14°

trasporti

«Non toglieteci quegli Intercity»

«Non toglieteci quegli Intercity»
Ricevi gratis le news
1
 

I tre parlamentari parmigiani Giorgio Pagliari, Patrizia Maestri e Giuseppe Romanini intervengono per chiedere che Trenitalia non cancelli, dal prossimo gennaio, alcuni treni Intercity che servono la tratta Parma-Bologna, cosa che comporterebbe pesanti disagi per lavoratori e studenti pendolari. Il senatore e i due deputati hanno quindi preso carta e penna e scritto un'interrogazione rivolta al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, ma hanno anche chiesto un incontro con l'amministratore delegato di Trenitalia, con cui hanno già avuto un primo contatto telefonico.

L'iniziativa dei tre parlamentari parmigiani prende spunto da una lettera sottoscritta da alcune decine di pendolari. «Ci risiamo – si legge nella missiva firmata dai viaggiatori –, anche quest’anno Trenitalia ha comunicato che cancellerà dal prossimo gennaio alcuni treni Intercity, dei quali noi pendolari usufruiamo per raggiungere le stazioni intermedie poste sulla tratta Milano-Bologna, ma anche per le altre destinazioni limitrofe. Tra i treni in questione vi sono anche gli Intercity 583 e 590, che attraversano i nostri territori nelle ore maggiormente interessate dallo spostamento di noi pendolari e sono inseriti nell'offerta complessiva di trasporto della Regione Emilia Romagna, che partecipa alle spese con l’abbonamento “mi muovo tutto treno”».

La lettera dei pendolari continua ricordando che «al tempo del trasferimento degli Eurostar sull’alta velocità, il servizio prospettato dalla Regione considerava sulla tratta Piacenza-Bologna 4 treni ogni ora cadenzati (uno ogni quarto d’ora circa), dei quali due regionali (sempre orgogliosamente mantenuti dalla Regione) e due a lunga percorrenza. La cancellazione dell'Intercity 583 comporta per esempio a Parma un “buco” dalle 07.58 alle 08.30. Abbiamo assistito in questi anni al progressivo smantellamento del previsto servizio, con la cancellazione di alcuni dei treni a lunga percorrenza, che di anno in anno sparivano dall’orario. Il problema dei continui ritardi e guasti alla rete o al materiale rotabile rende indispensabile la presenza di più treni – chiedono i pendolari –, per riuscire a limitare i ritardi sia all’andata che al ritorno e rendere il treno un mezzo utilizzabile da più persone, e se questi non possono essere intercity va bene anche che siano regionali! L’ennesima notizia diffusa da Trenitalia di modifica unilaterale dell’offerta, senza giustificazioni accettabili per il nostro tipo di utenza e le nostre esigenze, evoca la necessità di utilizzare l’auto, poiché aumenta il rischio di non giungere puntuali nei luoghi di studio o di lavoro». Da qui la richiesta contenuta nella lettera di «rendere stabile il servizio per i pendolari, mantenendo 4 treni all’ora per garantire un servizio di qualità e per limitare i ritardi sia all’andata che al ritorno e quindi di evitare le cancellazioni annunciate per il prossimo gennaio dei treni intercity, tra i quali risultano il 583 e il 590».

Alla luce di questa presa di posizione dei viaggiatori, per Pagliari, la Maestri e Romanini «la situazione riveste un oggettivo rilievo per tutti i lavoratori pendolari della linea Parma-Bologna, con evidente rischio di peggioramento delle condizioni di lavoro di tante persone e di disagio per molte madri lavoratrici e per molte famiglie». Da qui la richiesta dei tre parlamentari «di mantenere una frequenza oraria sulla linea Parma-Bologna tale da garantire un servizio di qualità e funzionale alle esigenze dei pendolari lavoratori, evitando, in particolare, la cancellazione dei treni intercity a partire dal 583 e 590».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Remo

    03 Gennaio @ 17.58

    continua l'onda lunga "risparmiosa" (a svantaggio di tutti i pendolari) di origine morettiana...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

X-Factor - Lite Fedez-Agnelli

televisione

Lite mai vista a X-Factor: Fedez insulta Agnelli e se ne va

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

Un fotogramma che mostra il lancio di una bottiglia contro la troupe.

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

5commenti

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Ascanio Celestini al Parco e Otello a Noceto

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

DROGA E UBRIACHI

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

APPENNINO CON GLI SCI

Schia, lo skilift Prato Grosso riaperto a breve

Fidenza

Ladro di biciclette colto sul fatto

Fidenza

Defabiani, il tenore che aveva esordito con il liscio

Imprese

Gea Niro Soavi «Factory of the year»

Palanzano

E' morto Ugolotti: durante la guerra venne graziato da un tedesco

IL CASO

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

Sorbolo

Domenica ponte sull'Enza chiuso, i percorsi alternativi

PARMA

Rubava materiali idraulici nella sua ditta e li rivendeva: arrestato operaio 40enne Video

Denunciato uno zio, residente a Maranello

1commento

Gabbiola di Traversetolo

Cade da un ballone di fieno in giardino, ma non è in gravi condizioni

METEO

Nel weekend arrivano piogge in Emilia e neve in Appennino

Allerta gialla per l'Emilia occidentale

anteprima gazzetta

Parco Ducale in balia degli spacciatori: com'è la situazione Video

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

via Bixio

Imbrattato il linguistico del Marconi Gallery

5commenti

Carpi-parma

D'Aversa: "Attacco? Aspettiamo domani" Video - I convocati

1commento

La testimonianza

«Plagiata e poi schiavizzata: vi racconto il mio incubo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'autonomia regionale e quel ponte chiuso

di Stefano Pileri

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

oxford street

Panico nel cuore di Londra dopo falso allarme terroristico. Riaperte tre stazioni metro. Video: la gente in fuga

egitto

Bomba e spari, attentato nella moschea nel Sinai: 235 morti

SPORT

Formula 1

Abu Dhabi, Hamilton davanti a Vettel

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

Procura

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

SOS ANIMALI

Chi vuole adottare Willy?

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A 2018, svelati gli interni

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R