Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

Legionella: foto d'archivio

Legionella: foto d'archivio

Ricevi gratis le news
1

Si è riunita di nuovo oggi l'Unità di crisi istituita dalla Regione per far fronte all’epidemia di legionella a Parma, nell'area compresa tra le vie Montebello, Traversetolo e Pastrengo. Epidemia che si può ritenere ormai conclusa, dal momento che l’ultimo caso accertato, riconducibile al focolaio, ha manifestato i primi sintomi a partire dal 9 ottobre.
Lo dice un comunicato della Regione, che prosegue: 
“Entro la fine di dicembre - ha commentato l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi - disporremo di tutti gli elementi epidemiologici, microbiologici e ambientali per ricostruire l’evento e, per quanto possibile, identificare la fonte di esposizione del contagio. L’Unità di crisi si è data come scadenza l’inizio di gennaio 2017 per consegnare la relazione finale”.
Prosegue infatti il lavoro delle Aziende sanitarie di Parma, del Laboratorio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) per dettagliare nel modo più preciso possibile le caratteristiche - cliniche ed epidemiologiche - delle persone che hanno contratto la malattia nell’ambito dell’evento epidemico, e “caratterizzare” i ceppi umani e ambientali di Legionella.
Intanto, a partire dal 30 novembre, il Dipartimento di Sanità pubblica di Parma ha iniziato a richiamare, con un’apposita lettera inviata a domicilio, tutte le persone che si sono ammalate per proporre il test sierologico, utile a valutare l’andamento anticorpale, e un questionario mirato a rilevare informazioni in più sulle esposizioni ambientali. Il Laboratorio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena prosegue nell’identificazione dei ceppi isolati dai pazienti, mentre l’Istituto Superiore di Sanità sta caratterizzando i ceppi ambientali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    06 Dicembre @ 21.21

    reinard.alfa@gmail.com

    sembra una presa in giro. Lo dico dal primo giorno, bisognava fare controlli a tappeto da subito e non cercare di individuarne la causa dopo mesi. Faccio un esempio: Sono il titolare di un centro commerciale con un grande impianto di areazione, tipo poste o centri commerciali etc, sento dei casi di legionella! Accidenti! Faccio immediatamente sanitizzare i condotti! Mi sembra logico. Hanno fatto i controlli dopo settimane, che cosa speravano di trovare? O di non trovare? QUalche genio ha detto che l'epidemia poteva partire dai filtri dei rubinetti, e qui poteva essere per due o tre casi sparsi, ma sono stati decine e l'unica risposta plausibile è la trasmissione per via aerea, quella che si forma nella condensa dei canali di areazione. Domanda: qualche coop o qualche ente pubblico nei dintorni potrebbe dare spiegazioni?

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

emergenza

Lentigione, la piena vista dall'alto Video

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

incidente

Pedone investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

maltempo

Emergenza elettricità: tante frazioni isolate nel parmense

PIENA

Enza, a Casaltone il peggio è passato. "Ma restate lontano dagli argini" Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

4commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

17commenti

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

LUTTO

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

4commenti

IL CASO

Collecchio dichiara guerra al gioco d'azzardo

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

VAPRIO D'ADDA

Sparò e uccise il ladro: "Legittima difesa". Caso archiviato

1commento

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

3commenti

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS