15°

29°

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

Legionella: foto d'archivio

Legionella: foto d'archivio

Ricevi gratis le news
1

Si è riunita di nuovo oggi l'Unità di crisi istituita dalla Regione per far fronte all’epidemia di legionella a Parma, nell'area compresa tra le vie Montebello, Traversetolo e Pastrengo. Epidemia che si può ritenere ormai conclusa, dal momento che l’ultimo caso accertato, riconducibile al focolaio, ha manifestato i primi sintomi a partire dal 9 ottobre.
Lo dice un comunicato della Regione, che prosegue: 
“Entro la fine di dicembre - ha commentato l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi - disporremo di tutti gli elementi epidemiologici, microbiologici e ambientali per ricostruire l’evento e, per quanto possibile, identificare la fonte di esposizione del contagio. L’Unità di crisi si è data come scadenza l’inizio di gennaio 2017 per consegnare la relazione finale”.
Prosegue infatti il lavoro delle Aziende sanitarie di Parma, del Laboratorio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) per dettagliare nel modo più preciso possibile le caratteristiche - cliniche ed epidemiologiche - delle persone che hanno contratto la malattia nell’ambito dell’evento epidemico, e “caratterizzare” i ceppi umani e ambientali di Legionella.
Intanto, a partire dal 30 novembre, il Dipartimento di Sanità pubblica di Parma ha iniziato a richiamare, con un’apposita lettera inviata a domicilio, tutte le persone che si sono ammalate per proporre il test sierologico, utile a valutare l’andamento anticorpale, e un questionario mirato a rilevare informazioni in più sulle esposizioni ambientali. Il Laboratorio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena prosegue nell’identificazione dei ceppi isolati dai pazienti, mentre l’Istituto Superiore di Sanità sta caratterizzando i ceppi ambientali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    06 Dicembre @ 21.21

    reinard.alfa@gmail.com

    sembra una presa in giro. Lo dico dal primo giorno, bisognava fare controlli a tappeto da subito e non cercare di individuarne la causa dopo mesi. Faccio un esempio: Sono il titolare di un centro commerciale con un grande impianto di areazione, tipo poste o centri commerciali etc, sento dei casi di legionella! Accidenti! Faccio immediatamente sanitizzare i condotti! Mi sembra logico. Hanno fatto i controlli dopo settimane, che cosa speravano di trovare? O di non trovare? QUalche genio ha detto che l'epidemia poteva partire dai filtri dei rubinetti, e qui poteva essere per due o tre casi sparsi, ma sono stati decine e l'unica risposta plausibile è la trasmissione per via aerea, quella che si forma nella condensa dei canali di areazione. Domanda: qualche coop o qualche ente pubblico nei dintorni potrebbe dare spiegazioni?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Nada con A toys orchestra

musica

Nada a Parma con A toys orchestra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

2commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

18commenti

METEO

Arriva una nuova ondata di caldo africano

Già finita tregua, da mercoledì temperature tornano sopra media

1commento

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

usa

Scontro fra treni a Filadelfia, 33 feriti

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti