-2°

Parma

I commercianti criticano i varchi elettronici e chiedono più parcheggi

I commercianti criticano i varchi elettronici e chiedono più parcheggi
Ricevi gratis le news
11

Ascom e Confesercenti dicono "no" ai varchi elettronici, chiedendo all'Amministrazione comunale di puntare a migliorare i parcheggi. Le associazioni hanno raccolto 500 firme contro il nuovo sistema di controllo degli accessi al centro storico e prendono posizione con un comunicato stampa congiunto.
Ecco il testo del comunicato:

Con la loro ufficiale entrata in vigore il 15 luglio scorso, anche a Parma sono operativi i varchi elettronici, un sistema informatico integrato per il controllo degli accessi nelle zone a traffico limitato della città.
Tre varchi posizionati in altrettanti punti di ingresso al centro storico che di fatto non comportano sostanziali modifiche ai precedenti limiti di accesso, ma che tuttavia concorreranno allo sviluppo di problematiche ben più gravi e di difficile gestione.

La questione dei varchi, a nostro modo di vedere infatti, non è legata alla gestione dei “furbetti”, ma alla forte disaffezione alla frequentazione del centro storico, da parte non solo dei parmigiani ma anche dei turisti sia nazionali che esteri. I 78 euro di multa e i 14 di notifica per chi entra senza permesso a Parma sono di fatto un bel deterrente in particolare proprio per chi viene dalla periferia, che, non riuscendo a trovare vie d’accesso al centro storico facilmente raggiungibili, si sposterà verso i grandi centri commerciali periferici.
Il rischio che si paventa inoltre è quello di un depauperamento del centro storico di tutte quelle attività professionali che lo rendono vivo, in quanto molte di loro diventeranno irraggiungibili.

Le esperienze estere citate come best practices nel documento di programma comunale “Parma 2020 – Un confronto a più voci verso il nuovo PSC” denunciano la sostanziale differenza di filosofia di programmazione tra Comune di Parma e le città a cui lo stesso comune dichiara di volersi riferire. Dall’analisi delle città estere prese a riferimento emerge infatti la reale carenza di parcheggi di cui oggi Parma è dotata, ma ancor peggio la carenza di parcheggi nella programmazione che il Comune sta facendo per il futuro. Tale carenza diventa drammatica se confrontata con la situazione già attuale dei parcheggi disponibili che invece esistono in grande quantità in tutte le città estere, molte delle quali per altro non hanno attivato i varchi elettronici.
Un dato per tutti: la media di posti auto in rapporto alla popolazione negli esempi esteri sopra citati è di  1 posto ogni 47 abitanti, mentre a Parma tale rapporto è pari a 1 ogni 122.

È evidente che la priorità non sono i varchi.
Continuiamo a ribadire che prima dell'introduzione di questo provvedimento, che comunque ci appare esagerato per una città delle dimensioni di Parma, si debbano predisporre ed ultima­re tutte le infrastrutture indi­spensabili per rendere comun­que facilmente accessibile il cen­tro storico e ci riferiamo al com­pletamento del piano parcheggi - con particolare riferimento a quelli “ a rotazione” - che è ben lontano dall'essere rea­lizzato, così come ci riferiamo al­la preventiva realizzazione del progetto di segnaletica luminosa per il rag­giungimento dei parcheggi al servizio del centro storico, che peraltro in fase attuativa è già stato dimezzato per questioni di budget.

Solo con queste premesse si potranno raggiungere quegli standard di vivibilità, di pulizia dell’aria e di raggiungibilità che all’estero, come dimostrano i fatti, trovano la loro soluzione in primis proprio in un’adeguata dotazione di parcheggi.
In quest’ottica la posizione delle Associazioni di categoria, supportata da centinaia di firme di imprenditori commerciali del centro storico, resta quella di:

* riprogettare un adeguato piano parcheggi “a rotazione” che tenga conto delle proporzioni che i migliori standard europei hanno già raggiunto al fine di consentire una reale raggiungibilità del centro cittadino;
* realizzare, in modo adeguato, il progetto di segnaletica dei parcheggi;
* rinviare l’attivazione dei varchi al momento in cui tali infrastrutture saranno pienamente operanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sam

    30 Luglio @ 17.13

    Dai su basta discussioni inutili, alla gente briga girare a piedi o lasciare la macchina allo scambiatore per la fatica di farsi 2 passi.. e d'estate c'è caldo, e d'inverno c'è freddo..che palle ma insomma 2 passi o un viaggio in autobus non hanno mai ucciso nessuno.. E sicuramente costano meno.. Ma a sto punto mi viene da pensare: "come fa la gente a sfoggiare le loro auto da 30mila euro in su comprate dal papi se la macchina la lasciano a casa o nei parcheggi sotterranei???"

    Rispondi

  • Geronimo

    30 Luglio @ 17.10

    Giuseppe non è vero, famiglia di quattro persone pomeriggio in centro con parcheggio allo scambiatore prendi 4 biglietti, spendi 4 euro e 4 centesimi in totale, viaggi tutto il giorno su tutti gli autobus urbani

    Rispondi

  • francesco

    30 Luglio @ 15.38

    Vorrei far presente ai signori commercianti che il problema non sono i parcheggi ma i furbetti! Basta guardare come i vari parcheggi silos nelle vicinanze del centro siano sempre liberi, in compenso io che abito in ztl devo girare in continuo per trovare posto e mi basta dare un'occhiata alle auto posteggiate per vedere subito che almeno il 30% non hanno permesso. E poi non ci sono i parcheggi scambiatori? Deserti pure quelli! E' vero che le regole ci sono sempre state ma non sono mai state rispettate e nel vostro comunicato sembra proprio che trovate la cosa normale. Parlate poi dei turisti, quelli sono i primi a rispettare le regole! Pensate veramente che un turista che va in una qualsiasi città d'arte vada a parcheggiare nella piazza principale? Magari voi vorreste arrivare in auto in Piazza della Signoria o magari in Piazza San Pietro. Ma di cosa state parlando? Diciamo pure che quella dei varchi è una delle rare iniziative del comune che abbia un senso, mi rammarica soltanto il fatto che nella mia zona, a ridosso del Duomo non sia stato installato e chissà perché.

    Rispondi

  • Filippo

    30 Luglio @ 14.03

    Quello che mi dà da pensare è che la raccolta di firme è contro i varchi elettronici...non contro la ZTL...

    Rispondi

  • giuseppe

    30 Luglio @ 13.52

    Famiglia di 4 persone, pomeriggio in centro 8 biglietti bus sono una cifra inaccettabile. il parcheggio puo' convenire, ma a questo punto cambio meta. A Milano le famiglie protestano qui va tutto bene cosi. E a Milano si possono usare i mezzi pubblici...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Chef Gino

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Rubano alcune lanterne dai tavolini di un ristorante di via Mameli

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi in centro: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere fuori servizio

1commento

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

1commento

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

PARMA

Eramo, Lavagetto e Pezzuto: "Niente sala civica per Forza Nuova, bastava modificare il Regolamento"

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

PARMA

L’anteprima di “Benvenuti a casa mia”: al cinema gratis con la Gazzetta

Il nostro giornale mette a disposizione 25 inviti per due persone

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

20commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

7commenti

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa