Parma

Partiti - Le crisi della politica: ma la gente che cosa ne pensa?

Ricevi gratis le news
30

Oggi l'inchiesta la lasciamo fare a voi.

Ma è un'inchiesta seria, perchè toccca un tema che, piaccia o no, ci riguarda tutti: la politica. Una politica che oggi vive, a livello nazionale, una crisi che ha fatto parlare alcuni commentatori di fine della seconda repubblica.

Nel centrodestra, sul versante Pdl,  è ancora in piena evoluzione lo strappo Fini-Berlusconi, che si riflette sulle sorti della maggioranza di governo e lascia forti dubbi sulla normale prosecuzione della legislatura, tanto che da più parti si pronostica un ritorno alle urne.

Il centrosinistra non è da meno: è di questi giorni l'iniziativa di Veltroni che sembra mettere ulteriormente in crisi la laedership di Bersani e più in generale complica le prospettive unitarie del Pd (senza parlare della scelta dei possibili alleati).

Il resto va da una Lega incoraggiata dai sondaggi (ma anche alle prese con le critiche per qualche difficoltà che ci sarebbe nel ruolo di partito "di governo e di lotta") a Di Pietro, a un centro che fatica a decollare ( o a rinascere), a una sinistra fuori dal Parlamento, a movimenti sul filo della "non-politica" come il movimento di Beppe Grillo. Insomma, vien da chiedersi se i "partiti" , cui abbiamo dedicato il titolo, lo siano anche nel senso di una lontananza sempre maggiore dai cittadini.

E la gente (di destra, di sinistra, di centro) come vive tutto questo, perdipiù in un periodo ancora contraddistinto dalla crisi economica ? E' quello che vi chiediamo, in questo esperimento di "inchiesta" fatta dai lettori, cioè da voi. Ripetiamo: il tema è serio, e così ci aspettiamo che lo siano i vostri interventi, nello spazio-commenti in fondo a questo articolo. E potrebbero uscirne spunti interessanti per le segreterie dei partiti e per i politici in genere.

Molti lettori, come potete leggere qui sotto nello spazio commenti, hanno già rotto il ghiaccio nel fine settimana. E voi come la pensate?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alby

    20 Settembre @ 13.50

    A mio avviso la politica è in grisi per svariati motivi. Primo fa tutti la volontà da parte dei politici di mettere i loro interessi prima di quelli dei cittadini. Per non parlare poi di persone che sono in parlamento da anni anni e che non servono a nulla se non a scaldare la sedia su cui siedono e a prendere stipendi da capogiro. L'unico modo per uscire da questa situazione secondo me è quello di rinnovare completamente Camera dei Deputati e Senato inserendo sempre più giovani con voglia di fare e con idee nuove. C'è bisogno di persone che una volta elette prendano serie iniziative per far ripartire il paese senza dare la colpa a vecchi governi che hanno distrutto più che creato. C'è bisogno di una classe politica che tagli definitivamente tutti i legami con la criminalità organizzata: perchè diciamocelo chiaramente di tutte le persone che popolano le stanze di montecitorio e palazzo madama sfido che siano tutte brave persone anzi forse sono più quelle colluse. Sicuramente in questi anni è stato fatto tanto per indebolire le varie mafie ma tanto resta ancora da fare. E quello che si deve fare è tirare fuori nomi e cognomi una volta per tutte senza distinzioni. Così come per l'evasione fiscale: gli addetti ai lavori sanno perfettamente chi paga e chi non paga le tasse e tutte quelle inchieste che si sentono sui vari Briatore, Vasco Rossi, Valentino Rossi ecc non sono altro che operazioni di facciata per far vedere che la GdF funziona. Devono cominciare a controllare i vari dentisti, elettricisti, idraulici e tutti quei liberi professioni e artigliani che che per non emettere la fattura fanno pagare anche 100 euro in meno. E considerando la crisi che stiamo attraversando per un operaio che guadagna 1000 euro al mese o un pensionato pagare 100 euro in meno per una prestazioni è un bel risparmio. Questo dovrebbe fare la politica. Smetterla di approfittarsene e risolvere i veri problemi dell'Italia anzichè concentrarsi su Case a Montecarlo, foto rubate in sardegna ecc ecc. Se poi si riuscisse a NON far entrare in parlamento coloro che hanno la fedina penale sporca o che sono coivolti in processi per corruzione, riciclaggio, mafia ecc allora potremmo davvero tornare a splendere. In fondo siamo il paese del sole!!!! Come notate non ho fatto nomi ne di partiti ne di politici e non è stata una dimenticanza... deve essere così punto e basta.. Destra e sinistra...

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    20 Settembre @ 12.44

    Politica? In Italia non esiste più da almeno trent'anni. Ora siamo alla associazione a delinquere di stampo politico. Siamo governati dalla compagnia dei ladri di Pisa, che come dice la tradizione, di giorno se la danno uno contro l'altro e la notte vanno a rubare insieme. E purtroppo vorrei passare per qualunquista, ma è la cruda realtà. Oramai non c'è una distinzione valoriale apprezzabile. E' tutto una massa informe senza costrutto. Destra, Sinistra e Centro sono definizioni fuori dal tempo, che nel XXI secolo sanno troppo di muffa, ma che qui assurgono a valore assoluto di indentificazione. Mentre i valori, e le idee, quelle si da innalzare nel dibattito politico non esistono più per i nostri politicanti. Di che si parla? Del nulla sottovuoto! Scandali da gettare contro il proprio avversario, veri o presunti che siano, tanto da distogliere la pubblica opinione. Secondo voi è più importante che la gente si interessi se un politico ha venduto (non regalato) a prezzo di favore una casa di un partito (che per definizione è un'associazione tra privati non un ente pubblico.....) ad un parente, oppure, un ministro della repubblica, che non sa dire a che titolo abbia ricevuto una casa di valore milionario da un soggetto privato che risulta essere assegnatario (e che assegnatario!) di appalti pubblici, oppure se il coordinatore del maggiore partito del paese può rimanere a fare quello che fa ed il parlamentare, pur sapendo, che nella funzione di amministratore di una banca ha riciclato 60 milioni di euro di provenienza illecita (di chi erano i soldi tangenti? criminalità?)...e non sono supposizione di giornali, ma è un'indagine della Banca d'Italia (che anche Draghi, oltre a magistrati e agli arbitri sia una cellula dormiente dei comunisti?). Ma d'altronde con una pubblica opinione che si crea per l'80% con la comunicazione televisiva, basta avere il controllo di essa per distogliere l'attenzione. Tg1, Tg2, Tg4, Tg5, Studio Aperto.....voi vedete differenze? Tg3 e La7 con ascolti da riserva indiana. Chi è contrario al governo? I giornali? Ma chi li legge più quelli! Bella scelta o il Gazzettino di Arcore (Giornale) o la Tribuna dei Sinistrati (Repubblica). Tutti dei pennivendoli di parte. Il Paese grida Vendetta, ma se cercate un colpevole, non c'è che da guardarsi allo specchio! Siamo stati tutti noi a esserne colpevoli. Io prima di altri. Non sono mai stato di sinistra, e mai lo sarò, non ci ho mai creduto nella loro capacità di governo e di opposizione, ed in effetti ancora oggi l'unico reale oppositore di Berlusconi è Fini...il che è tutto dire. La maggioranza moderata del paese ha creduto, in buona fede, alle frottole, oramai evidenti, del sbrègaverzì di Arcore. Ma ora basta, bisogna, si può, e si deve cambiare. Ma senza votare quei consumatori di funghi allucinogeni dei leghisti, che altro non sono che dei maneggioni politici senza alcuna tesi concreta, guardate i casi truffaldini di Alessandri a Reggio e Ballaman su in Friuli, come, e peggio dei socialisti dei tempi d'oro. W la Rivoluzione Liberale (....quella vera!! a cà il sbrègaverzì!!)

    Rispondi

  • umberto emiliani

    20 Settembre @ 11.37

    Federalismo Quando si dovrà andare a votare non mi pare credibile che il PD si allei con Fini, Rutelli, Casini; questa può essere una alleanza tattica per rendere la vita difficile a Berlusconi, ma non ha nessun contenuto strategico che permetta di esprimere una politica nuova, né mi pare si possa dimenticare chi sarebbero gli interlocutori. Ben diverse sarebbero le prospettive di un rapporto con la Lega, una Lega ripulita dai suoi aspetti razzisti, dalla fantasia populista, dalla volgarità del celodurismo, aspetti che la Lega ha coltivato compiacendo il suo possibile elettorato. Non penso ad una coalizione con la Lega, ma ad un recupero da parte del PD della sua tradizione federalista. Realizzassimo un positivo rapporto con la LEGA anche in vista di elezioni anticipate ne deriverebbe che: 1) Berlusconi andrebbe in minoranza 2) Si potrebbe affrontare l'analisi della struttura dello stato su basi sin'ora trascurate, ripartire dai discorsi sul federalismo e dalla riforma del titolo quinto. Sicuramente l'antifascismo prima, la resistenza poi furono federalisti. Salvemini, Gramsci, i Rosselli, Ernesto Rossi, Augusto Monti erano federalisti anche in odio alla la cialtroneria sabauda, in odio a una unità d'Italia fatta nel sud con i cannoni, lo sterminio, lo stupro da parte di truppe di occupazione non di liberazione. Alla fine della seconda guerra mondiale, la cortina di ferro, la divisione del mondo in due sfere di influenza hanno distolto il Partito Comunista Italiano dal sogno federalista; la sua politica nell'immediato dopoguerra è stata persino contraria all'istituzione delle Regioni; tale atteggiamento mutò, in seguito, quando il PCI abbandonò l'illusione rivoluzionaria e iniziò la lunga marcia all'interno delle istituzioni democratiche. Il PD deve ripartire da lì.

    Rispondi

  • Paolo Reggiani

    19 Settembre @ 14.56

    Gentile Francesca, ottimo commento il Suo, pacato e che dice le cose come stanno e come dovrebbero stare. Se tutti la pensassero come Lei le cose potrebbero migliorare. In democrazia la possibilità di migliorare è nelle nostre mani, l’ho già detto varie volte e, a costo di diventare noioso, lo ripeto: tutto, ma proprio tutto, dipende dal nostro voto elettorale. È il solo e grande strumento per esprimere le nostre preferenze, ma anche i nostri dissensi contro quel marciume che è diventata la politica. Usare quindi il voto come il mezzo per esprimere il profondo dissenso espresso da tanti amici in questi commenti. Sul come usare questo mezzo ognuno legga nella sua coscienza, nel suo desiderio di vivere in una nazione veramente civile e non in questa continua barbarie. E soprattutto ciascuno ricordi che il piangere dopo non serve a nulla.

    Rispondi

  • rebelde

    19 Settembre @ 13.05

    di cosa vi state lamentando? avete voluto ANCORA UNA VOLTA questo governo al potere e ORA VE LO TENETE TUTTO QUANTO! .....fosse stata la prima volta ma invece, eppure avreste dovuto capirlo la prima volta...ma invece.......proprio ignoranti creduloni. inoltre continuate a lamentarvi con costanza ogni volta che si scopre l'ennesimo inganno del governo, ma ancora non lo avete capito e vi lamentate! l'ultimo è proprio questo, quello delle elezioni anticipate e della fine del nano.... invece viene dimostrato ancora una volta che alla fine finisce tutto a tarallucci e vini come se niente fosse (foraggiando di quà foraggiando di la) e vi lamentate pure! come ad esempio poko prima delle elezioni c'era l'immane preoccupazione che a milano e roma non potessero presentarsi.... anzi, NON POTEVANO PROPRIO PIU PRESENTARSI.....e invece?????????? NON SOLO SI SONO PRESENTATI MA HANNO PURE VINTO! AHAHAHAHAH e vi lamentate pure!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande