10°

22°

Parma

Villani contro Garbi e Pagliari: "Fanno accattonaggio politico"

Ricevi gratis le news
4

 “La ormai cronica mancanza di argomenti di dibattito da parte della Sinistra parmigiana ci sta facendo assistere alla comparsa di un nuovo, e quanto mai strano, fenomeno mediatico: l’accattonaggio politico. Di questa nuova pratica sono insigni interpreti gli esponenti del Pd di Parma, Roberto Garbi e Giorgio Pagliari, primi fra tutti”.
Commenta così, "con ironia ma anche con toni decisi", si legge in un comunicato stampa,  Luigi Giuseppe Villani, capogruppo PdL in Regione e coordinatore provinciale azzurro, l’ennesimo battibecco del centrosinistra sul tema sicurezza.
“Questa nuova pratica politica – continua Villani - consta nell’accogliere positivamente qualsiasi esternazione o dichiarazione contraria all’amministrazione comunale di Parma  ricoprendo di elogi – dubbi per opportunità e tempistica - chiunque si sia esibito nell’attacco. Ne è un esempio significativo – anche se quanto mai triste – la presa di posizione dell’avvocato Pagliari contro le dichiarazioni del vice coordinatore del PdL Massimo Moine circa la polemica scoppiata tra il Questore di Parma Gennaro Gallo e il delegato del sindaco alla salute Fabrizio Pallini. Infatti Pagliari, che mai come in questa occasione interpreta alla perfezione il ruolo dell’accattone – politico, naturalmente – prende le parti del Questore quasi ad insinuare nel lettore una vicinanza ideologica fra il suo partito e il dottor Gallo, attaccando alla cieca Moine e tutto lo schieramento politico che rappresenta. E allora le carenze degli organici delle Forze dell’Ordine diventano una colpa di questo Governo, dimenticando che sono state più volte denunciate a partire dal 1985, che proprio questo esecutivo ha deliberato l’invio a Parma dei reparti scelti del’Esercito per rafforzare l’opera di controllo del territorio e che dopo anni è stato bandito dal Governo Berlusconi un concorso per nuovi agenti della Polizia di Stato; le parole di Pallini si trasformano in un’ingiusta provocazione e non in una doverosa segnalazione di un cittadino che, guarda caso, si trova a ricoprire anche un ruolo pubblico. Non pago alla fine Pagliari trova, poi, il tempo anche per un richiamo a non buttarla sempre in politica, che però arriva dal pulpito sbagliato, visto che dal Pd in tutti questi mesi abbiamo non abbiamo ascoltato che forzature e strumentalizzazioni politiche su qualsiasi argomento. Compresa questa querelle agostana”.
“A questo punto spero – conclude Villani – che messe da parte queste miserie politiche estive, alla luce del profondo rispetto che nutriamo nei riguardi del Questore e della Polizia di Stato – da sempre manifestato e quindi non sospetto – e sulla base dell’impegno che questa Amministrazione comunale ha sempre manifestato sul tema sicurezza – non dimentichiamoci che la Carta di Parma nasce nella nostra città per espressa volontà del Ministro Maroni e come attestato di stima nei confronti dell’attività del Sindaco Pietro Vignali – spero che si possa quanto prima chiudere questa polemica con un incontro chiarificatore tra il dottor Gallo e Fabrizio Pallini con il quale si rimarchi come per tutti risulti prioritaria la sicurezza dei cittadini e si ribadisca la piena fiducia che questa Amministrazione comunale ha sempre dimostrato nelle Forze dell’Ordine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • partito comunista dei lavoratori

    21 Agosto @ 13.04

    In merito alle polemiche comparse negli ultimi giorni sulle pagine di tutti i quotidianilocali, non ci asteniamo anche noi, Partito Comunista dei Lavoratori, a dire lanostra e invitiamo tutti i cittadini di Parma a fermarsi e ragionare. In primoluogo i botta e risposta tra le parti coinvolte non fanno altro che distoglierela cittadinanza dai problemi reali e concreti che, quotidianamente, ci si trova ad affrontare, compreso quellodell'immigrazione ed integrazione. Da personecomuni, quali noi siamo, ma con una forte coscienza del bene sociale e del sano convivere, siamo indotti a pensare che leparole pronunciate dal presidente de "I Nostri borghi" nei confronti delquestore di Parma e tutti gli interventi di rito da parte della classe politicalocale, non possono altro che essere pronunciate per garantire e mantenere le luci dei riflettori su essi stessi; per distogliere la cittadinanza, come appenadetto, dai problemi reali e per mantenersi il posto nell'amministrazione egarantirsene uno nuovo chi non lo ha, senza dare proposte concrete sullequestioni d'interesse. Così come fatto parimente sulla tanto decantata questione sicurezza,da parte della Lega Nord che ne ha fatto, nel corso degli anni, il suo famosocavallo di battaglia. E ora il suo segretario della sezione di Parma esprimeposizioni contraddittorie alla sua linea perseguita da tempo. Con lapremessa, come più volte dichiarato, che non è inviando l'esercito, o creandopostazioni fisse, o additando lo "straniero" come causa dei problemi dellacittà, che si risolvono le problematiche presenti ma - ripetiamo e continueremoa farlo - la sicurezza si crea e si diffonde nella popolazione, dandoglil'opportunità di vivere le proprie strade e quartieri senza eccessiverestrizioni; rendendola partecipe nelledecisioni riguardanti la propria città (cosa cui questa amministrazione e tuttii suoi consociati non fanno, vedi l'esempio della questione parcheggisotterranei, cui i cittadini si sono ribellati e opposti con tutti i mezzi aloro disposizione.) Al posto difare polemiche inutili di rito, perché non parlare delle infiltrazioni"MAFIOSE" nel nostro territorio? Questa non è sicurezza? L'opporsi allacriminalità organizzata (cosa cui le forze dell'ordine tentano di fare conmassimo impegno e con poche e misere risorse messe a loro disposizione), è lareale sicurezza! Uno sviluppo economico e sociale pulito, che di conseguenzapuò solo portare benefici a tutti, (compreso il tanto e pericoloso immigrato) èla reale sicurezza! Chiediamo al presidente dell'associazione de "I Nostri Borghi": al posto di fare polemiche inutili perché non criticare i prezziesorbitanti degli affitti nella zona? Perché non si è esposto in prima personadurante la lotta per il parcheggio "Salvo D'acquisto"? E gli esponenti del PDL, tanto facili allacritica nei confronti dell'azione del questore, forse dovrebbero riflettere efare un autoesame, parlando anche del fatto che, se le forze dell'ordine nonriescono a presidiare in pieno il territorio, è a causa dei tagli applicati dalgoverno di cui fanno parte. Come PartitoComunista dei Lavoratori sentiamo la necessità di esprimere il nostro pensiero e ringraziare tutti coloro che ci appoggiano, inprospettiva di un reale cambiamento della nostra società, in quanto – ribadiamo– non è con dei bei dibattiti e i botta e risposta a chi ne dice di più, che sirisolvono le problematiche presenti nella nostra città. 

    Rispondi

  • Luca Ronzoni

    21 Agosto @ 10.31

    cioè quello che ha sempre fatto anche villani.....

    Rispondi

  • Mario

    21 Agosto @ 03.31

    Parla proprio lui che ad ogni visita di qualsiasi personalità in zona si piazza alle sue spalle per essere ripreso dalle telecamere. Questo si che è accattonaggio televisivo, ed anche da sfigatello.

    Rispondi

  • Rino

    21 Agosto @ 00.14

    Tutti i giorni bisogna sentire Villani e su argomenti più disparati!!!!!! Basta non se ne può più

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

LAVORO

55 nuove offerte

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»