Parma

Il turismo sotto la scure della crisi

Il turismo sotto la scure della crisi
Ricevi gratis le news
0

Chiara Pozzati
Turismo 2009: un’annata da dimenticare. Secondo le stime Istat, gli operatori turistici del Bel Paese hanno visto una diminuzione generale degli arrivi (l’8% in meno), mancate presenze (il pernottamento è calato del 4%), e un pesante calo degli spostamenti destinazione Italia (ridotti del 9,4%).
 Un’emorragia di visitatori che ha colpito anche Parma e in Parmense: la scure della crisi si è abbattuta sulla nostra provincia con effetti deleteri soprattutto per il comparto termale. Da un lato è stato riscontrato un generale calo di arrivi e presenze rispetto al 2008, ma dall’altro il nostro territorio ha potuto contare su segnali incoraggianti provenienti dall’area montana, unica zona in cui è stato attestato un incremento dei visitatori (+4,5% arrivi e +6,2% delle presenze).
Questo è quanto emerso dall’incontro sull’andamento del settore turistico che si è tenuto ieri mattina in Provincia. «La necessità di fare sistema è sottolineata anche sul turismo. Se mettiamo in campo il nostro potenziale diamo valore a tutti». Con queste parole il presidente Vincenzo Bernazzoli ha dato il via al focus a cui ha presieduto anche Carla Ghirardi, dirigente del servizio turismo della Provincia. E’ stata lei ad illustrare i dati di fronte a un’attenta platea.
A Parma è stata registrata una diminuzione del 6,3% sulle presenze e del 4,3% degli arrivi rispetto al 2008. Agli influssi della crisi ha retto maggiormente il comparto extralberghiero, dove bed&breakfast, agriturismi, campeggi hanno assistito a una lieve crescita delle presenze (+0,2%).
Ben diverso è per le strutture alberghiere che hanno dovuto fare i conti con un calo del 4,8% degli arrivi e del 7,9% delle presenze rispetto al 2008. Ma, a ben vedere, l’anno che ha chiuso i battenti lo scorso dicembre, ha dovuto fare i conti con un 2008 molto positivo.
 Parma è stata presa letteralmente d’assalto dai visitatori grazie ai numerosi eventi di fama internazionale che l’hanno lanciata a pieno titolo nell’olimpo delle città d’arte, a cominciare dalla mostra del Correggio.
 Interessanti i dati sulle nazionalità dei nostri turisti stranieri: i francesi che sono arrivati nel Parmense sono stati 21.453 (+ 1,8 % rispetto al 2008), seguiti dai tedeschi, ben 16.514 (+ 3,1), dagli inglesi e olandesi, che sono stati rispettivamente 9.139 e 9.138, dagli svizzeri con 8.554 arrivi, dagli americani, 7.817; a seguire, i belgi, gli spagnoli, gli austriaci, i cinesi e i russi. Interessante notare come l'incremento maggiore di arriva sia stato tra i turisti cinesi, 2.89 in numeri assoluti, ma con un aumento percentuale del 99%.
 Ecco allora che confrontando i dati 2009 con quelli del 2007 (annata sicuramente meno ricca di manifestazioni e maggiormente paragonabile all’anno scorso) emergono alcuni elementi positivi anche per il comparto termale e la città. In particolare si riscontra un aumento del 4% degli arrivi nelle località termali, e +1,2% per la città.
 «I dati dimostrano che i grandi eventi sono importanti per sostenere l’economia turistica del nostro territorio – ha concluso Bernazzoli - ecco perché dobbiamo continuare a  creare occasioni e garantirci quelle che già abbiamo, a partire dal Festival Verdi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Un'onda che sembra arrivare dal film Point break

Portogallo

Onde gigantesche come nel film Point break

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

1commento

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

tennis

Seppi saluta Melbourne, Nadal e Cilic ai quarti

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova