10°

20°

Parma

Violenza alle donne: 200 casi in un anno. E l'aguzzino si trova in famiglia

Violenza alle donne: 200 casi in un anno. E l'aguzzino si trova in famiglia
Ricevi gratis le news
5

Le mura domestiche sono i confini dell'incubo e l'aguzzino è quasi sempre conosciuto. E qua­si sempre ha un legame senti­mentale con la donna: marito, convivente o ex. E' per lo più ita­liano, come per lo più sono ita­liane le vittime che hanno subito botte e aggressioni. La fotografia arriva dal Centro antiviolenza di Parma, che nel 2009 ha assistito 216 donne, di cui solo una non ha subito angherie: 198 prese in ca­rico dal centro accoglienza, 18 dal centro assistenza violenze sessuali.  (...)

Tipo di violenza

Le violenza più diffuse sono di tipo psicologico: aggressioni verbali, denigrazioni, umiliazio­ni, tradimenti, menzogne, in­ganni, minacce. Poi seguono le violenze fisiche e le violenze economiche: ad esempio l’ab­bandono di qualsiasi sostegno, la privazione o il controllo dello stipendio. «Si deve inoltre tene­re presente - aggiungono dal Centro antiviolenza - il fatto che molto spesso la donna subisce contemporaneamente angherie di diverso tipo». Il 6,8% delle vit­time ha subito violenza sessua­le. (...)

Il marito-aguzzino

L’autore delle violenze subite dalle donne che si sono rivolte al Centro di vicolo Grossardi, nella maggior parte dei casi è il coniuge (45.5%), quindi il convivente (13.8%) e l’ex partner (10%). «Questo dato è importante per comprendere le dinamiche della relazione violenta - dicono dal Centro - Nella maggior parte dei casi, si tratta di una relazione in­tima, nella quale la violenza è esercitata da una persona con la quale si è costruito un legame profondo e duraturo nel tempo». Di 17 aguzzini non si cono­scono le origini. Dei restanti 198, il 66,5% risulta essere italiano, mentre il 25,6% è straniero...
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Dearborn

    07 Agosto @ 18.12

    Questi dati sono sicuramente preoccupanti...ma quale di questi casi sarà vero o solo un pretesto per raggiungere degli scopi? Bisogna fare attenzione perchè molto spesso le vittime sono i mariti che subiscono accuse e denunce senza un briciolo di di verità..ma le denunce vengono effettuate solo per raggiungere degli obiettivi che sono: -la custodia dei figli -gli alimenti per le mogli e i figli -farsi mantenere dai mariti senza dover lavorare -per proteggersi dalle loro scappatelle con altri uomini -essere le vittime e far sembrare gli uomini solo degli energumeni senza cuore e morale -addirittura solo per far soffrire i loro conviventi ATTENZIONE!!! Accusare è semplice...basta una semplice denuncia...ma smentire delle accuse diventa molto difficile e occorrono montagne di soldi! Parlo per esperienza vissuta....si è appena concluso un processo durato 9 giorni e non dietro l'angolo ma negli USA e con un calvario durato 7 mesi e con un costo di 40.000 dollari! La mia ex moglie (alcolista)è scappata con mio mio figlio negli USA da un giorno all'altro...e senza uno stralcio di prova (denuncia alla polizia,referti ospedalieri ecc) mi ha denunciato alle autorità americane per violenze domestiche su di lei e mio figlio,abusi sessuali su mio figlio,persino i miei genitori di 70 anni sono stati accusati di abusi sessuali su mio figlio,CON L'UNICO SCOPO DI OTTENERE LA CUSTODIA TOTALE DI NOSTRO FIGLIO di 5 ANNI... sono stato dipinto come un mostro psicopatico,dittatore e pedofilo...con il rischio di finire anche in galera! mio figlio è stato portato da svariati terapisti e in altrettanti centri psichiatrici,con tanto di lavaggio del cervello per poter confermare le accuse della madre....mio figlio ora dice che mi vuole morto! Questo è quello che può arrivare a fare una madre ad un figlio solo per poterlo possedere come fosse un oggetto!!!!!!! Dopo 7 mesi vissuti in questo terribile incubo tra viaggi e permanenze negli USA per 2 mesi la prima volta e un mese la seconda...e montagne di dollari ....TUTTE le accuse sono state smentite e cadute nel nulla....e mio figlio tornerà in Italia nel giro di pochi giorni.. UN PADRE CHE NON HA I SOLDI NON VEDE più SUO FIGLIO PER TUTTA LA VITA...QUESTA LA CHIAMATE GIUSTIZIA!!! Solo nell'ultimo anno le denunce per abusi negli USA sono state più di 1.000.000.00,solo per poter avere la custodia dei figli e ridurre i padri sul lastrico e divorati dalla disperazione... ATTENZIONE NON SEMPRE DIETRO UNA DENUNCIA SI NASCONDE LA VERITà!!! Spero dopo questa mia testimonianza abbiate modo di riflettere.....

    Rispondi

  • mauro

    07 Agosto @ 17.01

    a mila, beh nell'articolo c'e' scritto "per lo piu'italiano" infatti nessuna question etnica quindi nulla da far crollare , pero' cos'e' che sarebbe in piedi e che l'articolo non fa crollare?

    Rispondi

  • mila

    07 Agosto @ 14.16

    @ demianlee L'articolo non ne fa una questione etnica. Se la vuoi fare tu, direi che manca un dato essenziale, cioè in che percentuale le violenze domestiche avvengono nell'ambito di famiglie italiane o non italiane. Mi pare quindi che questi dati non facciano crollare niente. Detto questo, lungi da me l'idea di attribuire all'immigrazione tutti i mali che ci affliggono, però non possiamo neanche fare finta che tutto vada bene. Sarebbe il caso di analizzare le questioni da un punto di vista un po' meno ideologico, da entrambe le parti.

    Rispondi

  • marco

    07 Agosto @ 11.54

    La dura verità. Dati ISTAT dicembre 2007: chi ne fa una questione etnica si sopprima come meglio crede per coerenza. Non sono immigrati ma italiani i responsabili della piaga della violenza sulle donne nel nostro Paese. Secondo le stime dell'Istat, non più del 10% degli stupri commessi in Italia è attribuibile a stranieri, contro un 69% di violenze domestiche commesso a opera di partner, mariti e fidanzati. Dati che fanno crollare d'un colpo il luogo comune che associa l'immigrazione a una diminuzione della sicurezza nelle città italiane.

    Rispondi

  • mauro

    07 Agosto @ 08.33

    ora il leghista che fa le interrogazioni e parla di comunita' che per retaggio culturale eccetera ci faccia sapere quale e' il retaggio culturale che spinge tanti partner amici, conoscenti per lo piu itailani' a commmettere soprusi, angherie violenze ne confronti di mogli, fidanzate, amiche. e bravi fin d'ora chi si mettera con la calcolatice a fare precentuali, ma molto piu' bravi chi si risarmia la briga. l'aguzzino e' un uomo non una carta d'dentita con una luogo di nascita scritto sopra

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: