10°

20°

medicina

In orario di lavoro a nuoto e ballo: 4 denunciati. L'Ateneo: subito provvedimenti

Più di 100 uscite indebite, pari a oltre 200 ore di assenze dal servizio ingiustificate

Operazione “Torno Subito” Assenteismo in Ateneo: la G. di F. indaga quattro dipendenti.
Ricevi gratis le news
19

Avrebbero dovuto essere al lavoro in Ateneo. E invece si poteva trovarli al corso di nuoto o di ballo, in palestra, a fare shopping o in visita a parenti e amici. Sono quattro i denunciati dalla Guardia di Finanza di Parma per truffa:  collaboratori amministrativi e tecnici di laboratorio della facoltà di Medicina e Chirurgia.
I finanzieri, nel corso di numerosi mesi di pedinamenti ed appostamenti, hanno appurato che i quattro si allontanavano frequentemente dal luogo di lavoro senza autorizzazione né registrazione dell’uscita.
Uno di loro si recava quotidianamente in un noto centro sportivo di Parma per seguire dei corsi di nuoto.
Un altro era solito frequentare assiduamente lezioni di ballo, corsi in palestra e di equitazione oppure, dopo lunghe  passeggiate, fare tappa in alcuni negozi di abbigliamento o supermercati e centri commerciali per fare la spesa.
Innumerevoli, poi, le visite a parenti ed amici. La meticolosa attività di indagine ha consentito di ricostruire - nel complesso – più di 100 uscite indebite, corrispondenti a oltre 200 ore di assenze dal servizio ingiustificate, con un conseguente danno per l’Amministrazione pubblica di migliaia di euro.
Il reato ipotizzato è quello di truffa.
Per uno dei dipendenti pubblici “infedeli” indagati il Tribunale di Parma ha già disposto l’immediata applicazione, per due mesi, della misura interdittiva della sospensione dai Pubblici Uffici.

L'Università di Parma: subito provvedimenti

 L’Università di Parma esprime, con una nota, «piena fiducia nell’operato delle Forze dell’ordine che stanno compiendo le indagini, e ribadisce il valore della legalità nello svolgimento delle mansioni da parte dei dipendenti della Pubblica amministrazione», in relazione alla denuncia per truffa alla Procura della Repubblica, da parte della Guardia di Finanza, di quattro dipendenti in servizio a Medicina. L’Ateneo sottolinea inoltre di aver già dato inizio «a tutte le procedure di propria competenza per l’avvio dei procedimenti connessi alle suddette denunce». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enzo

    24 Dicembre @ 18.08

    Sono sicuro che alla fine gliene verrà a loro Ma il capo di questi 4? Spero che venga licenziato anche lui in tronco

    Rispondi

  • max

    24 Dicembre @ 11.13

    Una semplice domanda: come mai questo avviene solo nella pubblica amministrazione? A) Tutti i lavativi disonesti vengono assunti in ambito pubblico. Nel privato solo brave persone B) Solo sfiga. Sono meno furbi e prendono solo loro C) ? Attendo risposte secche che mi tolgano l'amletico dubbio

    Rispondi

  • matgabil

    23 Dicembre @ 21.09

    Sì vede che avevano tanto tanto lavoro da fare ...ma il loro responsabile aveva gli occhi con sopra le fette di prosciutto ?

    Rispondi

  • paolo

    23 Dicembre @ 20.55

    Licenziateli e degradate i dirigenti.

    Rispondi

  • Antonino

    23 Dicembre @ 18.41

    perche' non vengono pubblicati i nomi ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: si vota per la finale

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Garani è presidente del gruppo fotografico Obbiettivo Natura

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: