10°

20°

Parma

La tragedia del piccolo Ousman Voleva dare da mangiare ai pesci - Poteva essere salvato?

La tragedia del piccolo Ousman Voleva dare da mangiare ai pesci - Poteva essere salvato?
Ricevi gratis le news
32

Era andato con due amichetti sulle sponde del laghetto artificiale per dare da mangiare briciole di pane ai pesci. È questa la ricostruzione che gli inquirenti forniscono sulla morte del piccolo Ousman Manou, otto anni, di origini togolesi ma nato in Italia. Il bimbo è deceduto ieri cadendo nello specchio d’acqua che si trova nel parco di una villa di Corcagnano.
Al momento dell’incidente, sempre secondo questa prima ricostruzione, erano con lui una ragazza di 14 anni e un bambino di 10. I tre erano entrati insieme nel parco della villa attraverso un buco praticato nella recinzione. In seguito hanno attraversato il parco e hanno cominciato a gettare molliche di pane in acqua da una torretta che si trova ai bordi dello stagno artificiale, profondo all’incirca due metri e mezzo. Ousman è scivolato in acqua ed è affogato sotto gli occhi dei due amichetti che, a quanto sembra, hanno provato a salvarlo senza riuscirci. Il bimbo non sapeva nuotare.
Un’ora e mezzo dopo la tragedia i due bambini, sconvolti, sono andati a raccontare l’accaduto a Don Livio Pelosi, parroco di Corcagnano. «Quando sono venuti da me hanno chiesto di confessarsi – ha spiegato il parroco – poi mi hanno raccontato, in maniera molto confusa, quello era successo ma senza darmi punti di riferimento precisi. Apparivano sconvolti ma al tempo stesso incapaci di spiegare in maniera lineare l’accaduto». Secondo Don Livio il racconto dei due bambini non era credibile anche perchè infarcito di continui tentennamenti e ripensamenti. Fatto sta che il bimbo era già morto.    
Successivamente uno dei bambini è andato a bussare a casa di Ousman e ha chiesto di parlare con il fratello del bimbo deceduto. «E' venuto da me dicendomi che era successa una cosa molto brutta a Ousman – ha raccontato Sadat Manou – ho preso la bicicletta e mi sono fatto accompagnare sul posto. Lì, dopo un pò di tempo passato a cercare, ho trovato la bici di mio fratello. Ho scoperto pochi minuti dopo che era annegato». Sulla vicenda esprime perplessità il padre di Ousman, Issaka Manou, che è da 20 anni in Italia. «Mi sembra strano che mio figlio sia andato a giocare proprio accanto al laghetto – spiega - lui non sapeva nuotare e aveva paura dell’acqua. Poi era un bambino molto responsabile: se gli dicevo di rimanere a giocare in un posto lui mi ubbidiva. Sapeva che non doveva avvicinarsi all’acqua».

IL RACCONTO DEL PARROCO - Alle 18,30 i bambini che erano con Ousman suonano alla cano­nica della parrocchia del paese. «Bisogna pregare per Ousman che è caduto in acqua. E' caduto nel laghetto, è morto». Hanno l’aria sconvolta, qualcuno pian­ge. Già un po' di tempo è passato da quando il loro piccolo amico è sprofondato nelle acque del lago dell’ex villa Biondi.

Don Livio Pelosi, il giorno do­po, ammette di non aver dato abbastanza peso alle parole sconclusionate e confuse dei ra­gazzini: «Hanno detto che Ou­sman era caduto nel laghetto e poi sono scappati via veloce­mente. Ero sicuro che non fosse vero, quel bimbo era molto svel­to e io non avevo mai visto quel lago - spiega l’anziano parroco ­. Ho pensato che fosse una bra­vata o comunque un’esagerazio­ne. Certo non immaginavo che fosse realmente accaduto, altri­menti mi sarei attivato, avrei da­to l’allarme, sarei andato a ve­dere io stesso».

LA PROCURA APRE UN'INCHIESTA. "Come è prassi nei casi di morte non naturale, è stata aperta un'inchiesta, ma non abbiamo formulato ipotesi di reato". Lo ha detto il procuratore Gerardo Laguardia parlando della morte di Ousman Manou e di eventuali responsabilità di adulti nella vicenda. Ma per il momento prende corpo l'ipotesi del tragico incidente. Per quanto riguarda i due ragazzini che erano con il piccolo, solo una, che ha 14 anni, è eventualmente imputabile. Del caso comunque si occuperà la Procura dei minori di Bologna, alla quale sono stati trasferiti gli atti.

Altre informazioni negli articoli di Georgia Azzali, Luca Pelagatti e Margherita portelli sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bogio

    06 Ottobre @ 15.36

    poteva essere salvato? la vita in questo caso è tempodipendente: prima si soccorre e rianima e molto più elevate sono le possibillità.

    Rispondi

  • chiara

    06 Ottobre @ 09.15

    La scuola e il paese organizzano una raccolta fondi per il trasporto della salma in Togo. Tutti dovremmo sentirci coinvolti. Questa sera in Parrocchia a Corcagnano alle 21 si terrà una veglia di preghiera.

    Rispondi

  • ruki

    05 Ottobre @ 18.14

    ankora adesso trovo tt cosi strano x qnt è accaduto..caro ousman dio ti proteggera da la su ne sn piu k sicura.... nn ti cancelleremo mai dal nostro cuore ti vogliamo bene by ruki e aicha

    Rispondi

  • PAOLO

    05 Ottobre @ 15.38

    Che disgrazia terribile, posso solo avere un pensiero di affetto per il piccolo, e per i suoi famigliari.

    Rispondi

  • @driana

    05 Ottobre @ 13.50

    Anche io sono molto perplessa di fronte al comportamento del parroco. Arrivano da lui dei bambini evidentemente sconvolti, parole sconnesse perchè sono traumatizzati da quanto è successo ... e lui che fa? semplicemente non crede a quello che dicono e con una superficialità sconcertante accantona il tutto. Non lo sfiora nessun dubbio. I ragazzini non lo hanno detto in casa per paura di essere sgridati, ma come scrive Luca quanti di noi hanno fatto cose che non si doveva fare ... solo che a noi è andata bene. Una carezza a Ousman, da una zia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro