22°

Parma

Quelle principesse a quattro ruote rombano nel mito

Quelle principesse a quattro ruote rombano nel mito
Ricevi gratis le news
0

Chiara Pozzati
Sono rosse fiammanti, tutte curve e ruggiti le due «principesse» della terza rievocazione Castione Baratti-Neviano Arduini. Si tratta di una Fiat 500 «Topolino» del 1949 e una Fiat Stanguellini modello corsa del ’48, le più antiche e blasonate gentil donne di questa storica competizione a spasso per l’Appennino parmense. E il Ducato scalpita mentre il concerto di motori si fa più forte e scatta il conto alla rovescia. Nata come una gara ora kermesse imperdibile, è un evento che da sempre infiamma il popolo «fuori della valle». Ma anche dentro a dir la verità: queste «vecchie signore» in gran spolvero sono partite non più tardi di ieri dall’auditorium Paganini alla volta di Castione Baratti, dove oggi alle 10 prenderà il via la corsa tra tornanti, pendenti e controcurve per 65 chilometri in salita tutti da vivere.
Ritorna così l’appuntamento tanto atteso con i bolidi del passato e i piloti del presente che rivive grazie all’Aci Parma, promotrice dell’iniziativa, in collaborazione con Scuderie piloti del Ducato, i politici locali e i commercianti. Sessantaquattro i partecipanti provenienti da tutt’Italia e giunti a Parma per prendere parte alla «corsa-evento». Già, perché l’obiettivo non è vincere ma saziare quella «fame» di chilometri che divora ogni pilota e sentirsi vivi su quel nastro d’asfalto impazzito che si srotola lungo i colli del Parmense. Persino le zaffate di marmitte antiche diventano profumo per gli appassionati, che fino all’ultimo ammiccano a quelle bambole in lamiera dall’affascinante passato. Ecco allora che quella candida scritta «Micia», fulmine bianco sulla Fiat Stanguellini scarlatta di Fabrizio Lorenzoni, racconta la storia di un uomo appassionato di Mille Miglia e una donna che ha permesso di realizzare il sogno guadagnandosi eterno ringraziamento su quel bolide tanto caro al compagno. Oltre a Lorenzoni sono numerosi i parmigiani in corsa: come Paolo Ravazzi con la sua «Occhi di rana», un’Austin Healey Sprite del ’58 verde splendente, o Matteo Braglia, alla guida di una Giulietta Sprint da capogiro e tanti altri ancora. <
«Guidare queste auto è un’emozione inspiegabile»: l’ultima parola spetta a Giacomo Mori proprietario della «Topolino» nonché noto collezionista e restauratore d’auto d’epoca.  L’uomo si calca il casco sulla testa e indossa gli occhialini da pilota, poi salta a bordo e sorride con occhi penetranti: «E' solo stringendo il volante tra le mani, con la lancetta del contachilometri che schizza e il motore che canticchia, che queste principesse ti svelano il loro segreto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elio e le Storie Tese, dopo 37 anni il valzer d'addio

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

1commento

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

19commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastifici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»