10°

22°

Parma

"A casa mia": la teleassistenza per gli anziani cambia volto

Ricevi gratis le news
1

Consentire alle persone anziane di rimanere il più a lungo possibile nelle loro case, nei loro quartieri, nei contesti di luoghi e di relazioni di tutta una vita è uno degli obiettivi - si legge in un comunicato stampa - dell’amministrazione comunale. "Da oggi, la domiciliarità a Parma segna un traguardo in più grazie al progetto 'A casa mia'. - continua la nota -, il nuovo servizio di teleassistenza del Comune che riunisce e semplifica tre precedenti servizi - il telesoccorso, il telecontrollo e la telesorveglianza – e si rivolge ad anziani che desiderano rimanere al proprio domicilio in condizioni di sicurezza. Il progetto ha delle potenzialità che lo rendono eventualmente estendibile anche a persone con disabilità e a tutte le persone in condizione di fragilità. 'A casa mia”'permette, grazie all’evoluzione delle tecnologie, di migliorare la qualità delle prestazioni, integrandole e, in virtù di un gestore unico, di superare la frammentazione di standard e servizi".

Agli anziani servono solo un telefono, fisso o cellulare, e un telecomando per accedere alla nuova teleassistenza, che, oltre a interfacciare più tecnologie senza richiedere particolari strumentazioni, è più semplice nell’utilizzo e costa meno.
Inoltre, aumenta anche il numero dei beneficiari grazie a un nuovo servizio che garantisce un primo intervento socio-assistenziale nei giorni prefestivi e festivi per tutte le persone con più di 65 anni rimaste improvvisamente sole. Anche questo servizio ha caratteristiche tali per cui può essere esteso ad adulti con gravi disabilità. Il servizio viene attivato dalla Polizia municipale o dalle forze dell’ordine. Alla persona sola viene garantita così una immediata assistenza domiciliare.

Grazie alle funzioni di telesoccorso, una centrale operativa, attiva 24 ore su 24, non solo per emergenze sanitarie, prende in carico l’allarme che l’utente lancia premendo un telecomando e attiva un soccorso immediato (118, vigili del fuoco, famigliari ecc.). In aggiunta, un operatore mobile si attiva al bisogno per recarsi a casa dell’anziano e risolvere emergenze socio-assistenziali.
È previsto, poi, un contatto personalizzato (telecontrollo) modulato in base alle specifiche necessità dell’utente e concordato con l’anziano e con la sua famiglia, come forma di prevenzione costante nel tempo (minino 2 telefonate a settimana).
La telesorveglianza prevede la messa in sicurezza dell’ambiente domestico tramite dispositivi di controllo ambientale; il gestore del servizio potrà offrire dispositivi diversi di telesorveglianza, ad esempio per monitorare la temperatura (caldo/freddo), le fughe di gas, di fumo, tentativi di intrusione ecc.
Infine, l’Amministrazione individuerà una associazione di volontariato per garantire, agli anziani che lo gradiscono, un costante contatto telefonico, per scambiare quattro chiacchiere o semplicemente per un saluto (telecompagnia).

La nuova teleassistenza, di cui nei prossimi giorni parte la gara d’appalto per l’individuazione del gestore, entrerà in funzione da gennaio 2011, potrà essere attivata tramite una semplice telefonata a un numero verde, comunicato successivamente, o attraverso l’assistente sociale di riferimento. Per informazioni al momento ci si può rivolgere ai nn. 0521.218963/218966/031711.
Tutti gli attuali utenti della telesorveglianza (31) e del telesoccorso (90) avranno il servizio gratuitamente per 3 anni.
Il Comune ha destinato alla realizzazione del nuovo servizio circa 100mila euro, cui si aggiungono ulteriori 100mila euro da destinare a contributi a nuovi assistiti in particolare situazione economica.

“La domanda di servizi da parte degli anziani è in costante aumento e, in particolare, è sempre alta la richiesta di quegli interventi che permettono agli anziani di rimanere nelle loro case - ha detto il sindaco Pietro Vignali - Grazie al nuovo progetto “A casa mia” facciamo un ulteriore passo avanti in questa direzione: unifichiamo tre servizi, che favoriscono la domiciliarità, in uno, diminuendone i costi; grazie all’integrazione delle tecnologie miglioriamo la qualità degli interventi; aumentiamo il numero dei potenziali fruitori. E rilanciamo, così facendo, anche il precedente servizio “A casa sicuri”, che ha avuto qualche problema tecnologico e di utilizzo da parte degli utenti”.
“A casa mia” razionalizza, rilancia e amplia servizi già esistenti, affini ma finora scollegati tra loro, uno dei quali “A casa sicuri” rimasto al di sotto delle potenzialità e degli obiettivi che si era prefissato - ha continuato l'assessore al Welfare Lorenzo Lasagna - anche per le difficoltà conseguenti alla tecnologia utilizzata. Il nuovo servizio va incontro a un’esigenza molto sentita dalla popolazione anziana della nostra città e ha, in potenza, un bacino di utenza molto ampio, se si pensa che dei 41mila circa anziani di Parma 40 mila vive a casa propria. In più, un domani, in accordo con l’Agenzia Disabili potrà essere esteso anche alle persone con disabilità. “A casa mia” si avvale di una tecnologia molto semplice, non è più necessaria nemmeno l’adsl come nel precedente progetto, coniugata con i servizi sociali, sanitari e il volontariato. L’obiettivo è di raggiungere, nel 2011, i 500 utenti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • franco

    28 Settembre @ 21.18

    A PRESCINDERE DAL PARTITO, CHE IL PD NON MI PIACE, MAAAAA PERCHE' ANCHE IL SINDACO NON FA INCONTRI NEI QUARTIERI, COME CASELLI, FORSE NON E' PREPARATO A DARE RISPOSTE.....FORSE HA PAURA?????? SAREBBE BELLO VEDERLO OGNI TANTO DAL VERO E NON IN TV A FARE PROCLAMI.......MA FORSE NON HA GLI ATTRIBUTI ADATTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze in passerella a Pilastro

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Si fingono tecnici Iren e svuotano una cassaforte a Monticelli

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

4commenti

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

Smog

Stop ai diesel euro 4 fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

25commenti

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

1commento

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

novellara

Si fingeva "sexy girl" su Facebook per raggirare gli uomini: denunciato

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

SPORT

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

SOCIETA'

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto