10°

22°

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

piano neve
Ricevi gratis le news
6

Per la stagione invernale ormai alle porte è stato approntato il Piano Neve 2016-2017, attivo dal 1° dicembre. Il Comune di Parma, assessorato ai lavori pubblici, ha stanziato circa 1 milione e 157 mila euro per dare seguito al Piano Neve.
Ne hanno parlato, questa mattina nel corso di una conferenza stampa, l'assessore ai lavori pubblici, Michele Alinovi; Valerio Filiberti di Parma Infrastrutturee Antonio Vicariotto, tecnico dell'associazione temporanea di imprese che ha in carico l'appalto.
L'assessore Michele Alinovi ha rimarcato l'impegno del Comune per dare seguito al Piano Neve 2016 – 2017, un impegno cospicuo che sfiora il milione e 200 mila euro. “L'obiettivo del Comune – ha spiegato Alinovi – è quello di fornire un servizio efficace ed efficiente ai cittadini in caso di nevicate”. L'assessore ha ricordato che quest’anno sono circa 225 i mezzi coinvolti e 110 tra tecnici e operai spalatori. I mezzi: 147 spartineve, 10 pale per caricamento e spalatura, 46 autocarri, 22 mezzi spargisale e spargi cloruro. Il Personale vede coinvolti 84 operai spalatori e 26 tecnici.
Ha anche fatto presente che sarà attivato il piano anti ghiaccio che ha lo scopo di mettere in sicurezza strade e marciapiedi con lo spargimento di sale. Inoltre i mezzi in dotazione alle aziende che effettuano l'attività antighiaccio sono dotati di un sistema Gps che ne segnala l'ubicazione sul territorio in modo da effettuare verifiche immediate sui loro movimenti.
L'assessore ha anche fatto appello alla responsabilità dei singoli cittadini invitandoli a servirsi dei mezzi pubblici in caso di nevicate, ad avere pneumatici antighiaccio e catene a bordo, a non lasciare le auto in strada per chi ha autorimesse e posti auto privati in modo da agevolare l'attività degli spartineve.
Ha anche fatto presente i cosiddetti obblighi dei frontisti che sono tenuti a pulire i marciapiedi davanti alle case di proprietà ed ai negozi.

Le modalità di intervento sono basate sulle esperienze degli anni precedenti rispetto a quanto da sempre previsto e attuato, al fine di garantire la sicurezza e ridurre al minimo i disagi alla circolazione. Il Piano Neve rimane coordinato dal Servizio Manutenzioni di Parma Infrastrutture che ha affidato i lavori all’ A.T.I. appaltatrice della gestione ed amministrazione della manutenzione della rete stradale comunale e delle relative pertinenze. Per il monitoraggio delle condizioni metereologiche e delle loro fasi evolutive è stato predisposto un Centro Operativo che fornisce le previsioni orarie a +72 ore con l’aggiornamento automatico dei dati, anche in tempo reale.Tutto il personale e i mezzi coinvolti sono allertati e pronti ad entrare in servizio. Il Piano Neve viene attivato quando la coltre nevosa a terra raggiunge i 5 centimetri circa e il Comune, come ogni anno, ha previsto le risorse necessarie per fare in modo che siano ridotti al minimo i disagi legati alle nevicate ed alla formazione di ghiaccio sulle strade. I 5 centimetri rappresentano un’indicazione di massima e non una regola assoluta, perché molto dipende dall’evoluzione delle condizioni climatiche durante l’evento atmosferico.
Gli interventi sono suddivisi in due ambiti principali:lavori di prevenzione/trattamento formazione ghiaccio, consistenti nello spargimento di adeguati materiali disgelanti; lavori di sgombero neve, riguardanti la movimentazione della massa nevosa che ricopre le strade e gli spazi pubblici, tramite l’utilizzo di appositi mezzi e manualmente.

Piano operativo prevenzione ghiaccio - È articolato in quattro in 4 livelli in base all’ abbassamento delle temperature e al grado di umidità presente nell’aria. La prevenzione è attuata attraverso lo spargimento di materiali disgelanti, per evitare la formazione di lastre e croste ghiacciate nonché per sciogliere le stesse nel caso in cui fossero già formate anche in assenza di precipitazioni nevose. I mezzi per lo spargimento dei materiali disgelanti sono dotati di apparecchiature per il rilevamento della posizione Gps e collegati al sistema cartografico comunale che in tempo reale permette di visualizzarne la posizione ed il percorso effettuato.


Piano operativo sgombero neve - L’attivazione del piano di sgombero neve viene eseguita suddividendo il territorio comunale in cinque diverse zone, all’interno delle quali sono stati definiti più percorsi, ognuno dei quali è gestito da un certo numero di mezzi e personale specificatamente identificato, istruito e responsabilizzato per la buona riuscita dei lavori:

ZONA 1: Svincoli e Tangenziali - suddivisa in n° 5 percorsi per strade e parcheggi;
ZONA 2: Grande Viabilità - suddivisa in n° 12 percorsi per strade e parcheggi;
ZONA 3: Centro Storico - Suddivisa in n° 11 percorsi per strade e parcheggi e in n° 7 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali;
ZONA 4: Viabilità Sud - Suddivisa in n° 29 percorsi per strade e parcheggi e in n° 9 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali;
ZONA 5: Viabilità Nord - Suddivisa in n° 25 percorsi per strade e parcheggi e in n° 8 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali.

Scuole – Per le scuole statali: primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado, compete al Comune la pulizia dei soli spazi esterni. Scale e cortili sono in carico al personale ausiliario delle scuole stesse. Per le scuole comunali, materne e nidi, le operazioni di sgombero neve saranno a carico del Comune.

Mercati – Sarà garantita da parte del Comune la pulizia delle zone mercatali in caso di precipitazioni nevose.
Portale del Comune: www. pianoneve.comune.parma. it.
Incombenze dei cittadini in caso di nevicate – In base al vigente Regolamento di Polizia Urbana, spetta ai privati lo sgombero della neve lungo i marciapiedi per tutta la lunghezza che confina con le abitazioni dei privati stessi, negozi, stabili, orti e giardini. E’ quindi fondamentale la collaborazione dei cittadini in questa circostanza, per cui sarà necessario togliere la neve dal proprio passo carrabile, dal proprio accesso pedonale e dai marciapiedi prospicienti le abitazioni private, accumulando la neve ai lati senza gettarla in strada. Una volta tolta la neve è consigliato lo spargimento del sale al fine di evitare la formazione di ghiaccio. Con 1 kg di sale è possibile trattare 20 metri quadrati di superficie calpestabile. E’ sconsigliata la pratica di gettare acqua su neve e ghiaccio.
Mezzi di trasporto – consigli utili . Utilizzare mezzi pubblici di trasporto in modo da facilitare la pulizia delle strade. Non parcheggiare su strade o aree pubbliche. Usare l’auto di proprietà solo in caso di necessità. Adottare una guida prudente mantenendo sempre la distanza di sicurezza. Non usare mezzi a 2 ruote.Pedoni – consigli utili. Indossare scarpe adatte con suola in gomma per evitare cadute. Non camminare nelle vicinanze di alberi e cornicioni in caso di disgelo. Percorrere preferibilmente marciapiedi e strade già liberate da neve e ghiaccio. Persone anziane – consigli utili. Fare scorte alimentari in attesa che il tempo migliori . Acquistare pale e sale e segnalare eventuali criticità e pericoli imminenti:
NUMERO VERDE: 800484896

LE COSE IMPORTANTI DA SAPERE QUANDO NEVICA A PARMA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    06 Dicembre @ 21.31

    reinard.alfa@gmail.com

    Fossi nel Comune avrei precisato che questi soldi non sono stati spesi ma una possibile previsione di spesa. I soldi sono una previsione di spesa in caso di nevicata, abitualmente i mezzi ( privati ) in accordo con il comune prendono i soldi solo ed esclusivamente i caso di uscita, e se non nevica non è che prendono i soldi. e comunque in caso di nevicate superiore ai 6 o 7 giorni facciamo come nell'inverno 84-85, nevicata abbondante e non prevista e siccome la burocrazia non prevede un esborso immediato superiore al milione e mezzo la neve si toglierà dopo lunghi consigli di amministrazione, tipo primavera o oltre.

    Rispondi

  • federicot

    06 Dicembre @ 14.09

    federicot

    come tutti gli anni. Il vialetto percorso da 500 genitori che portano i figli dal parcheggio del palasport alla Corazza non lo spala mai nessuno. MAI. Mettessero anche 2000 spalatori il risultato è lo stesso, perchè a nessuno viene in mente che quel vialetto è molto molto importante.

    Rispondi

    • 06 Dicembre @ 15.14

      (dalla redazione) Immaginiamo sia un lamento preventivo.

      Rispondi

      • federicot

        06 Dicembre @ 15.27

        federicot

        é così da vent'anni. Tutte le amministrazioni fanno la stessa cosa, sbagliata. Puliscono le strade, invece di bloccare le auto e sgombrare i marciapiedi dalla neve.

        Rispondi

        • MrBarnaby

          06 Dicembre @ 18.17

          Se non fosse che è dall'epoca di Sua Maestà Maria Luigia Duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla che i marciapiedi vanno spalati dai frontisti. Quindi il pirla è chi (come me) si spala il marciapiede davanti a casa o chi se ne frega?

          Rispondi

        • federicot

          06 Dicembre @ 19.16

          federicot

          e cosa c'entra ???? parlo di un tratto pedonale di competenza del comune. Te spalati la tua.

          Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

Moto

MotoGp, Marquez leader nelle libere 1 in Australia

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto