19°

Parma

Osapp: "A Parma aumentano i detenuti ma non gli agenti di Polizia penitenziaria"

Osapp: "A Parma aumentano i detenuti ma non gli agenti di Polizia penitenziaria"
Ricevi gratis le news
5

«Dopo Rieti e Trento anche a Parma aumentano i posti per i detenuti senza poliziotti penitenziari: l'armiamoci e partite nell’Amministrazione penitenziaria ha raggiunto il culmine». Così Leo Beneduci, segretario generale del sindacato penitenziario Osapp, commenta la prossima apertura di 5 sezioni detentive a Parma, senza unità di personale aggiuntive.
«Per Parma la carenza di organico è già di 80 unità - prosegue Beneduci in una nota - e se si aggiungono, come sembrerebbe, altri 350 posti, di poliziotti penitenziari ne mancheranno addirittura 150, pari a quasi il 50% dell’attuale organico. Accadrà così per Parma, quanto già si è verificato per il nuovo istituto di Rieti consegnato all’amministrazione penitenziaria da un anno e funzionante per meno della metà dei posti previsti, o come avverrà a novembre per il nuovo istituto di Trento in cui - sottolinea - per oltre 300 agenti in organico ce ne potranno essere, nel massimo, 106 anche se in questo caso i soldi ce li ha messi la Provincia».
L'Osapp annuncia per il prossimo 30 settembre un sit-in con volantinaggio dei sindacati davanti alla Prefettura di Parma, «ma - rileva Beneduci - il problema ormai è soprattutto politico, visto che al di là delle gravi pecche del Dap la reiterata assenza del ministro Alfano a tali problemi indica che in Italia, oltre al ministro per lo Sviluppo economico manca un ministro per le carceri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    28 Settembre @ 17.52

    Max infatti da ammi a parma ma non solo si parla di sovraffollamento quindi non riesco a capire il suo messaggio. Io ci sono stato in carcere a parma e, lasciando perdere tutte le leggende metropolitane assurde che girano (ne vuole una? le prostitute introdotte dallo stato per far fare sesso ai detenuti ogni 2 giorni o lo stipendio di ogni detenuto... o le spese telefoniche illimitate...) ho visto con i miei occhi che le guardie carcerarie fanno anche 10 o 12 ore al giorno quando dovrebbero farne 6 per turno, fanno anche le notti, sabati e domeniche, gli straordinari gli vengono pagati dopo mesi e mesi e non tutte le ore fatte vengono pagate. Evidentemente a parma, come dalle altre parti, si lamentano perchè mancano agenti quindi penso che queste persone meritino rispetto oltre che attenzione. Cosa facciamo in alternativa mandiamo a casa i detenuti? non penso sia una cosa molto intelligente, già che ormai per entrare in carcere devi averne fatte....

    Rispondi

  • MAX

    28 Settembre @ 11.43

    perchè questo lamento, quale sarebbe il problema? gli agenti in organico al carcere sono di numero giusto perchè sono in linea con la capienza di detenuti che il carcere supporta! se poi ne carcere i detenuti duplicano, triplicano, quadruplicano allora chi se ne frega! nel senso che il problema non sta nell'organico di agenti bens' in quello dell'ammasso di detenuti nel carcere! quindi la notizia deve riguardare il sovraffollamento del carcere e non la conseguente mancanza di roganico di agenti! inutile lamento e notizia perchè il problema non lo si può risolvere aumentanto il numero di agenti ma diminuendo il numero di detenuti che sono ammassati come bestie! vergogna! ps: sarà che sono sfortunato, sarà il mio karma di m.... ma quasi semrpe, quando certi messaggi colpiscono il vero problema del discorso e della notizia, o non viene inserito il mio messaggio oppure vine rimessa la notizia (leggermente modificata) per azzerare tutti quanti i posts già inseriti! ma che incredibile sfortuna e coincidenza........

    Rispondi

  • MAX

    28 Settembre @ 11.27

    ma perchè questo lamento? quale sarebbe il problema? gli agenti in organico nel carcere sono in quantità giusta e pari alla capienza massima di detenuti che il carcere può avere! se poi di detenuti ce ne sono il doppio allora chi se ne frega! infatti si è nel giusto nell'avere un organico perfettamente in linea con la richiesta del carcere, non lo si è invece quando i detenuti raddoppiano o triplicano o quadruplicano rispetto alla capienza del carcere! in conclusione, per quelli che non riescono a capire il concetto di fondo, perchè lamentarsi e fare notizia quando invece il lamento e la notizia dovrebbe riguardare i detenuti che sono ammassati come bestie???????????????????

    Rispondi

  • Geronimo

    27 Settembre @ 20.22

    Beh se si attuasse quello che lei chiede il carcere di parma non potrebbe esistere perchè allora ogni guardia carceraria dovrebbe fare quel lavoro a casa propria. A Parma alla fine ci sarebbero più carcerati che guardie semplicemente perchè la guardia carceraria è un lavoro duro rischioso mal pagato e in cui devi lavorare di notte e fine settimana. Troppo dura da fare per un parmigiano, vai a chiederlo alle poche guardie carcerarie di parma che fanno quel lavoro

    Rispondi

  • Luigi

    27 Settembre @ 19.46

    Se si mandassero nei loro paesi e nelle loro città italiane gli attuali reclusi, quanti i rimasti sarrebbero di Parma e Provincia ? E' possibile avere una risposta in merito ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro