-3°

via paradigna

Ampliamento del polo Chiesi: via libera dal consiglio comunale

Via libera dal consiglio comunale all'accordo di programma per l'ampliamento del polo industriale della Chiesi Farmaceutici.
Ricevi gratis le news
2

Via libera del Consiglio Comunale alla delibera dell’Assessorato all’Urbanistica che dà attuazione all'accordo di programma per l’ampliamento del polo industriale della Chiesi Farmaceutici, una delle principali realtà del contesto nazionale ed internazionale nel settore farmaceutico. L'accordo nasce dall’esigenza di sviluppare un programma di espansione in grado di rafforzare il polo scientifico-industriale e di governance dell’azienda, con il potenziamento degli spazi e delle strutture dedicate al lavoro di ricerca scientifica ed alle attività aziendali complementari, finalizzata ad una politica di ottimizzazione del territorio e delle sue risorse anziché una logica di delocalizzazione del lavoro fondata su presupposti di esclusiva sostenibilità economica.
Chiesi Farmaceutici spa ha presentato un programma urbanistico finalizzato alla realizzazione di un Nuovo Polo industriale destinato alla Ricerca e al Terziario, complementare al già esistente Polo del Centro Ricerche Chiesi, da situare a est di Via Paradigna, all’interno di un tessuto già urbanizzato da riqualificare. Gli obiettivi che il progetto intende perseguire sono diversi : il contenimento del consumo di suolo attraverso un intervento di riqualificazione di un tessuto produttivo già costruito; il potenziamento della relazione con il sistema infrastrutturale, nel tentativo di garantire un forte equilibrio tra crescita economica e tutela ambientale, facilitando l’accesso al nuovo insediamento degli operatori al fine di limitarne la dispersione sul territorio cittadino e contribuire alla riduzione degli spostamenti attraverso mezzi veicolari.
La società ha altresì proposto all’Amministrazione di cedere le aree per dotazioni pubbliche di standard correlate al nuovo insediamento, esternamente al comparto di intervento, in località Moletolo, in area di cui ha disponibilità destinata ad attrezzature sportive e ricreative; tale area risulta di particolare interesse per l’Amministrazione, in quanto consente di implementare gli spazi pubblici connessi alla Cittadella del Rugby e alla Piscina Comunale. Inoltre ha proposto di cedere ulteriori aree di cui ha disponibilità, sempre in adiacenza ai campi sportivi di Moletolo, attraverso un atto di permuta di quanto già ceduto e realizzato congiuntamente all’attuazione del Centro Ricerche.
La proposta progettuale oggetto dell’Accordo di Programma concorre al rafforzamento dell’occupazione, con beneficio diretto ed immediato sulla crescita della città; risulta coerente con gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale, così come individuati nel vigente Piano strutturale comunale, e soddisfa un rilevante interesse pubblico per la comunità locale in quanto in grado di riqualificare un’area già edificata, senza nuova occupazione di suolo agricolo.
Inoltre gli interventi programmati potranno fare da volano alla rigenerazione del quartiere; valorizzare, senza alcun onere economico a carico del Comune, il patrimonio pubblico in aree strategiche ed idonee a rispondere alle sempre crescenti richieste da parte della cittadinanza in generale e delle associazioni sportive in particolare.
L'accordo di programma rappresenta la fase di sintesi di un procedimento di concertazione e condivisione tra la pubblica amministrazione e la società al fine di contemperare le reciproche esigenze ed aspettative.
Il “Progetto di Ampliamento e Potenziamento del Polo Industriale Chiesi Farmaceutici” si configura pertanto come un intervento urbanistico complesso, in variante alla pianificazione urbanistica comunale e coerente con i contenuti del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, il cui programma di interventi risulta specificatamente previsto e dettagliato sia nel Piano Urbanistico Attuativo relativo al nuovo insediamento farmaceutico, sia nella Variante al Piano UrbanisticoAttuativo relativo al Centro Ricerche esistente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    13 Dicembre @ 14.32

    mandra_sala@libero.it

    Ecco attuato il piano di CEMENTIFICAZIONE di pizzarotti. Uno dei tanti buchi... obiettivi completamente mancati del mandato elettorale. Chiusura del centri storico, ipermercati a gogo' e entificazione selvaggia. Avrà forse letto il mandato al CONTRARIO ?

    Rispondi

    • Stefano

      14 Dicembre @ 13.02

      Caro Michele, a mio modo di vedere il tuo commento poco centra con quanto scritto nell'articolo. Credo che un centro ricerche sia difficile da realizzare in centro storico e soprattutto, secondo quanto descritto nell'articolo, verrà realizzato su un suolo già urbanizzato. Di conseguenza credo che dove già c'era cemento verrà realizzato del cemento (rapporto 1:1) oltre al fatto che verranno riqualificate delle altre aree della città.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Arresti carabinieri

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento