Parma

Sembrava un incidente, ora si indaga per omicidio

Sembrava un incidente, ora si indaga per omicidio
Ricevi gratis le news
1

di Georgia Azzali

Il colpo di scena, martedì mattina, quando le tute bianche del Ris  si  presentano alla porta di casa.  E' in quel momento, come prevede la legge, che a  Federico Pedroni  viene notificato un avviso di garanzia per omicidio volontario. Per gli inquirenti, l'incidente stradale  di Manzano, in cui il 30 settembre 2009 morì sua moglie Argia Lazzari, potrebbe  nascondere una realtà inquietante. Tutta da dimostrare. Ma il sospetto  degli investigatori è che l'uomo, alla guida dell'auto, abbia simulato l'incidente dopo aver ammazzato la donna. 
 Avviso «dovuto»
«L'informazione di garanzia era un atto dovuto - sottolinea il procuratore Gerardo Laguardia - perché nel momento in cui si decide di effettuare accertamenti tecnici  a cui la difesa ha diritto di assistere, l'avviso va notificato, altrimenti si rischia  la nullità degli atti».
Dall'accusa di  omicidio colposo, perché era al volante della macchina,  a quella pesantissima    di aver ucciso la moglie. La svolta clamorosa è il frutto di un'indagine complessa, coordinata dal pm Paola Dal  Monte, che è  partita subito dopo l'incidente.   
Dieci mesi fa la tragedia
Quella mattina del 30 settembre, Pedroni  parte in auto da casa, nella frazione di Quinzano di Sotto, insieme alla moglie. C'è lui alla guida della Peugeot familiare grigia di proprietà di Argia. Escono  presto, perché  Pedroni, 40 anni, veterinario nel distretto Sud-Est dell'Ausl, ha  un appuntamento   a Langhirano poco prima delle 8 con il collega Michele Perlini -   come confermò  quest'ultimo subito dopo l'incidente - per fare un sopralluogo in un  allevamento  di suini.   Una volta arrivati a Langhirano, la moglie avrebbe dovuto proseguire per Castelguelfo, dove lavorava come cuoca al ristorante «Le Botteghe». La Peugeot sta  percorrendo la strada di  Cozzano,  quando improvvisamente, invece di percorrere la curva a sinistra, all'altezza dell'incrocio con lo stradello del cimitero di Manzano, esce di strada, finendo nella  scarpata sottostante. Dopo aver sfiorato un palo in cemento armato, l'auto  finisce  la sua corsa contro un terrapieno a fianco dell'entrata del cancello del cimitero.  Quando arrivano i soccorsi, la donna, 42 anni, è  già morta, mentre Pedroni,  ferito non gravemente, ha  da poco ripreso conoscenza, secondo quanto racconta subito dopo. Non è lui, infatti, a chiamare il 118, ma un passante che, verso le 9, vede l'auto fuori strada.   
Le anomalie dell'incidente
Un buco,  tra il momento dell'incidente e l'arrivo dei soccorsi,  di cui Pedroni non sarebbe in grado di raccontare nulla, perché svenuto. E per gli investigatori un'anomalia su cui fare luce.  Ma i dubbi degli inquirenti,  in realtà, sono  sorti subito dopo la consegna della relazione dei carabinieri che avevano effettuato i rilievi.  E' a quel punto, infatti, che il pm decide di affidare a un esperto  la consulenza tecnica sulla ricostruzione dell'incidente. Uno studio  per approfondire gli aspetti della dinamica e della cinematica di quello scontro e valutare la compatibilità tra l'impatto e le lesioni riportate.  E sono  proprio le conclusioni della  relazione a  far  scattare i veri campanelli d'allarme negli inquirenti, perché l'esperto avrebbe evidenziato alcune anomalie che, incrociate con i risultati dell'autopsia, farebbero dubitare di quell'incidente.  In particolare, pare che la grave lesione al capo riportata da Argia potrebbe anche non essere compatibile con lo scontro.
Gli accertamenti del Ris
Perplessità pesanti. Ma sempre e solo ipotesi per ora, sottolineano con forza anche gli inquirenti.  Che, comunque, vogliono vederci chiaro. I carabinieri del Ris hanno ispezionato la casa di Quinzano di Sotto in cui Argia viveva con il marito. Raccolto reperti e, pare,  spruzzato il luminol in varie aree dell'abitazione,  ma su questo aspetto il riserbo è assoluto.  E' altrettanto probabile che abbiano selezionato gli oggetti compatibili con un'eventuale arma del delitto, benché, a dieci mesi di distanza, ammesso che di omicidio si tratti, sarebbe difficile  ipotizzare che si trovi ancora in casa.  Nessun rilievo, invece, da parte del Ris sarebbe stato fatto sull'auto, tuttora sotto sequestro. «Vedremo a cosa porteranno questi accertamenti - sottolinea Laguardia -.  Era doveroso approfondire, tuttavia bisogna comunque essere cauti». Ma  quale movente avrebbe avuto Pedroni per uccidere la moglie?  Poco o nulla trapela. Certo è che si scaverà nei rapporti   familiari. E se la procura invita alla cautela, l'avvocato Amerigo Ghirardi - che assiste Pedroni insieme al collega Ludovico Bazini - si limita a dire: «Attendiamo gli sviluppi dell'inchiesta. Vedremo se e cosa emergerà dagli accertamenti tecnici». Perché è dalla scienza che ora si attendono risposte.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • dispiaciuta

    30 Luglio @ 16.04

    Robe da matti!!!!!!!!! Speriamo non sia vero!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale domani alle 14,30

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

6commenti

POLIZIA

Rubavano gomme ai camion: 10 arresti, anche la Stradale di Parma nell'operazione

I malviventi viaggiavano fra la Puglia, l'Emilia-Romagna e il Piemonte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

Multati altri 3 tifosi che hanno esposto una "coreografia non autorizzata" fra il primo e il secondo tempo

1commento

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

ECONOMIA

Il ministro Martina ha incontrato i produttori di Parmigiano. Alluvione: "Siamo attenti a fare le cose bene"

Il presidente del Consorzio Bertinelli: "Cresce la produzione, prevediamo una crescita dell'export"

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

9commenti

AMARCORD

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260