16°

30°

medicina

In orario di lavoro a nuoto e ballo: 4 denunciati. L'Ateneo: subito provvedimenti

Più di 100 uscite indebite, pari a oltre 200 ore di assenze dal servizio ingiustificate

Operazione “Torno Subito” Assenteismo in Ateneo: la G. di F. indaga quattro dipendenti.
Ricevi gratis le news
19

Avrebbero dovuto essere al lavoro in Ateneo. E invece si poteva trovarli al corso di nuoto o di ballo, in palestra, a fare shopping o in visita a parenti e amici. Sono quattro i denunciati dalla Guardia di Finanza di Parma per truffa:  collaboratori amministrativi e tecnici di laboratorio della facoltà di Medicina e Chirurgia.
I finanzieri, nel corso di numerosi mesi di pedinamenti ed appostamenti, hanno appurato che i quattro si allontanavano frequentemente dal luogo di lavoro senza autorizzazione né registrazione dell’uscita.
Uno di loro si recava quotidianamente in un noto centro sportivo di Parma per seguire dei corsi di nuoto.
Un altro era solito frequentare assiduamente lezioni di ballo, corsi in palestra e di equitazione oppure, dopo lunghe  passeggiate, fare tappa in alcuni negozi di abbigliamento o supermercati e centri commerciali per fare la spesa.
Innumerevoli, poi, le visite a parenti ed amici. La meticolosa attività di indagine ha consentito di ricostruire - nel complesso – più di 100 uscite indebite, corrispondenti a oltre 200 ore di assenze dal servizio ingiustificate, con un conseguente danno per l’Amministrazione pubblica di migliaia di euro.
Il reato ipotizzato è quello di truffa.
Per uno dei dipendenti pubblici “infedeli” indagati il Tribunale di Parma ha già disposto l’immediata applicazione, per due mesi, della misura interdittiva della sospensione dai Pubblici Uffici.

L'Università di Parma: subito provvedimenti

 L’Università di Parma esprime, con una nota, «piena fiducia nell’operato delle Forze dell’ordine che stanno compiendo le indagini, e ribadisce il valore della legalità nello svolgimento delle mansioni da parte dei dipendenti della Pubblica amministrazione», in relazione alla denuncia per truffa alla Procura della Repubblica, da parte della Guardia di Finanza, di quattro dipendenti in servizio a Medicina. L’Ateneo sottolinea inoltre di aver già dato inizio «a tutte le procedure di propria competenza per l’avvio dei procedimenti connessi alle suddette denunce». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enzo

    24 Dicembre @ 18.08

    Sono sicuro che alla fine gliene verrà a loro Ma il capo di questi 4? Spero che venga licenziato anche lui in tronco

    Rispondi

  • max

    24 Dicembre @ 11.13

    Una semplice domanda: come mai questo avviene solo nella pubblica amministrazione? A) Tutti i lavativi disonesti vengono assunti in ambito pubblico. Nel privato solo brave persone B) Solo sfiga. Sono meno furbi e prendono solo loro C) ? Attendo risposte secche che mi tolgano l'amletico dubbio

    Rispondi

  • matgabil

    23 Dicembre @ 21.09

    Sì vede che avevano tanto tanto lavoro da fare ...ma il loro responsabile aveva gli occhi con sopra le fette di prosciutto ?

    Rispondi

  • paolo

    23 Dicembre @ 20.55

    Licenziateli e degradate i dirigenti.

    Rispondi

  • Antonino

    23 Dicembre @ 18.41

    perche' non vengono pubblicati i nomi ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti