11°

Parma

I commercianti criticano i varchi elettronici e chiedono più parcheggi

I commercianti criticano i varchi elettronici e chiedono più parcheggi
Ricevi gratis le news
11

Ascom e Confesercenti dicono "no" ai varchi elettronici, chiedendo all'Amministrazione comunale di puntare a migliorare i parcheggi. Le associazioni hanno raccolto 500 firme contro il nuovo sistema di controllo degli accessi al centro storico e prendono posizione con un comunicato stampa congiunto.
Ecco il testo del comunicato:

Con la loro ufficiale entrata in vigore il 15 luglio scorso, anche a Parma sono operativi i varchi elettronici, un sistema informatico integrato per il controllo degli accessi nelle zone a traffico limitato della città.
Tre varchi posizionati in altrettanti punti di ingresso al centro storico che di fatto non comportano sostanziali modifiche ai precedenti limiti di accesso, ma che tuttavia concorreranno allo sviluppo di problematiche ben più gravi e di difficile gestione.

La questione dei varchi, a nostro modo di vedere infatti, non è legata alla gestione dei “furbetti”, ma alla forte disaffezione alla frequentazione del centro storico, da parte non solo dei parmigiani ma anche dei turisti sia nazionali che esteri. I 78 euro di multa e i 14 di notifica per chi entra senza permesso a Parma sono di fatto un bel deterrente in particolare proprio per chi viene dalla periferia, che, non riuscendo a trovare vie d’accesso al centro storico facilmente raggiungibili, si sposterà verso i grandi centri commerciali periferici.
Il rischio che si paventa inoltre è quello di un depauperamento del centro storico di tutte quelle attività professionali che lo rendono vivo, in quanto molte di loro diventeranno irraggiungibili.

Le esperienze estere citate come best practices nel documento di programma comunale “Parma 2020 – Un confronto a più voci verso il nuovo PSC” denunciano la sostanziale differenza di filosofia di programmazione tra Comune di Parma e le città a cui lo stesso comune dichiara di volersi riferire. Dall’analisi delle città estere prese a riferimento emerge infatti la reale carenza di parcheggi di cui oggi Parma è dotata, ma ancor peggio la carenza di parcheggi nella programmazione che il Comune sta facendo per il futuro. Tale carenza diventa drammatica se confrontata con la situazione già attuale dei parcheggi disponibili che invece esistono in grande quantità in tutte le città estere, molte delle quali per altro non hanno attivato i varchi elettronici.
Un dato per tutti: la media di posti auto in rapporto alla popolazione negli esempi esteri sopra citati è di  1 posto ogni 47 abitanti, mentre a Parma tale rapporto è pari a 1 ogni 122.

È evidente che la priorità non sono i varchi.
Continuiamo a ribadire che prima dell'introduzione di questo provvedimento, che comunque ci appare esagerato per una città delle dimensioni di Parma, si debbano predisporre ed ultima­re tutte le infrastrutture indi­spensabili per rendere comun­que facilmente accessibile il cen­tro storico e ci riferiamo al com­pletamento del piano parcheggi - con particolare riferimento a quelli “ a rotazione” - che è ben lontano dall'essere rea­lizzato, così come ci riferiamo al­la preventiva realizzazione del progetto di segnaletica luminosa per il rag­giungimento dei parcheggi al servizio del centro storico, che peraltro in fase attuativa è già stato dimezzato per questioni di budget.

Solo con queste premesse si potranno raggiungere quegli standard di vivibilità, di pulizia dell’aria e di raggiungibilità che all’estero, come dimostrano i fatti, trovano la loro soluzione in primis proprio in un’adeguata dotazione di parcheggi.
In quest’ottica la posizione delle Associazioni di categoria, supportata da centinaia di firme di imprenditori commerciali del centro storico, resta quella di:

* riprogettare un adeguato piano parcheggi “a rotazione” che tenga conto delle proporzioni che i migliori standard europei hanno già raggiunto al fine di consentire una reale raggiungibilità del centro cittadino;
* realizzare, in modo adeguato, il progetto di segnaletica dei parcheggi;
* rinviare l’attivazione dei varchi al momento in cui tali infrastrutture saranno pienamente operanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sam

    30 Luglio @ 17.13

    Dai su basta discussioni inutili, alla gente briga girare a piedi o lasciare la macchina allo scambiatore per la fatica di farsi 2 passi.. e d'estate c'è caldo, e d'inverno c'è freddo..che palle ma insomma 2 passi o un viaggio in autobus non hanno mai ucciso nessuno.. E sicuramente costano meno.. Ma a sto punto mi viene da pensare: "come fa la gente a sfoggiare le loro auto da 30mila euro in su comprate dal papi se la macchina la lasciano a casa o nei parcheggi sotterranei???"

    Rispondi

  • Geronimo

    30 Luglio @ 17.10

    Giuseppe non è vero, famiglia di quattro persone pomeriggio in centro con parcheggio allo scambiatore prendi 4 biglietti, spendi 4 euro e 4 centesimi in totale, viaggi tutto il giorno su tutti gli autobus urbani

    Rispondi

  • francesco

    30 Luglio @ 15.38

    Vorrei far presente ai signori commercianti che il problema non sono i parcheggi ma i furbetti! Basta guardare come i vari parcheggi silos nelle vicinanze del centro siano sempre liberi, in compenso io che abito in ztl devo girare in continuo per trovare posto e mi basta dare un'occhiata alle auto posteggiate per vedere subito che almeno il 30% non hanno permesso. E poi non ci sono i parcheggi scambiatori? Deserti pure quelli! E' vero che le regole ci sono sempre state ma non sono mai state rispettate e nel vostro comunicato sembra proprio che trovate la cosa normale. Parlate poi dei turisti, quelli sono i primi a rispettare le regole! Pensate veramente che un turista che va in una qualsiasi città d'arte vada a parcheggiare nella piazza principale? Magari voi vorreste arrivare in auto in Piazza della Signoria o magari in Piazza San Pietro. Ma di cosa state parlando? Diciamo pure che quella dei varchi è una delle rare iniziative del comune che abbia un senso, mi rammarica soltanto il fatto che nella mia zona, a ridosso del Duomo non sia stato installato e chissà perché.

    Rispondi

  • Filippo

    30 Luglio @ 14.03

    Quello che mi dà da pensare è che la raccolta di firme è contro i varchi elettronici...non contro la ZTL...

    Rispondi

  • giuseppe

    30 Luglio @ 13.52

    Famiglia di 4 persone, pomeriggio in centro 8 biglietti bus sono una cifra inaccettabile. il parcheggio puo' convenire, ma a questo punto cambio meta. A Milano le famiglie protestano qui va tutto bene cosi. E a Milano si possono usare i mezzi pubblici...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

Meteo: le previsioni comune per comune

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

AUTOSTRADE

Scontro fra due camion: mattinata di disagi attorno a Bologna

Sicilia

Perquisizioni nelle case dei fiancheggiatori di Messina Denaro: impegnati 200 agenti

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS