11°

17°

Parma

La nuova caserma della Polizia intitolata a Zizzi - Manganelli: "Infiltrazioni criminali? Anche in Emilia"

La nuova caserma della Polizia intitolata a Zizzi - Manganelli: "Infiltrazioni criminali? Anche in Emilia"
Ricevi gratis le news
13

 LA NUOVA CASERMA -  «Zizzi è uno degli eroi quotidiani che hanno dato la vita in un momento triste del nostro paese. Che a distanza di trent'anni la città che lo ha visto operare gli dedichi una caserma, la trovo una cosa molto bella che mi riempie di emozione. La persona meritava questo omaggio perchè tutti i caduti meritano di essere ricordati». Così il capo della polizia Antonio Manganelli ha commentato l’intitolazione della caserma della polizia di Stato di Parma a Francesco Zizzi, il vicebrigadiere ucciso in via Fani durante il rapimento diAldo Moro.

«Fermare il proprio orologio nel ricordo – ha concluso Manganelli – conferma come tutti quanti sentiamo il bisogno della memoria per continuare. La bellezza della memoria».

CRIMINALITA' E RINFORZI - «Da investigatore ho conosciutoanni fa questi territori per i sequestri di persona e per fatti legati alla grande e piccola criminalità. Sicuramente sono territori non esenti dall’aggressione e dalla prepotenza della criminalità. Non lo sono e non lo sono mai stati». Il capo della polizia Antonio Manganelli, ha risposto così a chi lo ha interpellato sull' aumento della criminalità e delle infiltrazioni della malavita organizzata in Emilia-Romagna.
«Negli ultimi anni è sicuramente aumentata la sensibilità sul tema della sicurezza – ha proseguito Manganelli – Ci si sente meno sicuri perchè si è dato a questa tema una valenza che non riguarda più solo il contrasto alla criminalità ma più in generale la qualità della vita. Oggi si ritiene che essere sicuri significhi vivere meglio, avere condizioni di sviluppo socioeconomico del proprio territorio più certe. E si ha ragione a pensarla così. La sicurezza oggi non è più la somma delle azioni delle forze di polizia».
Sulla richiesta di di nuovi agenti in servizio, Manganelli ha poi aggiunto: «Noi spalmiamo sul territorio, cercando di soddisfare le esigenze di tutti, le risorse umane e finanziarie che abbiamo a disposizione. Intanto c'è un problema di utilizzare al meglio queste risorse, di non sprecarle, di evitare vuoti o sovrapposizioni. C'è, come si dice, un problema di razionalizzazioni. Già nei prossimi giorni arriveranno comunque nuove forze – ha annunciato – anche perchè le esigenze di polizia aumentano con l’aumentare delle esigenze della società».

TESSERA DEL TIFOSO -  «Stiamo scardinando i centri chiave di quella che non è tifoseria, ma soltanto un centro di interessi, a volte anche delinquenziali, che ruotano attorno al mondo del calcio»

Il capo della Polizia Antonio Manganelli promuove, a quattro giornate dall’inizio del campionato, la tessera del tifoso.  «Io credo – ha spiegato – che al di là delle strumentalizzazioni e delle contestazioni che provengono dalla mancanza di informazioni da parte di persone in buona fede, la maggior parte delle tensioni nascano perchè abbiamo messo il dito sulla piaga. Abbiamo toccato i fenomeni della criminalità legati alle vendita dei biglietti, il fenomeno del bagarinaggio,il fenomeno dei 'daspati' o dei 'diffidati' che, all’ultimo momento, potevano passare fra di loro il biglietto ed entrare auspicando il mancato controllo al tornello. Ora con la tessera plastificata e la foto identificativa sarà tutto più difficile». «La situazione ad oggi è quella che ci aspettavamo – ha concluso il capo della polizia – c'è un pò di ritardo nella distribuzione del documento plastificato, della tessera vera e propria, ma l’attuazione di un piano di emergenza, che ho varato proprio io e che prevede di tutelare il diritto di accesso allo stadio al di là del possesso o meno della tessera plastificata per chi ha fatto domanda e per chi è in possesso dei requisiti per averla, ha permesso comunque l’acquisto del biglietto come se si avesse la tessera vera e propria».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    24 Settembre @ 07.29

    Ma è possibile che perfino davanti alla morte oggi non sappiamo far di meglio che accendere contrapposizioni e competizioni come fossimo a Bar sport fra Inter e Milan? E' così difficile onorare e rispettare tanto Zizzi quanto l'operaio della Thissen? E il caso Sandri, su cui ho già detto chiaramente quello che penso su questo stesso sito, significa che tutti i poliziotti sono come Spaccarotella? Allora chi ieri ha sentito ai tg nazionali le richieste sul crac Parmalat deve pensare che tutti i parmigiani sono dei truffatori? Signori, giustamente voi ci spronate spesso a fare meglio il nostro nestiere di giornalisti. Allora, per una volta, io faccio lo stesso con voi: il ruolo dei lettori, in questa Gazzetta web, è importantissimo: non sprecatelo così... (G.B.)

    Rispondi

  • Laura

    23 Settembre @ 23.05

    In Italia si conta un omicidio in famiglia ogni due giorni. Il contesto familiare è quello più a rischio in assoluto ed uccide più delle mafie e della criminalità comune. In quanto ad intervenire, un cittadino con un minimo di senso civico si attiva nel caso veda una situazione delittuosa. Sentire il peso dell'obbligo giuridico a farlo, denota lo scarso amore verso la professione. Ripeto che 1000 persone all'anno muoiono sul lavoro. Ogni lavoro per me ha la stessa dignità e siamo tutti uguali davanti a questo tragico evento. Inoltre se muoiono 1000 operai all'anno e non 1000 poliziotti si capisce dai numeri la professione più pericolosa.

    Rispondi

  • wolf

    23 Settembre @ 22.09

    >Ma come si può PARAGONARE la morte di un operaio con la morte di un Poliziotto ?.... l’operaio mica lavora con la pistola o il mitra, ma deve indossare OBBLIGATORIAMENTE indumenti adatti per evitare eventuali traumi nonché rispettare le REGOLE ANTINFORTUNISTICA, cosa questa che sinceramente NON sempre viene rispettata !.....inoltre che PIACCIA o NO, chi ha TRUCIDATO il Vice Brigadiere di PS “Francesco Zizzi” Capo Scorta di Moro nell’ECCIDIO di Via Fani, erano “Terroristi Comunisti”, membri DICHIARATI delle “Brigate Rosse”, 11 uomini, una donna la famosa Barbara Balzerani, e 2 motociclisti, questo per chi NON sa e BLATERA delle C*****E !!....e magari nel Marzo del 1978 NON era ancora NATO !.....sta di fatto che codesti esempi di CORAGGIOSI COMPAGNI hanno MASSACRATO i “5” componenti la scorta dell’ Onorevole Aldo Moro !....11 + 2 contro 5….applicando come di consueto la formula della SPREGEVOLE VESSAZIONE !.....Da notare che OGGI questi ASSASSINI, sono tutti in LIBERTA’….è ora di finirla con i DISTINGUO di colore POLITICO, chi commette queste ASSURDE ATROCITA’ “ROSSO o NERO” che sia, si deve BERE TUTTA la GALERA inflitta !....dimenticavo che la MAGISTRATURA Italiana effettua gli SCONTI preferibilmente ai colori della mantilla del matador !.......

    Rispondi

  • gio

    23 Settembre @ 20.43

    mi sento tutto tutelato. si si anche gabriele sandri si sentiva tutelato sai!

    Rispondi

  • gio

    23 Settembre @ 20.40

    caro 911 , mi sa che hai 1 la coda di paglia , 2 non sai cosa stai dicendo oppure tu lavori nelle forze dell'ordine ...... forse dovresti chiedere della disattenzioine (ad esempio ) dei giovani con lo stipendio molto più basso di 1300euro , al padre e madrte dei giovani ITALIANI morti alla thissenkrupp! ma finiamola , e visto che dai importanza alla morte , e sei collegato ad internet guarda quanta gente muore o si infortuna gravemente , lavorando, non difendendo chissa quale cittadino!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va