Parma

Lucio Levi, dottore d'altri tempi amico dei bambini

Lucio Levi, dottore d'altri tempi amico dei bambini
Ricevi gratis le news
7

Lorenzo Sartorio

Di bambini e adolescenti  ne sono passati tanti dal suo ambulatorio incastonato nel cuore della Parma vecchia in piazzale Santo Stefano. Bambini e marmocchi piangenti e strillanti ed ora padri di famiglia, stimati professionisti alcuni dei quali hanno seguito le sue orme diventando medici. Lucio Levi, conosciuto e stimato pediatra, è  scomparso nei giorni scorsi all’età di 83 anni che aveva compiuto il 2 settembre scorso. Nato a Roma da mamma parmigiana e papà funzionario ministeriale originario di Rovigo, il piccolo Lucio, con la famiglia, fu costretto ad «emigrare» a Parma nel 1939 a seguito delle leggi razziali che avevano strappato il lavoro al padre di religione ebraica.  Laureatosi brillantemente in Medicina nel 1951 nel nostro ateneo, dopo un periodo nella Pediatria del Maggiore  come assistente del professore Laurinsich, svolse la libera professione fino all’età pensionabile. Sempre elegante, inappuntabile, sorriso stampato su un volto  rassicurante, medico che credeva nel proprio mestiere  che lo appassionava, Levi aveva uno straordinario, quasi «familiare», rapporto con i suoi piccoli pazienti e con i loro genitori, specie i più apprensivi, ai quali infondeva quella calma che sanno trasmettere le  persone che possiedono professionalità, carisma e tanta umanità. Padre e marito affettuoso,  era  attaccatissimo alla famiglia: alla moglie Elda, ex insegnante, e alle adorate figlie Valeria e Alessandra, entrambe  laureate  in lingue. Era un amante della natura, Levi, e non appena il lavoro glielo consentiva,  con un gruppo di amici tra quali Luciano Salvi, Roberto Carra, Giuseppe Bonomini, Andrea Scaltriti e Italo Franciosi, si dilettava in escursioni sulle nostre montagne. Come cicloamatore aveva scalato le Dolomiti con il grande amico giornalista «Nicchio» Montan. Un’altra passione di Levi era la musica, sia quella classica che il jazz. Prediligeva la bici all’auto e lo si poteva incontrare giornalmente   per la città con la sua borsa da medico appoggiata sul manubrio. Si riteneva un uomo fortunato, perchè aveva intrapreso il mestiere che, non solo gli era sempre piaciuto, ma lo affascinava. « Il parlare con i bambini,  il poter ascoltarli - diceva -  è un qualcosa di meraviglioso che appaga le fatiche di un lavoro non semplice». A chi lo incontrava per le vie e i borghi della sua Parma non lesinava mai un sorriso, una battuta  in dialetto e una frase sempre all’insegna dell’ottimismo.  L’ottimismo tipico delle anime belle com' era un’anima bella Lucio Levi, pediatra che credeva nei bambini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gaia

    08 Maggio @ 01.24

    Sono trascorsi 40 anni, ma il ricordo del "mio" dottore rimarrà nei ricordi indelebili... la mia mamma proprio in questi giorni mi ha ricordato quando si presentò di notte a casa dopo una mia brutta caduta dal letto... impareggiabile! Un sincero caro pensiero... Gaia.

    Rispondi

  • giorgio benaglia

    22 Settembre @ 19.18

    Ho avuto in ritardo la triste notizia. Ho conosciuto,stimato e scambiato opinioni di pediatria ma anche di altri argomenti con l'amico Lucio; da collega pediatra lo considero un maestro di umanità e di diaologo costruttivo, avevo con lui un rapporto umano e professionale che mi mancherà. Ciao Lucio.

    Rispondi

    • Alessandra Levi

      02 Ottobre @ 13.52

      Carissimo dottor Benaglia, per noi è un dolore davvero grande ma le testimonianze di affetto di quanti lo hanno conosciuto ci confortano molto. Un abbraccio, Famiglia Levi

      Rispondi

  • Fabrizio Mazzali

    16 Settembre @ 18.14

    arrivederci Dottore. Un saluto affettuoso da parte mia.

    Rispondi

    • Alessandra Levi

      18 Settembre @ 15.29

      Grazie di cuore per i bellissimi ricordi del mio amato papà. Mi piacerebbe conoscere il vostro nome per potervi rispondere. Alessandra Levi

      Rispondi

  • Stefano

    16 Settembre @ 16.25

    Il GRANDE DOTT LEVI, è stato il pediatra di mezza Parma... una persona meravigliosa... Questa città ora si è senz'altro impoverita!

    Rispondi

  • Monica

    16 Settembre @ 09.06

    Il "mio" dottore... mi ha salvato la vita quando avevo tre mesi.. non ti scorderò mai.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Continuano le segnalazioni di black-out

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS