chi deve fare manutenzione e/o varianti al suolo di quel tratto di strada?

      Rispondi

      • Valerio

        26 Ottobre @ 17.23

        raq.cantiere.hera@gmail.com

        Siete abbastanza comici, stiamo parlando di sicurezza stradale e se ne viene fuori che a nessuno interessa realmente. Solo una questione di soldi e di responsabilita'. Quindi se abito in provincia posso fare un incidente, ma se abito a Parma no? Splendido.

        Rispondi

        • ab9pr

          26 Ottobre @ 18.27

          alberto_bianco@alice.it

          D'accordo con te, infatti la mia domanda "cosa c'entra con la manutenzione stradale" era intesa in quel senso.

          Rispondi

      • r.t.

        26 Ottobre @ 11.49

        che in teoria le multe dovrebbero essere reinvestite per la manutenzione e il miglioramento delle strade (segnaletica etc....) sarebbe più logico fosse la polizia provinciale a mettere gli autovelox

        Rispondi

        • ab9pr

          26 Ottobre @ 14.57

          alberto_bianco@alice.it

          In teoria @r.t. e @vercinge, ma in pratica non esiste nessuna normativa del cds che impedisce gli accertamenti della polizia municipale su ogni strada attraversante il territorio comunale.

          Rispondi

      • Vercingetorige

        26 Ottobre @ 11.46

        C' entra , perché , se il Comune di Parma non ha giurisdizione su quella strada , non ce l' ha né per le buche , né per i Vigili , le cui multe , peraltro , vanno nelle casse del Comune di Parma , non della Provincia.

        Rispondi

        • salamandra

          26 Ottobre @ 14.53

          A parte le autostrade la polizia comunale può operare su tutte le strade del territorio comunale e quindi anche le provinciali.

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile»

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti