Parma

Protesta contro gli sfratti: la Rete Diritti in casa occupa il Duc

Protesta contro gli sfratti: la Rete Diritti in casa occupa il Duc
Ricevi gratis le news
7

Circa quaranta persone hanno dato vita nel pomeriggio a una protesta al Duc, occupando per qualche ora gli uffici comunali. La Rete Diritti in casa ha organizzato la protesta per chiedere una risposta agli amministratori pubblici riguardo ai problemi di alcune famiglie in difficoltà. Lo slogan dello striscione era chiaro: "Case per tutti. Sfratti per nessuno". La protesta è terminata quando le forze dell'ordine hanno sgomberato il Duc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • parmense doc

    02 Ottobre @ 12.52

    io non dico che katia torri porta i clandestni a parma: dico solo che col suo movimento, le sue proteste, la sua difesa contro le espulsioni ect fa di tutto per farli restare e farli passare davanti agli italiani

    Rispondi

  • katiatorri

    02 Ottobre @ 09.35

    purtroppo wolf,invece la realtà la conosco più di lei e ,infatti,ieri al duc c'erano anche famiglie italiane che non hanno casa o stanno per perderla non perchè le case le danno agli immigrati in strada come loro,ma perchè per le fascie più povere non le costruiscono proprio o le tengono vuote come le famose 20 in via olivieri rimaste chiuse per più di due anni e solo ora,dopo diverse dinunce e un presidio,in via di ristrutturazione.La famiglia Cela,non italiani,ha 14 punti per l'assegnazione di un alloggio di emergenza è in strada dal gennaio scorso...in compenso la famiglia di Giuseppe italiana,finirà in strada con due bimbi ,uno di pochissimi mesi ,il prossimo 21 ottobre,siamo già riusciti ad evitare l'esecuzione dello sfratto ma il 21 l'ufficiale giudiziario tornerà in forze,lei ci sarà per questa famiglia italiana?non credoperchè lei,magari in buona fede,non ha capito quello che han capito Giuseppe,Cela,Nicoletta,Fatma e altri ossia che la divisione fra poveri serve solo a chi vuol continuare ad affittare cantine a 400 euro,l'unione porta a rendere effettivo il diritto alla casa per tutti

    Rispondi

  • Cristiano

    02 Ottobre @ 08.41

    Eh,certo Wolf. Le politiche migratorie non sono determinate da dinamiche di sfruttamento, sia storico che attuale, di alcuni paesi su altri,ma dall'attività alacre di Katia Torri. Chi non l'ha vista stipare dei motoape di migrati e portarli coattivamente nella nostra città? Anche rispetto alla nazionalità di chi si rivolge allo Sportello Diritti in Casa è predeterminata:gli Italiani che vediamo affiancati dalle persone della Rete sono,oramai è assodato,solo dei figuranti segati da Uomini e Donne. La nostra città è sedicentemente democratica,ma questo non ti solleva dal dovere, almeno di fronte alla tua coscienza, di dire banalità stereotipate. La Rete,e molti cittadini come me l'hanno visto di persona, si occupano di tutti coloro che richiedono un aiuto,e si battono per gli ultimi, di qualsiasi colore siano. Il tuo altro modo di vedere le cose è certo lecito, ma rifletti se non sia opportuno sgrossarlo di banalità, ed esprimerlo in modo meno stereotipato. Le Politiche abitative della nostra città sono risibili, perchè mascherano con parole come edilizia popolare l'edificazione di condomini il cui affitto calmierato è fuori portata per coloro che sono davvero nelle peste, italiani e non. Cosicchè le case realmente "popolari" hanno liste d'attesa inacettabili,mentre quelle calmierate hanno bandi che vanno parzialmente o completamente deserti. Questi sono fatti che si possono toccare con mano,il resto invece rimane ciò che è:aria fritta. Ma che Katia Torri sia alla base di un problema da lei stessa creato:dai mò...si può fare di meglio,non credi?

    Rispondi

  • parmense doc

    02 Ottobre @ 01.03

    io ho un vicino di casa, moroso! oltretutto rumorosissimo..meno male è arrivato lo SFRATTO...che fa me lo devo tenere secondo katia torri? è 1 anno che non fa dormire nessuno...

    Rispondi

  • wolf

    02 Ottobre @ 00.07

    >Egr.Sig.a Catia Torri, lei se la prende con l’Amministrazione Comunale rea di NON avere costruito abitazioni POPOLARI in rapporto alla RICHIESTA cittadina…..SCUSI ma il problema se lo è creato lei stessa, nell’importare e SOSTENERE SMISURATAMENTE i MIGRANTI nella NOSTRA città…..purtroppo però, esiste un’altra verità che NON è quella che lei va da tempo RECLAMIZZANDO…e mi riferisco alle NUMEROSE famiglie BISOGNOSE Parmigiane e ITALIANE, che nonostante abbiano effettuato regolare domanda d’alloggio all’ACER, si sentono rispondere che NON hanno il punteggio necessario per usufruire di tale SERVIZIO, poiché INNUMEREVOLI MIGRANTI, a causa della loro situazione di ASSOLUTA INDIGENZA, sono matematicamente in possesso di un punteggio inferiore e pertanto hanno MASSIMA PRECEDENZA !!.....EBBENE, dato che in questa città di Parma, vige un ALTA concezione DEMOCRATICA e di profonda difesa delle NOSTRE RADICI, personalmente le dico che NON SONO ASSOLUTAMENTE d’ACCORDO con le sue GENIALI TEORIE….sicuramente LESIVE, RAZZISTE e POLITICAMENTE INDOTTRINATE, verso i suoi stessi concittadini PARMIGIANI !!.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno visto dall'elicottero dei vigili del fuoco

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

1commento

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

3commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

1commento

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS