11°

22°

Parma

Verde e mazzette: Allodi torna in libertà

Verde e mazzette: Allodi torna in libertà
Ricevi gratis le news
0

È tornato in libertà ieri Gian Luca Allodi, l'imprenditore agricolo 42enne accusato di corruzione nell'ambito dell'inchiesta sulle tangenti per la manutenzione del verde di Enìa. Era agli arresti domiciliari dal 19 luglio scorso. A disporre la sua remissione in libertà è stato il gip Maria Cristina Sarli, su richiesta del difensore, l'avvocato Sandro Milani, e con il parere favorevole del pubblico ministero Paola Dal Monte. Una posizione, quella di Allodi, che a differenza di quelle degli altri indagati si avvia verso lo stralcio, dopo la richiesta di patteggiamento avanzata dal suo legale, rispetto alla quale il prossimo 17 settembre deciderà il gip Paola Artusi: due anni la pena finale proposta dalla difesa e su cui c'è già il parere favorevole del pm. Una pena che - considerato il fatto che Allodi è incensurato - non lo porterà in carcere. Dove tuttavia è già stato per poco più di un mese, dall'11 giugno al 19 luglio scorso, prima che gli venissero concessi i domiciliari, revocati appunto ieri.

Allodi è accusato di corruzione, insieme a Francesco Borriello e Alessandro Forni, anch'essi imprenditori nel settore del verde, e a Nunzio Tannoia, il dipendente di Enìa responsabile degli appalti per la manutenzione del verde. Ad Allodi i magistrati hanno contestato di aver pagato tangenti a Tannoia per ottenere gli appalti. Circostanze che lo stesso Allodi ha ammesso davanti al pm Dal Monte, confessando la consegna di due bustarelle rispettivamente di cinquemila e mille euro. «Ho pagato in due occasioni. Per lavorare si faceva così, mi sono adeguato al sistema»: questo aveva detto in giugno Allodi durante un interrogatorio nel carcere di Reggio Emilia. «Sono due gli episodi contestati - aveva spiegato l'avvocato Milani - rispetto ai quali il mio cliente ha ammesso le proprie responsabilità. Si tratta di un coltivatore diretto, di una persona semplice che credeva che le cose funzionassero così e si è adattato al sistema».
A ricevere le tangenti elargite da Allodi e dagli altri imprenditori era sempre la stessa persona: Nunzio Tannoia, tuttora detenuto nel carcere di Modena (dove è rinchiuso dall'11 giugno) e al quale non più tardi di due settimane fa il gip Sarli ha negato gli arresti domiciliari. A incastrare Tannoia - e anche gli imprenditori che pagavano - era stata l'indagine «Green money» condotta dalla guardia di finanza e coordinata dalla procura della Repubblica, e in particolare le immagini registrate da una telecamera nascosta proprio nell'ufficio del dipendente di Enìa. Immagini inequivocabili, che documentavano numerosi passaggi di mazzette, che gli imprenditori consegnavano a Tannoia per avere la certezza di poter lavorare nella manutenzione del verde. Soldi che - come risulta dalle immagini - finivano nel cassetto della scrivania di Tannoia, o in alcuni casi direttamente nelle tasche dei pantaloni. 
Gli episodi di corruzione accertati sono 14 e tutti nell'arco del 2009. Tannoia è sempre il protagonista: sei volte con Forni, altrettante con Borriello, due con Allodi. L'importo della tangente variava, raggiungendo anche i 7 mila euro. Anche le fatture consegnate dagli imprenditori risultavano spesso gonfiate ad arte, in modo che poi ci si potesse spartire il surplus.
Prima di Allodi, lo scorso 1° luglio era già stato rimesso in libertà Alessandro Forni, per il quale il tribunale del riesame aveva ritenuto che non sussistessero le esigenze cautelari, in quanto considerato vittima di concussione e quindi costretto a pagare. È invece ancora in cella - oltre a Tannoia - Francesco Borriello: pochi giorni dopo l'arresto, in giugno, il tribunale del riesame aveva respinto la sua richiesta di concessione degli arresti domiciliari. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto