-3°

14°

il caso

Stupro di via Testi, l'Acav: "Anche guardare quel video o tacere è violenza"

«Stupro di gruppo, ci fu favoreggiamento»
Ricevi gratis le news
0

Una crepa che si fa più larga in quel muro di silenzio che qualcuno definisce omertà. E la crepa oggi spacca i movimenti antagonisti, in città ma non solo. Il caso è quello dello stupro di gruppo di via Testi. Una notte nera di sei anni fa, per cui sono indagati quattro giovani e scoperta solo per caso, grazie ad una indagine diversa dei carabinieri: nel cellulare di uno degli indagati hanno ritrovato il video che "celebrava l'impresa", fatto girare nella cerchia degli amici. Lei, quella ragazza ventenne, non aveva denunciato: aveva preferito provare a dimenticare. Anche se poi - è emerso - la sua storia e il brutto nomignolo che le erano stati affibbiati, erano diventati tutt'altro che "privati", e per lungo tempo. Tanti li conoscevano, tanti avevano visto il video, tanti, tantissimi, avevano taciuto. 

All'arresto dei quattro, alcuni gruppi fecero sentire la loro voce, condannando l'accaduto: Generiot, ArtLab Occupato, Casa Cantoniera Autogestita, Rete Diritti in Casa, Parma Antifascista. In questi giorni anche Romantic Punx e Guerriere Sailors sono tornati a parlare di quella notte, denunciando l'omertà di tanti e chiedendosi: "Dove eravamo?".

E ora interviene anche il Centro Antiviolenza di Parma:

"Sei anni fa una ragazza è stata brutalmente violentata. Per sei anni chi ha saputo non solo ha taciuto, ma ha continuato a “violare” quella ragazza, insultandola, sbeffeggiandola, facendola passare per una poco di buono. Isolandola. Poi, quando la vicenda è emersa, ha iniziato a minacciarla, ha cercato di indurla al silenzio. E tutto questo è successo nella nostra Parma. 

Solo oggi, a sei anni di distanza, qualcuno ha deciso che tutto questo era troppo e ha rotto il muro di silenzio, di omertà che accompagnava questa storia. Noi non vogliamo entrare nel merito dei fatti. Non ci interessa chi abbia commesso la violenza o dove sia stata commessa, il perché per tutti questi anni un video in cui si vede una ragazza priva di conoscenza stuprata sia passato di mano in mano, visualizzato centinaia di volte senza che nessuno dicesse “Basta!”. A questo penserà la giustizia ordinaria.
Noi vogliamo solo esprimere la nostra solidarietà alla ragazza che ha subito e continua a subire questa violenza. Siamo rattristate dal fatto che in tutti questi anni nessuno di coloro che l'hanno conosciuta o incontrata abbia avuto la sensibilità di sostenerla ed aiutarla perché non si sentisse colpevole di quanto le era accaduto e perché riuscisse a pensare che chi aveva sbagliato erano coloro che l’avevano violentata, derisa, isolata e ferita.
Purtroppo solo ora, che tutto è stato finalmente svelato, possiamo dire a quella ragazza che noi ci siamo, che siamo con lei e che saremo con lei sempre.
Non senza ricordare a tutti e tutte che abusare di qualcuno incosciente è violenza. Filmare qualcuno senza il suo consenso è violenza. Guardare quei video è violenza. Ridere della persona violentata e ripresa a sua insaputa è violenza. Restare in silenzio davanti a tutto questo è violenza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

William calvo taglia capelli a zero, stampa infierisce

Gran Bretagna

Il principe William si taglia i capelli a zero: la stampa infierisce

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Forze di polizia sotto organico: Pizzarotti chiede un incontro al ministro dell'Interno

POLIZIA

Parma, mancano agenti: Pizzarotti chiede un incontro al ministro dell'Interno

Nella lettera, il sindaco sottolinea che Parma è penalizzata rispetto ad altre città dell'Emilia-Romagna

2commenti

Traversetolo

In fiamme autocarro che trasportava fieno a Vignale Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

1commento

FURTO

Collecchio, va a fare la spesa e le svaligiano la villa

Casa a soqquadro. La proprietaria: «Conoscevano le nostre abitudini»

1commento

SCUOLA

Albertelli, saranno trasferite le elementari ma non le prime

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

1commento

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

Inchiesta

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

1commento

FIDENZA

Chirurgia senza bisturi per rimuovere tumori gastrointestinali: nuove tecniche a Vaio

Già eseguiti due interventi, perfettamente riusciti

Dopo la sentenza

Troppi genitori pubblicano le foto dei figli in rete: quale regola?

1commento

TRIBUNALE

Cocaina, patteggiano due «fornitori» di Langhirano

ECONOMIA

Bonatti, Ghirelli: «Valutiamo tutte le opzioni per crescere»

mercato

Parma, ultimo colpo: preso il centrocampista Anastasio

"crociata al contrario"

Striscia torna a Parma, i musulmani: "Si alle Luigine, basta non si imponga la fede cattolica"

GAZZAREPORTER

L'inverno a Parma... visto dal ponte Caprazucca

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

maltempo

L'uragano flagella il Nord Europa: 10 morti Video impressionante

CHIESA

Reggio Emilia, ex sacerdote fa outing su Facebook: "Amo un uomo"

SPORT

tennis

Griglia di partenza rovente: al via domani i regionali di Tennis a squadre indoor Fotogallery

sci

Goggia ancora super: vince la discesa a Cortina

SOCIETA'

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova